Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / Civitanova Danza 2015: tra prime assolute, residenze artistiche e notti di stelle…

Civitanova Danza 2015: tra prime assolute, residenze artistiche e notti di stelle…

justice1

Quest’anno Civitanova Danza si concentra sugli eventi per famiglie, e su coproduzioni e progetti di residenza artistica, presentati dal 12 luglio all’8 agosto tra i teatri e gli spazi più interessanti della città.

Si inizia il 12 luglio con Collettivo Cinetico e Teatro delle Briciole in Sherlock Holmes, spettacolo in prima regionale al Teatro Cecchetti, che si propone di osservare con acuta e divertita ostinazione il mondo. Sulla scena le inedite performance cui ci hanno abituati i Cinetici insieme alle invenzioni teatrali di Teatro delle Briciole danno corpo al celebre investigatore, il cui metodo di osservazione e deduzione somiglia tanto alla curiosità tipica dei giovani spettatori, cui viene presentato un viaggio di esplorazione del mondo teatrale.

Il 18 luglio in scena sempre al Cecchetti la prima italiana di Neons di Philippe Saire, coreografia creata per due danzatori in una scena di luci al neon e di display, che parla di separazione e intimità attraverso la storia di due uomini che vivono un momento difficile nella loro relazione. La coreografia si muove sulla voce di Maria Callas, e come i suoi brani, è raffinata e intensa, a volte forte e impegnativa, con infinite sfumature, come quelle delle luci al neon.

Un’ora più tardi (alle 21.30) al Teatro Rossini lo spettacolo di Olivier Dubois, con la compagnia Ballet du Nord, Les mémoires d’un seigneur ou l’homme disparu, in collaborazione con BolzanoDanza. Un balletto che è la storia di un uomo, e di ciò che vive in tre diverse epoche: l’epoca della Gloria, della Caduta e dell’Addio; attraverso potere, terrore, vita e sogno, abbandono e rifugio, un uomo interpretato da 40 uomini, in un viaggio biografico inedito. E tra quei 40 uomini, 20 persone comuni, con attitudine al lavoro di gruppo, ma non necessariamente con studi di danza all’attivo, scelti attraverso un workshop tra Bolzano e Civitanova dal 12 al 18 luglio (termine iscrizioni il 2 luglio, informazioni AMAT Marche).

A chiudere la giornata al Teatro Annibal Caro la Compagnia Enzo Cosimi con Fear Party, in prima assoluta, grazie al progetto di residenza presso la Casa della Danza di Civitanova. Una performance che attraverso una scrittura del corpo intensa e in progress mette in scena la paura, in tutte le sue forme e cause, legate soprattutto a una macchina sociale inquietante.

Il 28 luglio, notte delle stelle, con in scena al Teatro Rossini in prima regionale Evolution, lo spettacolo con la meravigliosa Alessandra Ferri accompagnata da Herman Correjo, principal dell’ABT, che la accompagna insieme ad altri meravigliosi interpreti in un viaggio sull’evoluzione dell’arte e dell’artista, creato appositamente per l’interprete principale da grandi nomi della coreografia.

L’8 agosto, si replicano gli appuntamenti Danza Focus e Happydancehour! del primo giorno, il primo appunto un focus sulla danza, l’altro un evento al Lido Cluana all’ora dell’aperitivo a cura delle scuole di danza della città. Alle 20.30 invece al Teatro Cecchetti va in scena la prima assoluta di una creazione nata in relazione a un progetto di residenza: quello di Mara Cassiani, che qui presenta Justice, un lavoro sul corpo femminile, punto di equilibrio tra passato e presente, che in base al cambio di forme cambia la propria percezione, utilizzando anche i media e le loro immagini.

Alle 21.30 la prima italiana di Eloge du puissant royaume, del coreografo Heddy Maalem, che si interroga sull’altro e sull’identità, mettendo in scena i migliori krumpeurs delle banlieue parigine, che presentano una danza hip-hop palpitante nata a Los Angeles negli anni 1990 e resa celebre nel 2005 dal film Rize di Davide La Chapelle. In scena anche le due culture da cui nasce Heddy Maalem, quella algerina e quella francese, portate in scena attraverso la danza dopo anni di boxe e aikido.

A chiudere i Collettivo Cinetico con il loro Miniballetto n.2, in prima assoluta, all’interno di un progetto di residenza alla Casa della Danza di Civitanova. Un creazione che prosegue la ricerca sulla scrittura coreografica di Francesca Pennini (in Miniballetto n.1) creando un’antologia tra geometria e turbinio, che trasforma la danza in una corrente e la coreografia in una riflessione sul controllo.

Da non dimenticare i workshop e gli stage di Civitanova per Domani dal 3 all’8 agosto con maestri come Frédéric Olivieri, Florence Clerc, Paola Vismara, Elisa Scala e Fabrizio Monteverde, cui ci si può iscrivere entro il 23 luglio.

ORARI&INFO:

Civitanova Danza

Dal 12 luglio all’8 agosto,

presso il Teatro Cecchetti, Viale Vittorio Veneto 128

Teatro Annibal Caro, Corso Annibal Caro n.2

Teatro Rossini, via Bruno Buozzi 6

Info: www.civitanovadanza.it

Greta Pieropan

Foto: Collettivo Cinetico, Mara Cassiani (fonte: Civitanova Danza)

www.giornaledelladanza.com

Check Also

Viaggio alla scoperta del corpo e delle emozioni con “Deserto digitale” di Nicola Galli

Il 15 novembre 2019, al Teatro Petrella di Longiano (FC) sarà in scena Deserto digitale, ...

"Grease - Il Musical"

“GREASE – Il Musical”: trepidante attesa per il nuovo tour italiano

“Grease – Il Musical” Photo Credits: Giulia Marangoni Grande attesa per il ritorno di GREASE ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi