Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / “Equilibrio Festival della nuova danza” – VIII Edizione

“Equilibrio Festival della nuova danza” – VIII Edizione

 

Dal 5 al 27 febbraio 2012 l’Auditorium Parco della Musica ospiterà l’ottava edizione di “Equilibrio Festival della nuova danza”, la rassegna che offre una panoramica sulla danza mondiale, ospitando artisti della scena internazionale, provenienti quest’anno da quattro continenti: Belgio, Canada, Norvegia, Cuba, Italia, Burkina Faso, Algeria, Giappone, Spagna. Anche quest’anno la direzione artistica è affidata a Sidi Larbi Cherkaoui, il coreografo e danzatore belga più volte ospite della rogrammazione di Musica per Roma.  Ad aprire il Festival saranno i finalisti della quinta edizione del “Premio Equilibrio Roma” per la danza contemporanea. Nelle serate del 5 e 6 febbraio, le compagnie selezionate presenteranno le loro forme brevi sotto lo sguardo attento della giuria internazionale e del pubblico del Teatro Studio.

Il 6 febbraio Sidi Larbi Cherkaoui presenta in prima italiana Tezuka, la sua nuova creazione, con musica dal vivo, ispirata a Osamu Tezuka, disegnatore di manga, artista di fama mondiale (replica 7 febbraio). Astro Boy e Buddha, due dei manga più famosi nella cultura popolare giapponese, catturano in particolar modo l’immaginario di Cherkaoui che esplora il visionario mondo di Tezuka: una miscela di tradizione, fantascienza e realtà contemporanea. La filosofia, i disegni e i personaggi del “dio dei manga” prendono vita sulla scena attraverso il movimento dei danzatori che traccia l’evoluzione fisica dei disegni di Tezuka dalla linea nera sulla pagina bianca al singolo kanji (carattere di scrittura giapponese), sino ad arrivare al personaggio manga.

Il 10 febbraio la coreografa canadese Crystal Pite porta a Roma Dark Matters, punto di arrivo di un tema sviluppato in tre precedenti spettacoli. A interessarla è il territorio sconosciuto della creazione artistica che trova un corrispettivo nella materia oscura, rappresentata nello spettacolo da danzatori-ombra che scivolano nello spazio come le ombre che seguono il nostro corpo e rappresentano quelle “forze invisibili” che mettono in moto lo spettacolo. L’immagine del burattinaio, “ombra e anima di ciò che manipola”, introduce l’idea di una marionetta vera e propria che campeggia nella prima parte della pièce. L’11 febbraio è di scena la compagnia norvegese Zero Visibility Corp che in (IM)POSSIBLE rivisita l’eterno conflitto e il paradosso connessi alla creazione di relazioni sincere e vere. Ina Christel Johannessen sviluppa uno spettacolo imperniato sulla volontà di creare una presenza fisica e mentale che includa l’altro, associando il duetto come forma coreografica e la seduzione come strategia artistica.

Il 12 febbraio la Compagnia di Danza Contemporanea di Cuba approda al Parco della Musica con un programma di tre pezzi firmati dall’ingegno di altrettanti coreografi che esaltano il carisma e il virtuosismo dei suoi danzatori: la prima europea di New Piece, ultima creazione di Juan Kruz de Garaio Esnaola, storico danzatore della compagnia Sasha Waltz e le prime italiane Mambo 3Xxi,  divertentissimo lavoro a ritmo di musica disco di George Cespedes, e Demon Crazy del catalano Rafael Bonachela, direttore artistico della Sidney Dance Company.

Dal Burkina Faso, la Compagnie Faso Danse Théatre presenta il 15 febbraio in prima italiana Kohkuma 7ºSud, un’intensa pièce, con musiche dal vivo, ambientata in un campo per rifugiati, che indaga sulla lotta inteririore per cambiare se stessi e il mondo.

In Women, (prima italiana) giocosa coreografia del belga Ugo Dehaes, otto danzatrici partendo da un punto di vista maschile, mostrano i differenti aspetti dell’essere donna (16 febbraio). Il 19 febbraio, con Ordinary Witnesses, un lavoro intenso e poetico, il franco algerino Rashid Ouramdanes esplora con la sua compagnia gli effetti di un passato violento sul corpo e sulla psiche delle persone. Il 24 febbraio, l’enfant terrible della danza contemporanea Dave St-Pierre presenta all’Auditorium Un peu de tendresse bordel de merde! (spettacolo consigliato a un pubblico adulto), il secondo capitolo della trilogia Sociologie et autres utopies contemporaines, un’esplorazione dei riti dell’amore contemporaneo (repliche 25 e 26 febbraio). La prima parte del progetto, La pornographie des âmes, è stata presentata al Festival Equilibrio nel 2010.

Il 25 febbraio Ko Murobushi omaggia il pubblico con Intermezzo Roma, una prima assoluta, una creazione originale per l’ottava edizione di Equilibrio.

Il 27 febbraio, Juan Kruz Díaz de Garaio Esnaola chiude il cartellone del festival con Espérame despierto che invita lo spettatore a contemplare la misteriosa relazione tra due personaggi coinvolti in un continuo gioco attorno alla metafora dell’abbandono.

Sul palco del Teatro Studio, i due vincitori ex equo della quarta edizione del Premio Equilibrio nel 2011, Giulio D’Anna con Parkin’son, Valentina Buldrini e Martina La Ragione con Will, presenteranno i loro spettacoli in prima assoluta rispettivamente l’8 e il 14 febbraio.

 

ORARI & INFO

Lunedì 6 e martedì 7  febbraio 2012

Sala Petrassi, ore 21.00

Sidi Larbi Cherkaoui (Belgio)

Prima italiana

Tezuka

Mercoledì 8 febbraio 2012

Teatro Studio ore 21

Giulio D’Anna

Prima assoluta

Parkin’ son

Venerdì 10 febbraio 2012

Sala Petrassi, ore 21.00

Crystal Pite (Canada)

Dark Matters

Sabato 11 febbraio 2012

Teatro Studio ore 21

Zero Visibility Corp. (Norvegia)

(Im)possible

Domenica 12 e lunedì 13 febbraio 2012

Compagnia di Danza Contemporanea di Cuba

Sala Petrassi, ore 21.00

Mambo 3XXi coreografia di George Cespedes prima italiana

Demon Crazy coreografia di Rafael Bonachela prima italiana

New piece coreografia di Juan Kruz de Garaio Esnaola prima europea

Martedì 14 febbraio 2012

Teatro Studio ore 21

Martina La Ragione e Valentina Buldrini

Prima assoluta

Will

Mercoledì 15 febbraio 2012

Sala Petrassi, ore 21.00

Compagnie Faso danse théatre (Burkina Faso)

Prima italiana

Kohkuma 7ºsud

Giovedì 16 febbraio 2012

Sala Petrassi, ore 21.00

Ugo Dehaes (Belgio)

prima italiana Women

Domenica 19 febbraio 2012

Sala Petrassi, ore 21.00

Rashid Ouramdanes Ordinary Witnesses

Venerdì 24, Sabato 25, Domenica 26 febbraio 2012

Dave St-Pierre (Canada)

A Little Tenderness

Sabato 25 febbraio 2012

Teatro Studio ore 21

Ko Murobushi  (Giappone)

Prima assoluta Intermezzo Roma

Lunedì 27 Febbraio 2012

Teatro Studio ore 21

Juan Kruz de Garaio Esnaola

Esperame despierto

Domenica 5 e Lunedì 6 febbraio

Teatro Studio, ore 21.00

Premio Equilibrio Roma 2012- compagnie finaliste

V edizione

Ufficio Stampa Fondazione Musica per Roma

Tel. (+39) 06-80241574-228-261

www.auditorium.com

 

 

Lorena Coppola

 

 

Check Also

Sofia Nappi/Komoco – “Pupo”: il tema della crescita e della consapevolezza

Venerdì 21 Giugno 2024, presso il Teatro Stabile di Parma, Fondazione Teatro Due, Arena Shakespeare, ...

La Nuit des Étoiles – Le Stelle della danza a Olbia il 27 luglio

Il magnifico scenario del Golfo di Olbia si fa teatro per ospitare le più importanti ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi