Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / admin (page 362)

admin

Dalla Russia con furore: arrivano a Verona gli acrobatici “Flying Tzars”

A San Silvestro il Teatro Nuovo di Verona si tinge di rosso e presenta il travolgente spettacolo Flying Tzars, spettacolo di danze acrobatiche, coreografiche, folcloristiche e circensi. Definito dal New York Post “lo show più spettacolare, emozionante e bello del decennio”, la rappresentazione è uno degli spettacoli più energici del mondo in cui il pubblico si sentirà protagonista e al contempo rimarrà incantato dalle acrobazie mozzafiato dei ballerini, dalla sensualità e dal lirismo delle danzatrici. Un’esperienza emozionante e unica che farà rivivere sul palco le tradizioni, i costumi e la storia di una terra esotica e affascinante come il Caucaso: coadiuvata da costumi da Mille e Una Notte, da salti e giravolte al limite dell’umano, dall’agilità e velocità dei danzatori, l’Imperial Russian Dance Company non potrà che colpire gli spettatori. Fondata nel 1958, la Compagnia si è esibita in 73 paesi davanti ad un pubblico di 20 milioni di persone. Il 2 Aprile 2001 il gruppo ha addirittura ricevuto un attestato di riconoscenza dal Presidente della Federazione Russa Vladimir Putin per i meriti nello sviluppo dell’arte coreografica. E’ stata, inoltre, invitata a partecipare al programma culturale nell’ambito del G8 a San Pietroburgo, al IX Festival dell’Arte Russa a Cannes nel ...

Read More »

X Galà Internazionale di Danza “Ballerini del mondo danzano a Salerno”

Ritorna la grande danza a Salerno con Vincenzo Capezzuto e le stelle del firmamento dell’arte tersicorea che daranno vita, nella splendida cornice del Teatro Verdi di Salerno,alla celebrazione della decima edizione del galà internazionale promosso dall’Associazione “Futuro Danza”. Il 2 gennaio 2011 è attesissimo l’evento del decennale e la città è pronta ad omaggiare la leggiadria della danza e ad accogliere le stelle di caratura internazionale come Anna Osadcenko e Evan Mckie, étoiles dello Stuttgart Ballet, Philip Kratz e Stefania Figliassi, solisti della Compagnia Aterballetto, Patrick de Bana, già primo ballerino del Ballet de Nacho Duato, Elisa Carrillo Cabrera e Mikhail Kaniskin,  primi ballerini dello Staatsballett di Berlino, i solisti della MMCompany: Paolo Lauri, Enrico Morelli e Giovanni Napoli. Ospite d’eccezione Manuel Legris, étoile dell’Opera di Parigi e direttore artistico del Balletto dell’Opera di Vienna. Insieme a Vincenzo Capezzuto, Salerno avrà l’opportunità di vivere momenti di intensa emozione con uno spettacolo di alto contenuto artistico in cui musica e danza si fonderanno splendidamente in dolci e suggestive armonie. Un evento da non perdere, dunque, che continua a tener alto il livello della tradizione dell’arte sublime della danza. ORARI & INFO Domenica 2 Gennaio 2011, ore 20.30 Teatro Verdi, Salerno Tel. 333.3257993 – ...

Read More »

L’Antico incontra il Moderno al Gran Galà di danza a Ravello

Presso l’Auditorium Oscar Niemeyer di Ravello, il 23 dicembre alle ore 19.15 si terrà la manifestazione L’Antico incontra il Moderno, organizzata dall’associazione culturale e sportiva dilettantistica Rebellum che offrirà una scintillante carrellata tra i diversi generi di danza in un’atmosfera ricca di eventi. Ad esibirsi ci sarà la compagnia Il Balletto di Salerno di Rosa D’Auria con lo spettacolo Sogno di una Notte di Mezza Estate, per la sezione neoclassica, per la Suite di danza classica ci sarà invece la sezione danza della Rebellum di Ravello in Cenerentola di Sergei Prokofiev, con coreografia di Clelia Giacco. Per la sezione danza moderna sarà invece la volta dello show della Dance Art di Pozzuoli, con coreografie di Alfonso Mastrangelo, mentre l’Associazione Rebellum proporrà poi variazioni sul tema dal contemporaneo all’hip hop, con coreografie di Clelia Giacco. In conclusione si terrà lo spettacolo della Dance Gravity con il quadro di danza contemporanea intitolato Imogean,  con coreografie di Paola Roma. La Rebellum, invitando le altre compagnie di danza, ha voluto dare un segnale forte delle potenzialità di sviluppo del territorio, che, utilizzando la sua reputazione geografica, il festival estivo noto a livello internazionale ed usufruendo adesso anche dell’auditorium, può creare una concentrazione di interessi ...

Read More »

Isadora Duncan e la riscoperta del mito greco

Isadora Duncan è una delle più grandi ballerine di tutti i secoli. Nata in California da madre irlandese e padre scozzese, trascorse gli annidell’infanzia tra le note dei brani di musica classica suonati dalla madre, insegnante di pianoforte. Duncan cresce in un ambiente familiare impregnato diacuta sensibilità artistica e influenzato dalle teorie sulla mimica di F.Delsarte (1811-71), ricevendo così una formazione improntata all’amore per la libertà e per la natura, tipico dello spirito di frontiera americano. Durante la sua vita molto movimentata i suoi successi artistici si alternarono ad episodi molto tragici, tra cui la morte prematura dei suoi due figli. Decisa a calcare il palcoscenico, rifiuta l’estetica del balletto accademico e dedica la sua vita ad elaborare una nuova, personale forma di danza classica, dove il termine classica è da intendere come ellenica, ispirata cioè all’antica Grecia. La danza di Isadora rivela i sentimenti più intimi dell’animo in modo istintivo ed autentico esprimendo uno stato naturale dell’uomo, il tendere cioè verso la liberazione spirituale e corporea: l’eleuteron greco. La sua riforma fu drastica e completa. Infatti, mentre all’inizio del xx° secolo la danza è ancora schiava della perfezione, dell’ordine, chiusa in una tecnica fine a se stessa, arte decorativa, disumanizzata, futile ...

Read More »

Giovanni Di Palma: “si avrà sempre bisogno di arte come unico modo di espressione e di comunicazione di persone con una sensibilità diversa”

La forte determinazione di voler ballare ad altissimi livelli ti ha portato a compiere delle scelte sofferte sin da piccolo: hai lasciato il tuo paesino in Campania, i tuoi genitori, la tua quotidianità per inseguire i tuoi sogni. Guardandoti indietro, cosa vedi? E soprattutto: avresti magari agito diversamente? Non avrei potuto fare che questa scelta. Vent’anni fa non c’erano tutte le opzioni che, invece, ci sono oggi: non c’era Internet, non avevamo una vasta scelta di programmi televisivi e nemmeno un carnet di studi liceali e universitari. Nel mio piccolo paese le alternative di studio erano poche: indirizzo scientifico, classico o tecnico…e nessuno di questi faceva per me. Le possibilità di svago, inoltre, erano pressoché inesistenti. La frequentazione di una scuola di musica e di danza mi faceva sentire diverso: avevo delle passioni fuori dal comune che probabilmente preoccupavano e al contempo affascinavano la mia famiglia. Ogni nuovo brano musicale che ascoltavo (che scoprivo dai Juke box della spiaggia quando si andava al mare o guardando i pochi programmi musicali presentati in tv) era per me un incentivo a passare del tempo chiuso in casa ad improvvisare e a sognare. Soprattutto sognare di partire, lasciare il paese dove già da ...

Read More »

Lo “Schiaccianoci” di Maxine Mahon al San Diego Civic Theatre, una fiaba che si rinnova

Ieri replica conclusiva de Lo Schiaccianoci di Maxine Mahon al San Diego Civic Theatre, con la San Diego Symphony, diretta da  John Stubbs, in scena dallo scorso 18 dicembre per la 43esima stagione del California Ballet. Fra gli interpreti principali Gennadi Saveliev, solista dell’American Ballet Theatre, che si è alternato nel ruolo del Cavaliere con  Vitaliy Nechay, e Carlo Di Dio, straordinaria rivelazione di talento tutto italiano, nel ruolo del Re delle Nevi. I ruoli della Fata Confetto, e della Goccia di Rugiada sono stati rispettivamente interpretati da Cassandra Lund e Chie Kudo, mentre la Regina delle Nevi è stata splendidamente interpretata da Bernadette Torres. Altri ruoli principali sono stati affidati ai solisti Rebecca Correia, Oscar Burciaga e Hugo Carreon. Nelle intenzioni di Maxine Mahon, lo spettacolo è una celebrazione del potere dell’immaginazione umana, e, secondo le sue stesse parole, “Lo Schiaccianoci ha tutto il potere di rendere gioiosa l’atmosfera natalizia”. In questa sua versione tali parole trovano piena conferma in una fiaba che si rinnova sempre magica ed intensa sulle note di Tchaikovsky.  Lorena Coppola  

Read More »

A Padova il Capodanno all’insegna della danza

Il Teatro Verdi di Padova per salutare l’anno vecchio e dare al nuovo il benvenuto presenta due spettacoli di grande danza: La Bella Addormentata, interpretata dal Rousse State Ballet per il 31 dicembre, e Flying Tzars dell’Imperial Russian Dance Company per il 1 gennaio. Il Rousse State Ballet, fondato nel 1949 nella città di Rousse situata sulla riva del Danubio, per la sua lunga e ricca storia fatta anche di collaborazioni con artisti internazionali è uno dei più famosi e importanti balletti dell’Europa orientale e vanta un repertorio che spazia dai classici del balletto classico a quello moderno. Ha fatto conoscere la ricchezza del suo repertorio con tours in Belgio, Olanda, Germania, Francia e Spagna ed approderà finalmente a Padova con la coreografia che gli è valsa il premio “Lira di Cristallo” assegnatogli dall’Unione Bulgara dei Musicisti e Ballerini nel 2004. Gli interpreti che si alterneranno nelle due repliche (rispettivamente serale e pomeridiana) saranno Vesa Tonova e Vesela Vasileva in Aurora e Trifon Mitev e Ovidiu Matei nel ruolo del Principe Désiré. Di tutt’altro spirito lo spettacolo dell’Imperial Russian Dance Company: nata nel 1958 e specializzata nelle danze folcloristiche della tradizione russa e caucasica, la compagnia offre in questa serata ...

Read More »

La “Giselle” di Enzo Celli al Teatro Italia di Roma

Il 21 dicembre, ovvero questa sera, si terrà a Roma, al Teatro Italia, la prima di uno dei capolavori del balletto classico Giselle, rivisitato in chiave contemporanea. Lo  spettacolo è andato in scena in prima nazionale alla Versiliana con la regia e la coreografia di Enzo Celli e la partecipazione della sua compagnia Botega tramite cui il coreografo trasferisce il balletto ai giorni nostri facendone un’analisi della società contemporanea divisa tra colletti bianchi e politici, dove la classe operaia si trova alle prese con la lotta per il potere e dove Giselle è segretaria in fabbrica ed Albrecht un giovane politico. La Compagnia Botega, è stata fondata da Celli nel 1995 con l’intento di creare una compagnia al cui interno convivono forme gestuali ed esperienze diverse, che originano lavori basati sull’intreccio di diversi stili di danza. Tale fusione, abbinata ad una forte teatralità, caratterizza la compagnia come una delle realtà più significative del panorama internazionale. Enzo Celli nasce artisticamente attraverso molteplici esperienze formative, che danno vita ad uno stile del tutto singolare basato sulla fusione tra danza contemporanea ed hip hop. Ben presto il suo stile, abbinato ad un particolarissimo istinto teatrale gli permettono di diventare uno dei coreografi più ...

Read More »

Il successo internazionale di Ambra Vallo

Sulla copertina del numero di Dicembre della rivista londinese Dancing Times appare la fotografia di Ambra Vallo, prima ballerina del Birmingham Royal Ballet. Seguono 4 pagine sulla danzatrice napoletana che ha già percorso un  fruttuoso, fortunato cammino nei principali teatri del mondo. La Vallo, a partire dal 1992, quando le fu assegnato il Primo Premio nella sezione Juniores al Concorso di Danza della Città di Rieti, ha avuto numerosi altri riconoscimenti fra i quali va ricordato il Premio Positano Léonide Massine per l’Arte della Danza nell’edizione 2006  quando interpretò con molto spirito arguto ( e qui ne venne fuori l’interprete) una coreografia di David Bintley di carattere molto british. Non sarà mai che una rivista italiana dedichi, non diciamo qualche pagina, ma almeno un profilo su una nostra ballerina che non solo si distingue all’estero ma ottiene reiterati calorosi successi anche in patria. Alberto Testa

Read More »

L’Opéra National du Rhin porta a Genova “La Sylphide” di August Bournonville

  Una giovane compagnia per uno dei balletti classici più belli e sognatori di tutti i tempi: è questa la pozione magica del Teatro Carlo Felice di Genova, che in questi giorni porta sul palco La Sylphide, balletto in due atti musicato da Herman Severin Løvenskiold e interpretato dal Ballet de l’Opéra National du Rhin. La compagnia francese, diretta da Bertrand d’At, rappresenta nel capoluogo ligure la storia di Sylphide, fatina alata e leggera quasi incorporea che fa innamorare il contadino James nel giorno delle sue nozze: questi, preso dalla passione, lascia tutto e, istigato dalla strega Madge, cattura l’indifesa fatina con una sciarpa avvelenata, che le fa perdere le ali e ahimè la vita. Una fiaba ambientata in Scozia, sulle Highlands: il primo atto si svolge nella baita di James; il secondo, invece, nella foresta delle silfidi. Balletto assai noto e capostipite della danza romantica, chiamato anche ballet blanc per le sue connotazioni estetiche, La Sylphide è tratta dal libretto di Adolphe Nourrit: presentato per la prima volta all’Opéra de Paris nel 1832 con la coreografia di Filippo Taglioni, venne successivamente ricoreografata da August Bournonville che decise di comporre una versione ad hoc per il Royal Danish Ballet. Una ...

Read More »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi