Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / News / Interviste (page 40)

Interviste

“Un’estate con…” – Sabato con Ruben Celiberti

(Intervista del 14 giugno 2011) I tuoi impegni artistici più recenti? Di recente ho cantato con i tenori dell’Opera di Naples, in Florida, e mi sono esibito anche danzando per lo stesso teatro, in uno spettacolo creato sulla musica di Astor Piazzola, che  ritengo stia assurgendo sempre più a dignità universale. Spesso si confonde, quando si dice tango si pensa ad un genere “popolare”, ma la  musica di Piazzolla ora si studia anche in Conservatorio e per me è paragonabile a quella di Ravel, di Schubert o di altri grandi compositori classici. Personalmente, so ballare molto bene il tango tradizionale, ma mi piace lavorarci da un’altra angolazione per renderlo più contemporaneo o neoclassico. Credo di essere stato il primo in Italia ad usare la musica di Piazzolla in forma di balletto. Tutto è iniziato nella scuola di Floriana Mariotti, che che ha formato tanti ballerini e, a mio avviso, è una delle più grandi maestre. Ho insegnato nella sua scuola diversi mesi ed è stato lì che, con gli allievi, è iniziato questo lavoro coreografico sul tango. Io venivo da Roland Petit, non mi sentivo un coreografo, ma, stando in quella scuola e lavorando a quest’idea, è venuta fuori la ...

Read More »

Carla Fracci: “Sono molto rammaricata per quello che è successo al Prof. Alberto Testa”

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO Mi dispiace molto per quello che è accaduto ad Alberto… tutto questo è grave e triste… del resto a me è successa una cosa analoga!!! Ormai queste situazioni che si ripetono sono all’ordine del giorno per la danza in Italia, non c’è più rispetto per gli artisti e per chi ha fatto… lavorando ogni giorno con tenacia e professionalità!!! Ho sentito Alberto più volte, in questi giorni,  per sostenerlo, io sono legata da un profondo rapporto e gli voglio tanto bene. Alberto ha fatto molto per la danza e per tutti noi danzatori… Del resto sono ancor di più  legata al premio Positano da molti ricordi, più volte ho ricevuto il riconoscimento e per molti anni sono stata la madrina… Voglio esprimere ad Alberto tutta la mia  stima e tutto il mio  affetto!!! Sara Zuccari Direttore del www.giornaledelladanza.com

Read More »

“Un’estate con…” – Venerdì con Simone Di Pasquale

(Intervista del 18 marzo 2011) Un ballerino in continuo movimento: probabilmente è questa la definizione che meglio si addice a Simone Di Pasquale, danzatore noto al pubblico per la sua partecipazione, in qualità di insegnante, al fortunatissimo programma “Ballando con le stelle”, in onda ogni sabato sera su Rai Uno. Peccato, però, che Simone non ami particolarmente adagiarsi sugli allori e fare soltanto una cosa: nonostante gli impegni e il tempo ridotto, il giovane protagonista del format si proietta costantemente verso altre dimensioni e attività, senza mai risparmiarsi. In questa intervista, abbiamo preferito lasciare da parte il gossip e dedicare tutto lo spazio possibile alla figura, agli impegni e perché no, anche alle debolezze di questo ragazzo che, oltre ai passi di tango e paso doble, sa offrire a chi gli sta accanto molto, ma molto di più. Simone, raccontaci la tua storia di ballerino… Ho iniziato spinto dalla passione dei miei genitori: hanno sempre ballato a livello amatoriale ed io, terzo ed ultimo figlio– ho undici anni di differenza con mio fratello e ben quindici con mia sorella- , li ho sempre seguiti molto! Essendo il più piccino trascorrevo sempre il sabato sera con loro, frequentando le sale da ballo: è stato ...

Read More »

Le dichiarazioni del mondo della danza a sostegno del Prof. Testa per il Premio Positano

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO Elisabetta Terabust – Io sarò tra i premiati di quest’anno, vogliono infatti conferirmi il premio alla carriera. Sono legata al Prof. Testa da un rapporto di affetto e stima che dura da molti anni e sinceramente non sapevo che il suo allontanamento dal Premio non fosse avvenuto in modo consensuale e questo non può che dispiacermi. Tuccio Rigano – Io trovo veramente scandalosa questa situazione perché secondo me c’è una grande incompetenza. Il Prof. Testa è uno dei pochissimi che conosce davvero bene la danza e quindi non riesco a pensare chi meglio di lui possa dirigere artisticamente questo premio. Liliana Cosi – Posso comprendere la voglia di cambiamento e novità da parte di chi organizza il Premio, tuttavia non trovo corretta la modalità con cui è avvenuta la sostituzione del Prof. Testa avrebbero magari potuto optare per una direzione artistica condivisa. Alessandro Molin – Io ritengo che in questo caso si sia mancato di rispetto verso una persona, il Prof. Testa, che ha fatto la storia del balletto italiano, avrebbero almeno potuto conferirgli una presidenza onoraria. Giuseppe Picone – Ricordo che anche lo scorso anno erano emerse delle complicazioni in merito a questo Premio e la ...

Read More »

“Un’estate con…” – Giovedì con Anna Razzi

(Intervista del 22 ottobre 2010) La Sua esperienza immensa nel campo della danza sia come direttrice per tanti anni di una scuola di ballo dalla tradizione così consolidata, sia come direttrice del corpo di ballo, ruolo che ha ricoperto per alcuni anni… Parto dalla mia esperienza di direttrice del corpo di ballo, incarico che ho avuto in un momento particolare per le sorti della compagnia e che ho espletato gratuitamente. In seguito ho dovuto lasciare, anche per ragioni di salute, perché, a causa dei lavori di ristrutturazione del teatro, la scuola era in un’altra sede e il corpo di ballo lavorava temporaneamente al Politeama. Per queste sedi dislocate ero costretta ad andare su e giù in taxi, facendo delle corse incredibili e ad un certo punto mi sono resa conto che avrei fatto male le due cose, perché un conto è averle sullo stesso piano in teatro e dunque potendo avere contatti immediati, un conto è andare da una parte all’altra con il traffico della città, che sappiamo che è caotica. Alla fine non dormivo più, perché amo far le cose bene ed ho uno spiccato senso della responsabilità, per cui ho comunicato che non era più possibile per me ...

Read More »

Le dichiarazioni di chi ha affiancato Alberto Testa nel Premio Positano per 40 anni

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO Alessio Buccafusca – Gentili lettori, vi riporto la mail che ho inviato al Sindaco di Positano il  giorno 28 giugno 2011 : ” Gentile Sindaco, e per conoscenza gentile Dott. Lucibello, ho appena terminato di parlare al telefono con il Prof.Testa, è molto addolorato, etc. Domani Le invierà un’e- mail di chiarimento in rispetto della Vs. persona; secondo me, dovremmo lasciare al Prof. la direzione artistica del Premio e, se mi consente, dopo aver ricevuto l’e-mail , sarebbe il caso di parlare direttamente al telefono con il Prof. Ha ben 88 anni!!! Ma è di sicuro all’altezza  di organizzare la parte artistica e far vivere all’amata Positano la magia della danza di qualità. Rosalba De Lucia –  Caro Professore, Positano non dimenticherà mai né  il “Premio Positano Leonida Massine” , né Lei. Questo evento di fama internazionale ha segnato un solco indelebile nella sua cara Positano e nell’intero mondo coreutico.  Io ho avuto la fortuna di lavorare per trentasette anni accanto a Lei, a Luca Vespoli e ad altri grandi il cui scopo era di lavorare gratuitamente giorno e notte solo per la soddisfazione di veder realizzata questa manifestazione che ha fatto conoscere Positano in campo mondiale. Mi ricordo che il ...

Read More »

Antonio Desiderio, una carriera da manager a livello internazionale

Dal 16 al 19 settembre sarai a Miami per la XVI Edizione dell’International Ballet Festival, la tua carriera di manager ed organizzatore dunque si estende anche oltreoceano… Beh, a quanto sembra, pare di sì ! È il secondo anno che collaboro con l’organizzazione del Festival e, come tutte le realtà americane, c’è sempre una grande organizzazione e uno staff davvero da urlo. Quando lo scorso anno mi ha chiamato il Direttore Artistico del Festival, il M° Pedro Pablo Peña , sono rimasto un po’ scioccato! Sono stato l’unico rappresentate italiano e ho portato la coppia Montagnoli/Renda dall’Arena di Verona e Hatala/Nenadovic Otrin dal balletto di Vienna e Lubljana. Quest’anno invece sarà la volta delle coppie Vittorio Galloro, Balletto Classico di Reggio Emilia con Arianne Lafita, Victor Ullate Ballet di Madrid, e di Venus Villa e Pedro Lapetra dell’English National Ballet di Londra. Le differenze fra l’Italia e l’estero nel lavoro di organizzazione? È una delle domande che maggiormente mi vengono fatte e purtroppo la risposta è quasi sempre la stessa…dico purtroppo perche il problema io credo sia nell’investimento che l’Italia fa molto poco nella cultura. Parlando squisitamente del settore danza, i progetti a lungo termine in Italia sono molto rari, sono ...

Read More »

Cesare Nissirio: “il Maestro Testa merita rispetto”

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO Ho letto con attenzione le lettere, le dichiarazioni, gli “insulti” patenti o velati che si fanno, per fortuna da una sola parte, ad Alberto Testa, con il quale ho l’onore di collaborare da oltre trent’anni, insieme alle più importanti Istituzioni straniere in Italia, quando alcuni dei suoi attuali detrattori forse non erano nati o erano dei mocciosi, oggi molto presuntuosi. Mi spiace, costoro non conoscono il rispetto per la cultura di cui è invece intriso il Maestro, per il suo spessore e la sua competenza che essi non si sognano nemmeno lontanamente di avere. Non basta assistere agli spettacoli di mezzo mondo per potersi vantare di essere colti o competenti. Non basta! Una lettera meschina è l’esempio di quanto poco lo spessore morale e culturale abitino nell’animo di chi la scrive come di chi non ha ritenuto, pur avendone l’obbligo, fra le pubbliche istituzioni, di dover rispondere alle rimostranze di Alberto Testa, offeso oggi da un comportamento meschino. Rancori, risentimenti, insoddisfazioni personali dovrebbero passare in secondo piano rispetto ad una Personalità verso la quale l’intero mondo della danza italiana (ma anche Positano) deve qualcosa, soprattutto da coloro che oggi  gli vanno contro. Se esistono, docenti, critici, storici, ...

Read More »

“Un’estate con…” – Mercoledì con Isabelle Ciaravola

(Intervista del 27 luglio 2010) All’età di 16 anni hai vinto il Primo Premio al Conservatorio di Parigi e sei stata ammessa alla Scuola di Ballo dell’Opéra di Parigi. Dopo aver conseguito il diploma, nel 1990, sei entrata a far parte del Ballet de l’Opéra de Paris e sei diventata Principal Dancer nel 2003 ed étoile nel 2009. Cosa provi rispetto a questi traguardi… cosa credi ti abbia portato così lontano? Riconosco che il mio percorso di danzatrice è totalmente atipico. Sono passata per il Conservatoire National Supérieur de Musique prima di entrare alla scuola di danza, per infine essere integrata nel corpo di ballo dell’Opéra di Parigi. Ho dovuto lavorare moltissimo per raggiungere un livello “professionale”, poiché, avendo iniziato in Corsica, la mia terra natia, praticavo quest’arte solo due volte a settimana. Poi, all’età di 13 anni e mezzo, mi sono trasferita a Parigi perché volevo fare della danza il mio mestiere ed ho dovuto recuperare gli anni persi… sono cosciente che il mio percorso è stato relativamente lungo, ho dovuto attendere 19 anni prima di essere nominata étoile, ma questo ha tanto più valore per me e deve trasmettere un messaggio di incoraggiamento agli altri danzatori che, come me, non hanno ottenuto risultati rapidamente. La passione che ...

Read More »

Lorca Massine: “Il Sindaco mi voleva a Positano ma qualcun altro non mi ha voluto”

Abbiamo incontrato Lorca Massine, figlio del celebre coreografo Léonide a cui è intitolato il prestigioso Premio Positano per l’Arte della Danza, il quale ci ha raccontato il proprio dispiacere per essere stato escluso senza una reale motivazione dall’organizzazione della nuova edizione del Premio. Maestro ci racconta cosa è accaduto? Tre  mesi fa il Sindaco di Positano mi ha contattato chiedendomi di presentare un programma per il premio Positano che porta il nome di mio padre. Accolsi questa idea con l’entusiasmo di far rivivere il già  prestigioso Premio Positano per l’Arte della Danza voluto 40 anni fa dal Maestro Alberto Testa. Ha quindi iniziato a lavorare ad un progetto? Esattamente. Il programma da me proposto, considerando il breve tempo a disposizione che avevo avuto per la realizzazione, consisteva nel fare interpretare degli estratti delle più celebri coreografie di mio padre alle stelle del Bolshoi e del Kirov con le quali collaboro. Ho deciso di intraprendere questa iniziativa in quanto durante tutta la sua vita il più grande desiderio di mio padre è stato quello di rappresentare le sue coreografie in Russia, cosa che però non gli riuscì. Questo suo sogno, dunque, sarebbe stato finalmente esaudito portando la sua grande anima russa ...

Read More »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi