Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / Classici e nuovo repertorio: la nuova stagione dell’English National Ballet

Classici e nuovo repertorio: la nuova stagione dell’English National Ballet

Rojo Coleman Coppelia ENB

Annunciata nei giorni scorsi dalla direttrice, Tamara Rojo, splendida ballerina della stessa compagnia, la nuova stagione dell’English National Ballet si preannuncia poliedrica, e attiva su più fronti.

Dai progetti internazionali ai programmi per bambini, dalla grande tradizione per il pubblico più ampio possibile all’attenzione alle nuove generazioni di artisti, la Rojo si dimostra in grado di attenersi alle aspettative del pubblico affezionato, garantendo grandi nomi, titoli noti e aggiungendo però nuovi titoli al repertorio della compagnia.

Si inizia l’8 ottobre con una tournée in quattro tappe per Swan Lake, tra i cui interpreti c’è anche la stessa Rojo nel ruolo di Odette/Odile per alcune date, e che porta a Manchester, Milton Keynes, Liverpool e al London Coliseum la versione del 2000 di Derek Deane; una versione che ha avuto un notevole successo in Inghilterra, e che è stato definito “un grande e poetico piacere per gli occhi”, sia per la sezione dei cigni del secondo atto, sia per la costruzione del rapporto tra Odette e il principe, con conseguente passo a due con Odile. Ad incantare gli spettatori, tra gli altri, gli ospiti Ivan Vasiliev (in coppia con Alina Cojocaru), che  manca dalla compagnia dal 2011 quando danzò Le jeune homme et la mort, e Alban Lendorf (in coppia con Tamara Rojo), ballerino del Royal Danish Ballet, per il quale ha danzato anche come Armand in La Dame aux Camélias, ruolo per cui ha vinto il Benois de la Danse Award, e che è già stato recentemente protagonista con l’ENB nel uolo di Franz in Coppélia.

Proprio Coppélia è il secondo titolo della stagione, in scena fino a novembre, nella versione futuristica che si adatta ai neofiti, alle famiglie e agli amanti del balletto, che si troveranno davanti a una versione frizzante di una commedia danzata che non passa mai di moda.

Dall’11 dicembre al 4 gennaio, per il periodo natalizio, il balletto natalizio per eccellenza: Lo Schiaccianoci, titolo apprezzatissimo dal pubblico inglese, perfetto regalo di Natale per il ballettomane (che ha a disposizione moltissime repliche in serata e in matinée) e che vede impegnato anche uno dei nuovi membri della compagnia: Alejandro Virelles, che dal Boston Ballet arriva a Londra per interpretare Lo Schiaccianoci e Swan Lake.

Altri nuovi danzatori sono Precious Adams, diplomata all’accademia del Bolshoi e vincitrice di due premi al Prix de Lausanne 2014; dal Ballet de l’Opéra de Bordeaux la danzatrice Adriana Lizardi, e ancora dal Boston Ballet Yoko Callegari; Sarah Kundi da Ballet Balck e due nuove leve dalla English National Ballet School: Isabelle Brouwers e Jinhao Zhang.

A marzo l’evento clou della stagione: Forsythe, Neumeier e Kyliàn tutti in una sola serata con lo spettacolo Modern Masters – Icons of 20th Century Choreography in scena al Sadler’s Wells dal 10 al 15 marzo.
“Come direttore artistico guardo sempre all’evoluzione dei nostri danzatori e questo programma fornisce loro l’opportunità e anche la sfida per uno sviluppo artistico” afferma un’entusiasta Tamara Rojo, che non vede l’ora di vedere i propri colleghi confrontarsi con due nuove acquisizioni nel repertorio della compagnia come In the middle somewhat elevated di Forsythe e Spring and Fall, deliziosa composizione di Neumeier che tocca l’apice nel passo a due centrale. Non è nuovo per la compagnia invece Petite Mort di Kyliàn, già eseguito dalla compagnia nella scorsa stagione e riproposto qui a completare la triade di coreografi.

Il 23 marzo torna al Southbank Centre’s Queen Elizabeth Hall la competizione Emerging Dancer, la gara tra giovani danzatori dell’English National Ballet giunta alla sesta edizione, che elegge il talento emergente della scuola e che premia anche il talento preferito dal pubblico in sala con il People’s Choice Award. L’anno scorso il vincitore, Junor Souza, è stato promosso First Soloist ed è presente in questa stagione con Swan Lake.

Ancora spazio per i talenti emergenti con Choreographics, la serata che da l’opportunità ai danzatori di creare una propria coreografia e svilupparla come coreografo o danzatore insieme a Russell Mariphant, Associated Artist del teatro, avendo come mentore Kerry Nicholls e seguendo i consigli musicali del direttore d’orchestra Gavin Sutherland.

Non è solo ai giovani talenti che l’English National Ballet rivolge l’attenzione, ma anche ai giovani spettatori (giovanissimi: dai 3 anni in su) per i quali riadatta, rendendoli più immediati, i grandi balletti classici. Quest’anno, per la serie My first ballet, va in scena Swan Lake, con un narratore a spiegare la storia e la musica di Tchaikovsky.

Accanto alla stagione invernale, è già in programma un tour fuori dalla Gran Bretagna, e continua, con due nuove partnership a Oxford e Liverpool, il progetto Dance for Parkinson’s, che offre lezioni di danza a chi soffre di Parkinson per alleviare e ritardare gli effetti della patologia.

Un ventaglio di opportunità per una compagnia che fa della tradizione la strada per la modernità e per aprirsi al pubblico sempre di più.         

Greta Pieropan

www.giornaledelladanza.com

Check Also

L’impatto psicologico dell’infortunio sul danzatore

L’infortunio è uno dei problemi più sentiti e temuti dai ballerini, sia professionisti che amatori. ...

Roberto Capucci firma i costumi di Prometeo per il Festival dei Due Mondi di Spoleto

Quando la danza incontra una delle più grandi firme dell’alta moda italiana non può che ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi