Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / Danza e rendimento scolastico, un circolo virtuoso da portare a scuola!

Danza e rendimento scolastico, un circolo virtuoso da portare a scuola!

Danza, arte e teatro sono spesso considerati materie di ‘serie B’ negli istituti scolastici, quando invece dovrebbe vedere riconosciuto lo stesso status di discipline come scienze, matematica e lingua straniera, in quanto contribuiscono all’educazione del bambino nella sua interezza, fisica ed emozionale, per le ragioni che vediamo nel seguito.

Come sappiamo, danzare è un atto umano originario insito in ogni cultura e incarna aspetti sociali di estrema rilevanza, quali il ricreativo, la celebrazione del sacro e le relazioni collettive. La bassa considerazione della danza nelle scuole deriva da una tradizione accademica convenzionale che associa l’intelligenza al ragionamento verbale e matematico, tralasciando il potere trasformativo del movimento nelle persone di ogni età e provenienza. La danza, infatti, aiuta a riportare serenità e stabilità nei momenti difficili e ad alleviare le tensioni giovanili che sempre più spesso sfociano in episodi di violenza e bullismo.

Negli altri Paesi, sono numerose le compagnie di danza professionali che offrono programmi dedicati alle scuole. Uno di questi è Dancing Classrooms, organizzazione no profit con sede a New York, fondata nel 1994 dal ballerino palestinese e campione mondiale di ballo da sala Pierre Dulaine. Dancing Classrooms introduce il ballo nelle scuole elementari e medie di alcuni dei quartieri più problematici degli Stati Uniti, allo scopo di migliorare le relazioni sociali e la cultura scolastica, coltivando collaborazione e rispetto delle regole. L’esito dell’introduzione del ballo nelle scuole è stato sorprendentemente positivo: il 95% degli insegnanti ha dichiarato che la capacità di cooperazione tra studenti è nettamente migliorata e che i ragazzi hanno manifestato una maggiore accettazione degli altri e un maggior riguardo per la sensibilità altrui.

L’importanza della danza tuttavia non riguarda esclusivamente le relazioni sociali, ma anche il rendimento scolastico. Fattori fisici come obesità, problemi cardiovascolari, pressione sanguigna e densità ossea infantile, così come depressione, ansia e bassa autostima chiaramente influenzano il rendimento scolastico. La danza ha dimostrato quindi di poter influenzare positivamente l’apprendimento, unendo linguaggio corporeo e verbale, regalando benessere psico-fisico e dando vita a un circolo virtuoso che non possiamo più ignorare.

Come possiamo contribuire all’ingresso della danza negli istituti scolastici? Crediamo che il ruolo centrale sia svolto dalla famiglia, i genitori per primi devono comprenderne l’importanza per lo sviluppo futuro dei propri figli, chiedere ai dirigenti e alla Politica di offrire l’opportunità di un programma scolastico che preveda il coinvolgimento di questa splendida disciplina e l’equiparazione alle altre materie. Tuttavia, anche il ruolo dell’insegnante di danza è centrale nel trasmettere con amore, dedizione e serietà i benefici apportati dalla danza, nonché il contributo apportato da questa arte alla definizione degli uomini di domani, cittadini completi, sani, propositivi e preparati che possono arricchire e trasformare la nostra società.

Stefania Napoli
Fotografia: Joe Epstein
www.giornaledelladanza.com

Check Also

Teatro San Carlo

Teatro San Carlo torna la danza in streaming con “Le Quattro Stagioni”

Tornano gli spettacoli in streaming del Teatro di San Carlo, con tre nuovi appuntamenti per orchestra, ...

La danza modern jazz: stile accademico e strumento di cronaca socio-culturale

La danza jazz è approdata negli Stati Uniti con la tratta degli schiavi africani. Dal ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi