Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / Danza e respirazione tutti i benefici per imparare a farlo in modo giusto

Danza e respirazione tutti i benefici per imparare a farlo in modo giusto

Il primo atto che compiamo nel momento in cui veniamo al mondo è respirare, automaticamente e inconsciamente.

Ogni giorno il nostro corpo attua un complesso sistema di movimenti muscolari che permettono lo scambio tra anidride carbonica e ossigeno. Quest’ultimo nutre il sistema nervoso attraverso il respiro che lo trasporta tramite il sangue al resto del corpo.

Il più importante muscolo nella respirazione è il diaframma toracico, chiamato anche il muscolo della serenità, un segmento muscolare estremamente importante nell’attività fisica, danza inclusa.

Un danzatore non dovrebbe mai tralasciare l’importanza di adeguati esercizi respiratori perché l’intero corpo partecipa all’inalazione e all’esalazione dell’aria dai polmoni, e ogni eccessiva tensione muscolare ne riduce la capacità respiratoria. Una respirazione errata, infatti, genera conseguenze negative sul resto dei muscoli, sulla postura e sul movimento.

La corretta respirazione implica un adeguato bilanciamento fra respirazione toracica e diaframmatica, ed è importante per raddrizzare e allungare la colonna vertebrale, e limitare l’iperlordosi a cui molti ballerini vanno incontro.

Assumendo consapevolezza della respirazione e dei movimenti che essa accompagna, migliora anche l’esecuzione dei movimenti stessi e permette al danzatore di possedere un controllo migliore ed elegante dei passi.

Una buona respirazione inoltre alimenta funzionalmente i muscoli sottoposti a sforzo, aumenta la resistenza e fornisce la giusta carica per l’esecuzione di salti, giri e sollevamenti nei pas de duex.

Allenare il meccanismo della respirazione è quindi importante quanto esercitare le gambe, i port de bras e il core, e serve a ridurre la tensione e lo stress in eccesso, a migliorare la musicalità, le prestazioni e l’espressività nel movimento.

Nella danza, dunque, il respiro non serve solo a ossigenare i muscoli e prevenire eventuali contratture e strappi muscolari, ma crea energia, e permette di raggiungere un contatto più profondo con se stessi, con gli altri danzatori e con il pubblico.

La respirazione è stata di ispirazione per tecniche innovative nel campo della danza, come la Humphrey/Limón, basata su un assioma indiscutibile: respirare è vita, senza respiro si muore. L’inspirazione e l’espirazione sono parti di un flusso che segue la direzione dell’energia, la quale si diffonde dal centro del corpo verso gli arti e il cervello.

L’atto respiratorio consapevole quindi produce conseguenze anche sulla mente e deve essere studiato ed esercitato. L’insegnante deve incoraggiare i suoi allievi a sperimentare fisicamente il modo in cui respirano, ad esempio invitandoli ad ascoltare il loro respiro, creando esercizi con variazioni di velocità di inspirazione ed espirazione, associando il respiro udibile al movimento da eseguire.

Una volta che un danzatore comprende e padroneggia i principi base dell’associazione respiro-movimento, arriverà a una maggiore comprensione del gesto e del senso vero della danza, una riconnessione con il proprio corpo e con la propria forza vitale.

Stefania Napoli
Fotografia: Guryanov Andrey
www.giornaledelladanza.com

Check Also

Il mito contemporaneo di Dimitris Papaioannou, un linguaggio che fonde corpo e arte visiva a Reggio Emilia

Il Festival Aperto 2021, tredicesima edizione, si svolge a Reggio Emilia dal 18 settembre al ...

Dance Open America, 4 tappe nel mondo tra cui l’Italia

  In epoca di grandi cambiamenti globali lo storico concorso Dance Open America si rinnova ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi