Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / Festival Danza Estate 34^ edizione

Festival Danza Estate 34^ edizione


Promuovere la danza contemporanea attraverso proposte artistiche di qualità rendendo partecipe il pubblico è il primo obiettivo che accompagna ogni edizione di FDE Festival Danza Estate, lo storico festival di danza contemporanea nella città di Bergamo che giunge quest’anno alla sua 34^ edizione, in un clima di rinnovamento e rafforzamento costante della propria identità artistica e del suo posizionamento nel panorama nazionale dei festival italiani di settore. Un progetto che si porta dietro trentaquattro anni di esperienza e riflessioni e che oggi più che mai si concentra sull’importanza della cultura e dello spettacolo dal vivo come strumenti per creare e ricreare una comunità e contribuire al benessere individuale.

Il tutto raccontato attraverso PAESAGGI INVISIBILI, la cornice narrativa di questa edizione di FDE che considera il paesaggio come spazio che accoglie la comunità, orizzonte che si trasforma, territorio da scoprire attraverso la danza per aprire lo sguardo in modo nuovo ed esplorare ciò che resta nascosto e invisibile, come è il processo creativo che sta dietro a un lavoro artistico.

“In questa 34^ edizione di FDE Festival Danza Estate invitiamo i nostri spettatori e le nostre spettatrici a un training speciale: allenare lo sguardo a scoprire ciò che resta nascosto, i Paesaggi invisibili.

I paesaggi che vogliamo raccontare sono gli spazi che accolgono le comunità, territori da scoprire, ma a volte anche luoghi insidiosi che affrontano e propongono sfide, che racchiudono segreti e immaginari nei quali convivono i corpi, i gesti e le transizioni della danza.

Sono paesaggi che vogliamo condividere con il nostro pubblico sensibilizzandolo al processo creativo e invitandolo a farne parte, che mettono al centro il ruolo della danza e dello spettacolo dal vivo come strumenti di arricchimento individuale e di rafforzamento del senso di comunità.

La ricerca delle proposte più interessanti della danza italiana, con qualche esplorazione fuori confine, è affiancata a partire da quest’anno da un maggiore sforzo nel proporre un festival che risponda alle necessità e ai temi attuali, come l’accessibilità e la sostenibilità ambientale.

Un festival che non smette di indagare il suo ruolo sul territorio locale e nazionale e che esplora in diversi modi il rapporto con la contemporaneità”. Flavia Vecchiarelli- Direttrice artistica FDE

“Il Comune di Bergamo sostiene Festival Danza Estate, realtà storica che, edizione dopo edizione, riconferma la qualità artistica delle sue proposte, cresce e si rinnova attivando nuove relazioni con operatori culturali, istituzioni e spazi della città, nonché intessendo una rete nazionale e internazionale con prestigiose compagnie di danza contemporanea. Il Festival svolge un importante ruolo di sensibilizzazione verso la cultura dello spettacolo dal vivo, sottolineandone il valore sociale, e coinvolge un ampio pubblico in attività multidisciplinari ed inclusive”. Nadia Ghisalberti – Assessore alla Cultura del Comune di Bergamo. 

Ma veniamo agli SPETTACOLI IN PROGRAMMA, che prevede 17 compagnie italiane e internazionali per altrettanti titoli, con 5 prime nazionali, due coproduzioni e diversi progetti speciali ed eventi collaterali di avvicinamento e coinvolgimento del pubblico. 

Ad anticipare il programma, che ci terrà compagnia dal 16 giugno al 1 luglio, un’anteprima in collaborazione con ORLANDO festival in programma per il 7 maggio al Teatro Sociale: “Monjour”, il nuovo lavoro di Silvia Gribaudi, artista che ha sviluppato un forte legame con il nostro territorio e che, con questo spettacolo pone l’accento sulla fragilità umana come punto di forza, la fallibilità come potere rivoluzionario e l’inaspettato come possibilità di vedere oltre ai limiti previsti.

La 34^ edizione di FDE prende il via il 16 giugno con quattro giorni di spettacoli consecutivi con la compagnia Abbondanza/Bertoni in “Erectus – Pithecanthropus” (sempre al Teatro Sociale), Nicola Galli con “Genoma Scenico” (17 giugno, Daste), Jacopo Jenna il 18 al Cineteatro di Colognola con “Alcune coreografie”. La domenica 19  è la volta di “Playground”, performance in prima nazionale che presenta al pubblico il lavoro svolto dalla compagnia Opera Bianco nell’ambito del progetto Paesaggio#1: Playground Bergamo, in cui verranno condotti due laboratori dedicati a bambini e anziani al fine di creare la performance del 19. 

Playground si concentra sulla relazione tra danza e paesaggio naturale e sull’incontro tra performer professionisti con persone di età anche molto differenti. Lo spettacolo si terrà in un paesaggio invisibile, i cui dettagli saranno svelati agli spettatori nel corso della prenotazione.

Nella settimana successiva, la serata dedicata al progetto GERMOGLI. SPAZIO ALLA CREATIVITÀ EMERGENTE, porta al Chiostro del Carmine, i lavori di quattro artisti under 35 che per la prima volta sono stati selezionati dalla direzione artistica e da una giuria di spettatori di FDE tramite il bando This Must be The Space, lanciato negli scorsi mesi. Adriano Bolognino, Tommaso Serratore, Michela Priuli e Collettivo Vitamina saranno al Chiostro del Carmine nella serata del 21 giugno.

Il 24 allo spazio eventi di Daste è la volta del danzatore e coreografo israeliano Ofir Yudilevitch che esplora in “Gravitas” una delle forze più potenti in natura a partire dal corpo come pura massa. A seguire la proiezione del film “Si c’etait de l’amour (If it were love)” di Patric Chiha.

Due gli appuntamenti in programma per domenica 25: per la sezione KIDS, in prima nazionale, “Little Murmur”, con la coreografia di Aakash Odedra Company al Cineteatro di Boccaleone, uno spettacolo dedicato a bambini e ragazzi a partire dai 7 anni che affronta il tema della dislessia, raccontando in modo divertente e onesto le fatiche e le prove da superare da parte di chi vede le cose in modo diverso. L’appuntamento è realizzato con la collaborazione di AID – Associazione Italiana Dislessia.

Sempre il 25 alle 21:30 al Chiostro del Carmine, FDE presenta l’anteprima di “IMA”, la nuova creazione coreografica per cinque danzatori della giovane e talentuosa Sofia Nappi. 

Il 28 giugno un’altra ospite internazionale, Aina Alegre, per la prima volta in Italia con “Fandango et autres cadences”, selezionato nel 2022 dalla rete internazionale Aerowaves, che richiama nella memoria del corpo le danze tradizionali basche e gli elementi culturali di un popolo che si manifestano attraverso questo rito collettivo.

Segue nella stessa serata “Don’t be afraid of turning the page” di e con Alessandro Sciarroni, Leone d’Oro alla carriera per la Danza 2019. Lo spettacolo è un viaggio psicofisico emozionale attraverso la pratica del turning, una danza di durata che è evoluzione e cambiamento. 

Il giorno seguente, 29 giugno, la compagnia teatrale Qui e Ora Residenza Teatrale e il giovane danzatore Lorenzo De Simonepresentano un primo studio aperto al pubblico di “Vertigine della lista”, un lavoro di danza e teatro fisico con la regia e le coreografie di Giorgio Rossi (Sosta Palmizi).

Il 30 giugno FDE torna ad ospitare il duo Ginevra Panzetti/Enrico Ticconi con “Ara! Ara!” e nella serata successiva, a chiusura del Festival, debutta “Conversazioni sull’attimo”di Camilla Monga ed Emanuele Maniscalco, spettacolo con musica dal vivo. Il progetto, sostenuto da Bando Abitante (Cango Virgilio Sieni) e coprodotto da Festival Danza Estate e Armunia, vede la collaborazione dell’artista Meris Angioletti, il cui incontro con Camilla Monga è nato durante la residenza artistica TAD RESIDENCY del 2021.

                                            Redazione

 

Check Also

Versiliana Festival Gala: parata di stelle del Teatro alla Scala

La nuova generazione di artisti del Corpo di Ballo del Teatro alla Scala, oggi diretto ...

“Liquid Loft”, polifonia di assoli e linguaggi coreografici nello storico orto botanico di Padova

Il 24 agosto 2022, nell’ambito della 42^ Edizione di Operaestate Festival Veneto, nella storica cornice ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi