Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / Il galateo della danza: poche regole che diventano stile di vita

Il galateo della danza: poche regole che diventano stile di vita

Nel mondo della danza vige una serie di semplici ma efficaci norme non scritte che regolano il comportamento del ballerino in sala e che potremmo definire il ‘galateo della danza’. Vediamo quali sono.

Puntualità. A lezione si arriva puntuali. La propensione e l’attenzione a essere in orario costituiscono un valore e una dimostrazione di rispetto per gli altri e per l’impegno preso. Implica precisione, ordine e organizzazione, e manifesta l’interesse per quello che si fa.

Costanza. Per migliorare e crescere tecnicamente, la presenza costante riveste un ruolo essenziale. Quindi sono da evitare più possibile le assenze, anche per rispetto nei confronti dei compagni e dell’insegnante che non dovranno quindi rallentare il lavoro che si svolge in classe.

Gentilezza e cortesia. All’ingresso in sala ci si saluta gentilmente, preferibilmente esibendo un bel sorriso, dimostrazione della gioia di partecipare alla lezione e di accoglienza verso i compagni e l’insegnante. Quando si deve rivolgere una domanda si aspetta che il maestro abbia terminato la spiegazione e si alza educatamente la mano in attesa di poter parlare.

Ordine e igiene. Lo spogliatoio e la sala si lasciano esattamente come si sono trovati entrandovi, le classi successive hanno diritto a essere accolti dallo stesso ordine. I capelli devono essere raccolti in chignon o coda, anche per facilitare l’esecuzione dei passi. L’abbigliamento deve essere adatto allo stile di danza che si pratica, comodo, ma ordinato, niente orecchini, bracciali e fronzoli vari.

Atteggiamento. Durante le pause dovute alle spiegazioni o all’attesa del proprio turno in diagonale o coreografia, mai e poi mai ci si siederà o si appoggerà la schiena contro il muro. Accomodarsi sul pavimento significa perdere energia e concentrazione, inoltre l’edificio sta in piedi da solo, non ha bisogno che il ballerino lo sostenga addossandosi alla parete.

Preparazione. Il ballerino ripasserà a casa il nuovo pezzo di coreografia spiegato dall’insegnante durante la lezione precedente, in modo da arrivare preparato in sala e permettere di procedere  speditamente con il programma o con il resto della coreografia.

Rispetto degli spazi. Generalmente ogni ballerino ha il suo posto in sala o alla sbarra e deve rispettare lo spazio degli altri. Alla prima lezione in una nuova classe, l’allievo deve attendere che sia il maestro a indicargli il suo posto.

Buona educazione. Niente caramelle, chewingum e affini, in sala danza non si rumina. La buona educazione però va oltre, non si giudicano i compagni e non si sgomita per ottenere un posto in ‘prima fila’ durante l’esecuzione della coreografia. Sarà l’insegnante a stabilire la posizione dell’allievo che dovrà rispettare le decisioni prese.

Il vero ballerino, quindi, comprende queste regole e le applica anche fuori dalla sala, nel mondo esterno, trasformandole in un vero e proprio stile di vita.

Ricordiamoci sempre che il danzatore non si riconosce solo dal fisico, dalla postura e dai movimenti leggeri, ma soprattutto dai suoi modi gentili, educati e rispettosi, perché la danza plasma il corpo e soprattutto la mente, e ci rende esseri umani migliori.

Stefania Napoli
www.giornaledelladanza.com

Check Also

“Polina, danser sa vie” alla Rocca Medievale di Castiglione del Lago

Domenica 25 e lunedì 26 luglio le strade e la Rocca Medievale di Castiglione del ...

Grande successo per il Gala finale del Concorso Internazionale di Danza di Spoleto 2021

Il Galà dei vincitori del Concorso Internazionale di Danza di Spoleto, con l’impeccabile direzione artistica ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi