Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / Il successo del maestro Raimondo Todaro: nel ballo, in televisione e nella vita

Il successo del maestro Raimondo Todaro: nel ballo, in televisione e nella vita

Raimondo Todaro

Raimondo Todaro, grande campione di ballo, a soli 9 vince il suo primo campionato. Nella categoria junior partecipa a 5 campionati del mondo conquistando 5 finali, tra cui anche un secondo e terzo posto. È stato 18 volte campione italiano di ballo nelle varie categorie. Ha vinto tre edizioni del programma Ballando con le stelle, eppure il siciliano Raimondo Todaro continua a esibirsi in modo meraviglioso senza mai farsi mancare la voglia di danzare. Ma il successo maggiore è avvenuto il 23 ottobre 2013 alle ore 3: Raimondo è diventato padre della piccola Jasmin dalla compagna Francesca Tocca.

 

Parliamo un pò di te, della tua terra, della Sicilia, prima che diventassi famoso.

Prima di diventare famoso mi allenavo mattina e pomeriggio, nei weekend ero sempre in giro per fare gare e spettacoli, era un misto di vita divisa dalla carriera dell’agonista e dell’artista, perché il nostro sport è questo. Per i primi 4-5 anni di Ballando con le stelle ho continuato a fare entrambe le cose, ero ancora agonista e facevo tv, poi dal 2010 ho smesso di farlo a livello di attività di attività sportiva.

Quali sono gli hobbies preferiti di Raimondo Todaro quando non si occupa di danza?

Il calcio. Gioco a pallone, ho giocato nel mio paese a Misterbianco, ho fatto i campionati di calcio, facevo le trasferte, tifo Catania e vado spesso allo stadio. 

Veniamo ai primi tuoi passi di danza. Hai iniziato con le danze standard o mi sbaglio?

Io ho iniziato subito con i DieciBalli, 5 standard e 5 latini, quelli che si vedono a Ballando con le stelle, a parte i caraibici che non ho mai fatto a livello antagonistico. Ho iniziato con quelli e ho continuato per quella strada. Ho avuto la fortuna di iniziare subito con il ballo di coppia. 

Posso dirti che quando balli ti esprimi con molto vigore? Si nota molta tecnica. È una tua ottima caratteristica.

I nostri balli a me piacciono molto perché oltre l’aspetto interpretativo, la passione che ho per il ballo, la voglia di usarlo anche come sfogo, è comunque molto tecnico per quello ho sempre preferito gli standard e i latini. Ci sono altri generi più facili a livelli tecnico, mentre nei nostri balli puoi impiegarci anche ore e ore per fare solo un passo o per perfezionare un dettaglio. Sono davvero molto tecnici anche se magari uno quando balla fa diverse smorfie, in realtà è tutto calcolato.

Possiamo citare una ballerina con la quale hai condiviso una competizione di ballo? Hai una storia da raccontarci brevemente?

La mia compagna Francesca Tocca è stata per 7 anni la mia ballerina. Lei aveva 16 anni e io 18 quando abbiamo iniziato a ballare insieme e per 4 anni il nostro unico interesse era il ballo, niente di più, bisticciavamo anche parecchio. Poi ci siamo separati a livello di ballo agonistico e sono andato a prenderla, ci siamo fidanzati il giorno dopo e tra poche ore divento papà della nostra bambina.

Se dico Licia Colò, Fiona May, Cristina Chiabotto, cosa mi rispondi.

Cristina Chiabotto comunque rimane la prima. Fiona May era speciale per me, aveva una dolcezza che non ha avuto nessun’altra e mi trattava alcune volte da fratellino, altre da figlio, anche se non la sento tanto spesso e mi dispiace, era veramente una gran bella persona, ed è quella che mi ha dato più soddisfazione come insegnante perché ha iniziato l’avventura che era veramente messa malino, poi siamo arrivati a vincere. Ha avuto un progresso per cui la gente ha apprezzato di più Raimondo come insegnate, rispetto alla vittoria con Cristina Chiabotto che era abbastanza portata di suo. Anche con Licia Colò è andata bene siamo arrivati in semifinale, non era spettacolare come ballerina, lo sapeva, però era una grande donna, se pensa una cosa la porta avanti, una donna con un carattere forte, che sa farsi rispettare, è una donna di nuova generazione. 

Sei il ballerino che ha collezionato più presenze e vittorie al programma televisivo Ballando con le stelle, è così?

Si ne ho vinti 3

Ballando con le stelle 9. Che mi puoi raccontare tra aneddoti e dietro le quinte, visto che sei un veterano del programma?

In questa edizione il gruppo è ottimo, vanno tutti d’accordo, facciamo cene quasi tutte le sere, di più rispetto gli anni precedenti, tra i vip c’è una buona armonia. Elisa Di Francisca, la mia allieva, è matta totalmente, nel senso buono del termine e questo mi piace perché lavoriamo sempre con il sorriso, si impegna tantissimo. È bello lavorare con una persona con cui ti trovi bene, la sto vivendo bene dal primo momento in cui ci siamo conosciuti perché siamo simili, ci siamo capiti subito, la viviamo serenamente senza alcun problema.

Nel salutarti, ti faccio i miei auguri per la nascita di Jasmin, la tua prima figlia. Il traguardo più bello della tua vita.

Sono emozionato, preoccupato, ho tantissimi pensieri, già non penso più solo a me stesso, penso a quello che andrà bene o meno, come è meglio fare. Sono diventato papà e sono contentissimo. È la mia prima figlia, è nata il 23 ottobre, abbiamo scelto il nome Jasmin. Sarà forse un pò viziatella perché i nonni già stravedono per lei, io già penso al suo futuro, ad esempio se farla ballare. Alla fine farà quello che vuole io le darò tutto l’amore che ho e questo è l’importante.

 

Massimiliano Raso 

www.giornaledelladanza.com

Check Also

#IPUNTIHOME

#IPUNTIHOME SOCIETY – Compagnia EgriBiancoDanza: primo appuntamento dell’anno

Primo appuntamento dell’anno con #IPUNTIHOME della Fondazione Egri per la Danza diretta da Susanna Egri ...

Teatro San Carlo

Teatro San Carlo torna la danza in streaming con “Le Quattro Stagioni”

Tornano gli spettacoli in streaming del Teatro di San Carlo, con tre nuovi appuntamenti per orchestra, ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi