Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / “Le otto stagioni”: un viaggio in sedici movimenti

“Le otto stagioni”: un viaggio in sedici movimenti

le otto stagioni

Ricca e interessante, la programmazione di “Autunno Danza” al Teatro San Carlo di Napoli, propone il suo secondo appuntamento: Le otto stagioni, coreografia di Mauricio Wainrot, in scena il prossimo 22 e 23 ottobre con il Corpo di Ballo del Massimo napoletano.

Costruito su musiche di Antonio Vivaldi e Astor Piazzolla, il lavoro coreografico si snoda su un’incisione discografica ormai storica di  Gidon Kremer,  Le otto stagioni appunto, che comprende e collega Le Quattro Stagioni di Vivaldi con le Quattro Stagioni Porteñas di Piazzolla, uno dei capolavori del grande compositore argentino. Una combinazione di stili differenti nei quali si percepiscono l’atmosfera delle strade brulicanti di uomini e di donne di Buenos Aires, così come le diverse scene e  immagini proposte da Vivaldi.

Un viaggio in sedici movimenti, dove i climi e le atmosfere si alternano senza storie raccontate.

Con Le otto Stagioni – racconta Wainrot – sono tornato ai passi a due e a una serie di moduli secondo quello che potrei definire una sorta di “vocabolario diverso” nel mio lavoro, caratterizzato da gruppi di sequenze indubbiamente abbondanti, molto più vicini alla musica sinfonica che alla musica da camera. In Piazzolla quattro coppie danzano, di notte, in incontri tra uomini e donne, con gesti e movimenti importati direttamente dal Tango. Nelle musiche di Vivaldi invece, prevale l’ambientazione diurna, corale, ed una visione tipicamente più vicina alla cultura europea, alle cui profonde radici appartiene tutta la sua produzione”.

Mauricio Wainrot, nato a Buenos Aires, è direttore artistico del Ballet Contemporáneo del Teatro San Martin di Buenos Aires, è stato coreografo permanente del Balletto Reale delle Fiandre , Belgio (Royal Ballet del Belgio ) dal 1991-2004 creando per questa  importante compagnia europea undici delle sue più importanti opere: Carmina Burana, Messia , Le otto stagioni, Sagra della Primavera, Tango Plus, Looking Through Glass, Beyond Memory, Pájaro de Fuego, Canciones del Caminante, Journey y Distant Light.

ORARI&INFO

Mercoledì 22 ottobre 2014, ore 20.30

Giovedì 23 ottobre 2014, ore 20.30

Teatro San Carlo

Via San Carlo 98 – Napoli

Infoline: +39 0817972331 – 412

biglietteria@teatrosancarlo.it

www.teatrosancarlo.it

Lorena Coppola

www.giornaledelladanza.com 

 

Check Also

Tutti i vantaggi del balletto per i danzatori senior

Come tutta la danza, il balletto è una forma d’arte che comunica e fa vivere ...

Roberto Bolle a Sky Tg24: i ballerini vanno in pensione a 47 anni, io ne ho 45, quindi sto per andare in pensione

Roberto Bolle è l’ospite del vicedirettore di Sky TG24 Omar Schillaci in “Roberto Bolle – L’attimo sospeso”, il nuovo ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi