Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / Parigi celebra Eleonora Abbagnato “Orgoglio Italiano”

Parigi celebra Eleonora Abbagnato “Orgoglio Italiano”

FLASH NEWS – Eleonora Abbagnato torna a Parigi. L’étoile del Balletto dell’Opéra de Paris e attuale direttrice del Corpo di Ballo dell’Opera di Roma, è stata ospite dell’Istituto italiano di cultura per una lunga intervista e per una serata in suo onore e tornerà a danzare le scene della Ville Lumière.

In conversazione, si è tenuto mercoledì 24 aprile, con il direttore dell’IIC Antonio Calbi, Abbagato parlerà questa sera della sua carriera, degli incontri formativi con Roland Petit, William Forsythe, Pina Bausch e John Neumeier, dei suoi ruoli preferiti e della sua visione della danza classica oggi.

Eleonora Abbagnato nasce il 30 giugno del 1978 a Palermo. La Danza è stata la sua passione sin da quando è stata in grado di muovere i primi passi. La sua famiglia è sempre stata dedita alla disciplina sportiva del calcio dal momento che il padre, Elio Abbagnato, era il dirigente della squadra di calcio della città, così come suo zio, mentre il nonno è stato un calciatore della Sampierdarenese. Insomma, lo sport e il talento sono una caratteristica della famiglia Abbagnato, qualcosa di intrinseco nel loro DNA. Eleonora ha sempre dimostrato interesse per lo sport e l’attività fisica, in particolare per ciò per cui era destinata a diventare famosa: il mondo della danza.

All’età di 4 anni era solita trascorrere molto tempo con la madre all’interno del suo negozio di abbigliamento. La piccola, annoiata, andava spesso a vedere le bambine che partecipavano ai corsi di danza della scuola di Marisa Benassai. E’ stato lì che la scintilla è scoccata, facendola innamorare di questa disciplina. Il suo esordio televisivo è avvenuto a 11 anni in una trasmissione il cui conduttore era Pippo Baudo.

La passione e il talento della piccola sono stati subito evidenti e quindi la famiglia decise di investire in queste sue capacità. All’età di 12 anni Eleonora lascia Palermo per andare a frequentare l’accademia di Marika Bresobrasova, a Montecarlo, nello stesso anno vince il premio DanzaEuropa. Qui inizia a partecipare a svariati concorsi e i risultati non tardano ad arrivare: ottiene infatti a soli 13 anni un ruolo di grande rilievo (Aurora da bambina) ne “La Bella Addormentata” di Roland Petit al Teatro Massimo a Palermo partecipando ad una tournée che la impegna per ben sei mesi. Dopo questi primi successi, il piccolo astro nascente della danza si trasferisce a Cannes. Qui viene presa sotto l’egida di Rossella Hightower, per poi, dopo poco, trasferirsi a Monaco per frequentare l’Accademia di Danza della Principessa Grace. La sua carriera decolla per portarla davvero ad essere una delle migliori ballerine del mondo. Nel 1992 , a seguito di un’audizione privata tenuta dalla direttrice Claude Bessy all’età di 14 anni, è ammessa all’Ecole de Danse dell’Operà di Parigi, dove si svolge la sua scalata al successo: “Coriphee” nel 1999. “Sujet” nel 2000, “Première Danseuse” nel 2001 ed “Ètoile” nel 2013. Da qui in avanti la sua carriera si estende ancora di più investendo anche altri ambiti. Eleonora è anche un’ottima attrice: nel 2005 partecipa allo spettacolo tenuto da Ficarra e Picone “Ma chi ce lo doveva dire?”, per poi avere un ruolo nel loro film, due anni dopo, “Il 7 e l’8”. Partecipa poi al Sanremo del 2009, voluta sul palco dal conduttore Paolo Bonolis: nel corso di quell’anno appare come interprete principale in un video di una delle canzoni di Vasco Rossi. Nel 2009 la ballerina pubblica la sua biografia intitolata “Angelo sulle punte”.

Uno dei picchi più alti della sua carriera, un traguardo inestimabile, viene raggiunto nel 2013 quando, Eleonora, diventa finalmente étoile, nominata dopo l’interpretazione della “Carmen” di Roland Petit. Durante la nomina Eleonora ha dichiarato di essere davvero felice e commossa e che il raggiungimento di quell’obiettivo, a cui lei aspirava, è stato possibile grazie alle prestigiose maestre che ha avuto nel corso della sua carriera, in particolar modo grazie a Claude Bessy, sua insegnante dall’età di 13 anni: Eleonora ha affermato che quest’ultima ha subito saputo individuare il suo talento e che ha voluto credere in lei portando alla luce le sue capacità. Sempre nel 2013, continuano i suoi successi televisivi ed entra a far parte della trasmissione “Amici” di Maria De Filippi come caposquadra, per poi rivestire, in un’edizione successiva, il ruolo di giudice.

Nel 2015 ad Eleonora viene assegnato un ruolo importante come Direttore del Corpo di Ballo del Teatro dell’Opera di Roma. Questa carica continua ancora oggi ed è già stata riconfermata per il 2021. Eleonora è consapevole dell’importanza della carica e della responsabilità che questo ruolo pone sulle sue spalle, ma, in virtù dell’amore e della passione per la sua disciplina, è al contempo sicura di poter adempiere al suo dovere nel modo adeguato, riuscendo a trovare spazio anche per gli impegni dell’Opera di Parigi, senza dimenticare il suo fondamentale ruolo di madre.

Sara Zuccari

Foto Adrien Perreau 

Check Also

Arte, cultura e territorio a “Vignale in Danza 2024”

All’interno del rinato Festival Internazionale dedicato alla giovane danza professionale, alla formazione di eccellenza e ...

Aterballetto in “Stravaganze in sol minore” spettacolo per bambini con storie ed i disegni di Toti Scialoja

Stravaganze in sol minore di Francesca Lattuada è al Teatro Il Piccolo di Forlì: martedì ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi