Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / Purezza, stupore e provocazione con la coinvolgente danza Butho di Sayoko Onishi

Purezza, stupore e provocazione con la coinvolgente danza Butho di Sayoko Onishi

LotoSayoko Onishi @

Il 31 maggio 2015 in occasione di Al presente, rassegna di teatro contemporaneo della città di Macerata, la coreografa, danzatrice e regista giapponese Sayoko Onishi porta in scena alla Biblioteca Comunale Mozzi Borgetti l’opera Loto – dal fango nascerai pura e illuminerai il mondo, spettacolo prodotto da HangartFest, Festival della scena indipendente.

Onishi, vincitrice di svariati e prestigiosi concorsi, tra cui il concorso internazionale di danza solista di Augsburg (Germania) e Lipsia e il Die Platze Contemporary Dance Festival di Tokyo, si ispira alla danza Butoh per unire danza tradizionale e contemporanea, mescolando elementi orientali e occidentali.

Ancestrale, provocatoria e antichissima, la danza Butoh (letteralmente danza camminata, pestata con i piedi), nasce negli anni Venti, quando alcuni danzatori giapponesi si recarono in Germania per studiare ed importare in oriente la tecnica della danza europea, dando vita a questa singolare forma artistica.

Sintesi di teatro e danza, calibrato mix di elementi giapponesi e occidentali, il Butoh prevede una severissima preparazione tecnica e originali caratteristiche coreografiche spesso antitetiche, come corpi dipinti di bianco, oro, argento o la totale nudità e teste completamente rasate o il ricorso ad acconciature elaboratissime per i suoi danzatori.

Loto vede come interpreti la stessa Onishi assieme con i danzatori Simona Binci, Simona De Sanctis, Alessandra Zanchi, Giacomo Calandrini e Michele Giovanelli, che in questa straordinaria performance utilizzano l’arte dell’improvvisazione del Butoh per raccontare l’universo femminile ed esprimere lo stupore, il mistero e le contraddizioni racchiusi nel simbolo del fiore di loto, nato da acque torbide e paludose e insieme emblema di purezza e di forte spiritualità. 

ORARI & INFO

31 maggio 2015 – Ore 18.00

Biblioteca Comunale Mozzi Borgetti
Piazza Vittorio Veneto, 2
62100 Macerata (MC)

Tel:. 059 2033020

E-mail: biblioteca@comune.macerata.it

Stefania Napoli
www.giornaledelladanza.com

Check Also

Biennale di Venezia: nominati i Leoni per la Danza

  Dal 13 al 25 ottobre andrà invece in scena a Venezia il 14. Festival ...

Biennale Danza di Venezia diretta Marie Chouinard, al via edizione 2020

Dal 13 al 25 ottobre andrà in scena a Venezia il 14. Festival Internazionale di Danza Contemporanea secondo Marie ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi