Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / Quattro buoni propositi per migliorare come danzatori e persone

Quattro buoni propositi per migliorare come danzatori e persone

Con l’inizio del nuovo anno si è soliti stilare la lista dei buoni propositi, una serie di obiettivi che ci ripromettiamo di raggiungere e che talvolta dimentichiamo con il trascorrere dei giorni.

Questo discorso vale anche per i ballerini, pertanto vediamo quattro suggerimenti che possono aiutarci a migliorare come danzatori e come persone.

  1. Concentrarsi su un passo sconosciuto.

Indipendentemente dallo stile o dal numero di anni che ha studiato, ogni ballerino prima o poi si ritrova ad affrontare almeno un movimento che non ha mai eseguito prima. Che si tratti di una quadrupla pirouette, di una batteria di entrechat six o di qualcosa di meno traumatico, è importante dedicare tempo ogni giorno a praticare il passo finora inesplorato, al fine di padroneggiarlo.

  1. Aiutare un altro ballerino.

Lo sappiamo, danzare richiede perseveranza, passione e disciplina, ma anche generosità e voglia di condividere ciò che si impara. Quindi, perché non dare una mano a un compagno nel percorso di crescita nella danza? Riflettere sui propri punti di forza e aiutare un altro danzatore, fa infatti migliorare velocemente anche noi. Inoltre, chi riceve il nostro supporto sarà portato a ricambiare il favore.

  1. Trovare il tempo per riposarsi.

A volte non basta eseguire un allenamento a bassa intensità o uno stretching davanti alla TV. A volte serve del vero riposo che permetta di defaticare mente e corpo. Per ognuno di noi potrebbe significare svolgere un’attività diversa, leggere, scrivere, ascoltare musica o dipingere. Qualunque cosa sia, è fondamentale concedersi del tempo per riposare ed eliminare lo stress.

  1. Uscire dalla comfort zone.

Uscire dalla zona di comfort significa mettersi alla prova in situazioni che non conosciamo alla perfezione, che rappresentano una sfida. Solo così si impara e si migliora. E chi può farlo meglio di un ballerino? E’ importante anche per un danzatore cimentarsi in stili di danza diversi, studiare con nuovi maestri e partecipare a stage con compagni sconosciuti.

In  definitiva i buoni propositi per l’anno nuovo rappresentano una grande possibilità di riflettere sul nostro passato e su come possiamo cambiare il nostro futuro. Con l’ingresso di questo nuovo anno, che ci e vi auguriamo sia migliore di quello appena trascorso, proviamo a fermarci e a pensare a ciò che vogliamo essere e ottenere come ballerini, artisti e soprattutto come esseri umani, e a come raggiungere il nostro scopo.

Stefania Napoli
www.giornaledelladanza.com

Check Also

Audizione per progetto site-specific – CCN/Aterballetto

Audizione presso Fondazione Nazionale della Danza, via della Costituzione 39 Reggio Emilia: 4 aprile 2024 ...

Gremese editore presenta due libri a Danzainfiera 2024

  Sabato 24 febbraio alle ore 17:15 Flavia Pappacena presenterà Jia Ruskaja. Dalla danza libera ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi