Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Tag Archives: Daniele Cipriani (page 4)

Tag Archives: Daniele Cipriani

Il 60° Festival di Spoleto debutta in danza con un “Omaggio a Maria Callas”

Il 60° Festival di Spoleto debutta in danza con “Omaggio a Maria Callas”

  Il Festival di Spoleto, sotto la direzione artistica di Giorgio Ferrara, giunge alla 60a edizione (30 giugno-16 luglio) e inaugura la sezione dedicata agli spettacoli di danza l’1-2 luglio con Omaggio a Maria Callas, spettacolo che unisce le coreografie di Eleonora Abbagnato, protagonista della serata, a quelle di Julien Lestel, Benjamin Pech e Angelin Preljocaj, in scena al Teatro Romano di Spoleto (PG) alle ore 21:30. L’Omaggio, prodotto da Daniele Cipriani Entertainment, vede la presenza in scena della stessa Abbagnato, affiancata – naturalmente nei ruoli principali – da Audric Bezard, Rebecca Bianchi, Giorgia Calenda, Federica Maine e lo stesso Pech. Oltre a loro, una sequela di professionisti della “bella danza” di tutto rispetto: Elena Bidini, Virginia Giovanetti, Flavia Morgante, Flavia Stocchi, Arianna Tiberi, Giovanni Castelli, Giacomo Castellana, Claudio Cocino, Giacomo Luci, Marco Marangio, Alessio Rezza, Michele Satriano e Alessandro Vinci. Eleonora Abbagnato, étoile dell’Opéra di Parigi e direttrice del Corpo di Ballo dell’Opera di Roma, fa ritorno al Festival di Spoleto ed è la protagonista di uno spettacolo di danza dedicato alla divina Maria Callas, primadonna assoluta del ventesimo secolo, di cui ricorre il 40° anniversario della morte. Ancora oggi, come mostrano le immagini e i video disponibili, la ...

Read More »

“Coppélia” di Amodeo Amodio continua il tour e arriva a Udine

Capolavoro del repertorio ballettistico, Coppélia ha conosciuto diverse rivisitazioni di successo che nulla hanno tolto al suo fascino senza tempo. Fra queste anche l’interpretazione originale e ricca di citazioni resa da Amedeo Amodio, nome di spicco nel mondo della danza contemporanea. Pur ispirandosi alla fonte primaria del balletto – il racconto Der Sandmann di E.T.A. Hoffmann, scritto nel 1816 – il grande coreografo italiano Amedeo Amodio trasforma la sua Coppélia in una seducente creazione cinematografica. La scena diviene così un fantastico set in cui Olimpia, la donna-automa, contende il ruolo di protagonista a Clara; attorno a loro le figure mitiche del mondo cinematografico come Dracula, Frankenstein e Charlot. Fra suggestioni e atmosfere che richiamano il grande musical americano, una rilettura appassionata e coinvolgente di uno splendido classico della danza, affidata a una compagnia di danzatori di grande talento fra i quali risaltano Anbeta Toromani e Alessandro Macario. ORARI & INFO 8 gennaio ore 18.00 Fondazione Teatro Nuovo Giovanni da Udine via Trento 4 Udine Tel: 0432 248411 http://www.teatroudine.it/ www.giornaledelladanza.com

Read More »
La magia dello “Schiaccianoci” di Amodio dà il benvenuto al 2017

La magia dello “Schiaccianoci” di Amodio dà il benvenuto al 2017

  La stagione di danza del Teatro Municipale Valli di Reggio Emilia apre la porte al nuovo anno, precisamente il 4 gennaio 2017 alle ore 20:30, con un “classico” della storia del Balletto davvero immortale, Lo Schiaccianoci, presentato nella versione coreografata e diretta da Amedeo Amodio e prodotta da Daniele Cipriani Entertainment, con il contributo del Ministero dei Beni, delle Attività Culturali e del Turismo. Fonte d’ispirazione è il racconto di E.T.A. Hoffmann Schiaccianoci e il Re dei Topi, celebrato nel 200° anniversario della sua pubblicazione, alla quale celebrazione si affianca quella della memoria di Emanuele Luzzati, curatore delle scene e dei costumi, scomparso ben 10 anni fa. In questo Schiaccianoci, creato per Elisabetta Terabust e Vladimir Derevianko da Amodio nel 1989 durante gli anni d’oro dell’ATER Balletto di cui egli era allora direttore, lo Schiaccianoci del titolo non è il prodotto di un sortilegio, bensì della fantasia di una bambina la quale (come tutti i bimbi) gioca e parla coi suoi giocattoli, facendoli vivere nel mondo magico dell’immaginazione, che è quello della “sua” realtà: uno schiaccianoci  può benissimo essere un principe, un’ombra sulla parete può diventare un drago in quel mondo dove desiderio e paura, sogno e incubo si ...

Read More »

“Shakespeare in love”: al Petruzzelli un gala internazionale a cura di Daniele Cipriani

Nell’anniversario dei 400 anni dalla morte di William Shakespeare (1564-1616), il pubblico del Teatro Petruzzelli di Bari potrà vedere riuniti, in una sola serata, in un originale spettacolo di danza, un ventaglio di grandi figure ispirate dai drammi di William Shakespeare. ai quali verranno saldate la suggestione e la poetica magia dei “Sonetti” del Poeta. Le coreografie proposte sono di alcuni fra gli autori maggiori del nostro tempo, come per esempio John Neumeier, Keneth McMillan, ai quali si aggiungono gli italiani Damiano Ottavio Bigi,  Luciano Cannito e Mauro Bigonzetti. Al cast di danzatori di rango internazionale, come Silvia Azzoni e Oleksandre Ryabko (Hamburg Ballett), Damiano Ottavio Bigi  (Tanztheater Wupperthal di Pina Bausch),   Marina Kadyrkulova  e Amilcar Moret  (Kiel Ballett), Vittoria Valerio e Claudio Coviello (Teatro alla Scala di Milano), si aggiungono gli otto danzatori solisti interpreti della “Giulietta” di Luciano Cannito, recentemente presentata al Teatro Bolshoi di Mosca e la presenza in scena dell’attrice Elena Croce, anche voce recitante. L’intima relazione che si verrà a stabilire tra le diverse forme d’arte, nell’incontro fra musica, teatro, poesia e danza, è pensata per costruire, agli occhi del pubblico, un “mondo nuovo” nella sorpresa, nel significato e nella bellezza, al di là di ogni contenuto che sarà possibile leggere negli stessi Sonetti. Le suggestioni dei testi di Shakespeare si uniscono a corpi che cercano e ...

Read More »
Daniele Cipriani dice addio al Premio Positano

Daniele Cipriani dice addio al Premio Positano

  RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO Lettera aperta indirizzata al Sindaco di Positano Michele De Lucia Alla Città di Positano e alle persone menzionate nella presente.  Roma, 17 agosto ’16 Scrivere questa lettera è come scrivere un addio ad una persona amata: nonostante la vita “ti porti… a fare altre scelte”, Positano rimarrà per sempre impressa nel tuo cuore e nella tua anima. Positano ti entra dentro fino a far parte di te stesso e del tuo sangue. È, semplicemente, un legame per l’eternità. L’uscire di scena mi piace farlo senza scandali, con eleganza, dignità e rispetto, parole che appartengono a quella danza che amo, la danza del mondo che ho avuto l’opportunità di portare sulla Spiaggia Grande di Positano a partire dal 2011 negli anni della mia direzione artistica di “Positano Premia la Danza Léonide Massine”. Cinque anni bellissimi, indimenticabili, trascorsi con gli artisti più celebri, protagonisti del momento e del passato, tutti catturati dalla bellezza e dalla magia di questo luogo che ha un indissolubile legame con la danza fin dai primi del ‘900. Positano e le sue Isole Li Galli sono la Danza. Alicia Alonso, Eleonora Abbagnato, Christopher Wheeldon, Ivan Vassiliev, Natalia Osipova, Uliana Lopatkina, Yuri Grigorovich, Lutz Forster, Mats Ek e Ana Laguna, Elisabetta Terabust, Kevin O’Hare, Silvia Azzoni, Oleksandr Ryabko, Davide Dato, Carlo Di Lanno, Claudio Coviello, Edward Watson, Friedman Vogel, sac Hernandez, Osiel Gouneau, Tiler Peck, La La La Human Steps – Edouard Lock, Olga Smirnova, Steven McRae, Oksana Skorik, Xander Parish, Brigel Gjoka e Riley Watts: questi alcuni dei nomi dei premiati di questi anni, sotto la mia direzione. Sempre con immensa emozione ricordo altri importanti eventi legati al premio: Il gemellaggio con Roma, con la presentazione del Premio Massine 2012 in Campidoglio, davanti ai Sindaci delle due città; il gemellaggio con il prestigioso Prix Benois de ...

Read More »

Les Étoiles: a Roma il rigore e l’eleganza delle stelle danzanti mondiali

Prosegue all’Auditorium Conciliazione la Rassegna Tersicore che, con il sostegno della Fondazione Roma-Arte-Musei e la direzione artistica di Daniele Cipriani, continua ad offrire al pubblico romano grande danza e grandi stelle. Inizia infatti il conto alla rovescia per un nuovo scintillante gala della serie Les Étoiles, in scena all’Auditorium Conciliazione sabato 23 alle 21.00 e domenica 24 gennaio alle 17.00. Il prestigioso cast costituisce una vera e propria “Organizzazione delle Nazioni Unite” della danza: vi brillano, infatti, Marianela Nuñez e Thiago Soares (Royal Ballet di Londra, argentina lei, brasiliano lui), Lucia Lacarra e Marlon Dino (Teatro dell’Opera di Monaco di Baviera, spagnola lei, albanese lui), Iana Salenko e Marian Walter (Teatro dell’Opera di Berlino, ucraina lei, tedesco lui). Con loro ci saranno anche il russo Daniil Simkin (American Ballet Theatre, New York) e gli italiani Claudio Coviello (primo ballerino de La Scala di Milano) e Rebecca Bianchi, fresca di nomina a prima ballerina del Teatro dell’Opera di Roma, astro nascente della danza classica italiana. Il programma sarà ricco di brillanti virtuosismi “in volo” e sulle punte, con noti ed amatissimi passi a due dal repertorio classico: dal Lago dei Cigni (“Cigno Nero”) e Diamonds di George Balanchine per Marianela Nuñez ...

Read More »

Svetlana Zakharova e Vadim Repin in scena con “Pas de deux for toes and fingers”

Coppia nella vita e a teatro, l’étoile del balletto Svetlana Zakharova e il virtuoso del violino Vadim Repin hanno creato un coinvolgente spettacolo che li vede insieme in palcoscenico: Pas de Deux for Toes and Fingers. Un appuntamento clou a Roma il 21 e 22 dicembre all’Auditorium Conciliazione nell’ambito della Rassegna Tersicore curata da Daniele Cipriani e realizzata grazie al sostegno della Fondazione Roma-Arte-Musei. Era da tempo che gli amanti della danza e della musica attendevano uno spettacolo che vedesse insieme una grande ballerina e un grande musicista unire i loro rispettivi talenti per dar vita alla stessa corrispondenza che esisteva, nei miti greci, tra Apollo e la sua musa Tersicore. Pas de Deux for Toes and Fingers ha avuto una lunga gestazione, con la ricerca di brani coreografici su partitura musicale per violino, o ad esso adattabile, in grado di dare a Zakharova e Repin la possibilità di mettersi reciprocamente e amorevolmente nella luce migliore: quasi tutti brani moderni che, grazie alla plasticità dei movimenti e alle emozioni interpretate, permettono sperimentazione e profonda espressione da parte di entrambi gli artisti. Così il pubblico avrà modo di apprezzare la Zakharova, la ballerina classica per antonomasia, anche in brani di coreografi ...

Read More »

“Rassegna Tersicore”: a Roma le stelle della danza

Con il sostegno della Fondazione Roma-Arte-Musei e la direzione artistica di Daniele Cipriani, organizzatore e curatore di alcuni fra i più interessanti eventi e spettacoli di danza degli ultimi anni, la Rassegna Tersicore s’inaugura a Roma il 3 dicembre 2015 con il Royal New Zealand Ballet. Diretto dal 2014 dall’italiano Francesco Ventriglia, l’ensemble, al suo debutto a Roma, è la più importante compagnia di danza neozelandese con uno splendido repertorio capace di spaziare fra temi e atmosfere coreografiche diverse. A Roma presenta lo spettacolo A Passing Cloud (il titolo deriva dal nome della Nuova Zelanda in lingua maori, ovvero «Terra dalla lunga nuvola bianca»), che farà scoprire agli spettatori i coreografi neozelandesi Andrew Simmons e Neil Ieremia, autori di coreografie in memoria del contributo del loro Paese alla Prima Guerra Mondiale, di cui ricorre il centenario, nonché  apprezzare i già affermati Javier de Frutos e Andonis Foniadakis. Di Javier de Frutos è portata in scena Anatomy of a Passing Cloud, un omaggio del coreografo venezuelano alla Nuova Zelanda; un energico viaggio alla scoperta dei colori, della gente e dei ritmi del Pacifico. La emozionante apertura corale, tratta dalla Passione secondo Matteo di Johann Sebastian Bach, è invece affidata al greco Foniadakis, ...

Read More »

Ritorna a Roma, dopo una lunga assenza Alessandra Ferri

GALLERY LA NOTIZIA ATTRAVERSO LE IMMAGINI Ritorna a Roma, dopo una lunga assenza Alessandra Ferri, una delle maggiori ballerine del nostro tempo, stella del Royal Ballet di Londra, dell’American Ballet Theatre di New York e de La Scala di Milano, musa di grandi coreografi come Kenneth McMillan e Wayne McGregor  ,  interprete senza eguali di ruoli drammatici. Il 30 luglio alle ore 21,00, prodotto e distribuito da International Music and Arts ,  Daniele Cipriani Entertainment, in collaborazione con Fondazione Musica per Roma e con il sostegno di Invitalia, presenta EVOLUTION con Alessandra Ferri alla Cavea dell’Auditorium Parco della Musica Roma. Si tratta, lo dice il nome stesso, di uno spettacolo che parla di evoluzione, di crescita, persino di rinascita, in cui la grande étoile ci svela i segreti reconditi dell’animo di un artista. Con EVOLUTION Alessandra Ferri, di una bellezza oggi più morbida, e ancor più intelligentemente consapevole di sé, racconta come la ripresa del suo cammino teatrale abbia coinciso con la totale presa di coscienza del suo destino di danzatrice. Lo spettacolo EVOLUTION, oltre a mostrarci il percorso di un’artista, ci parla anche dell’ evoluzione di un’arte. E forse anche di quel cammino che è la vita stessa. Ad ...

Read More »

Quartetto imperdibile al Teatro Argentina di Roma: in scena Ek, Laguna, Linke, Mercy

Due serate da non perdere quelle del 24 e 25 giugno al Teatro Argentina di Roma, dove andrà in scena il Quartet Gala, che vedrà esibirsi quattro grandissimi nomi della danza: Mats Ek con Ana Laguna, Susanne Linke e Dominique Mercy. Quattro nomi over 60, ma che hanno dato vita a coreografie senza tempo, alcune delle quali in programma proprio per le due serate. Di Mats Ek, ad esempio, saranno portati in scena dallo stesso coreografo insieme alla sua musa ispiratrice, la ballerina Ana Laguna, i due brani Potato e Memory. Il primo è un dialogo a due, tra ironia e affetto, l’altro l’osservazione della vita quotidiana di una coppia, che ci ricorda che il repertorio dell’attuale danza non deve essere per forza così atletica da richiedere solo giovani ballerini, ma che può essere di altissimo livello tecnico e interpretativo a ogni età. Una sorta di autobiografia artistica e quotidiana dei due interpreti, l’una splendida ballerina, l’altro coreografo in rarissime occasioni anche interprete. Tra gli interpreti della serata anche Susanne Linke, una delle protagoniste del tanztheater tedesco, che porta in scena l’assolo A lost solo, with greeting to dore tratto dalla sua Sacre di Stravinskji. Quella dell’Eletta è una danza ...

Read More »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi