Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Tag Archives: Firenze (page 4)

Tag Archives: Firenze

A Festival Popoli protagonista Naharin,coreografo israeliano

Sarà l’anteprima italiana di Mr.Gaga, il documentario di Tomer Heymann che racconta la vita e l’arte dell’israeliano Ohad Naharin, uno dei coreografi più importanti e innovativi al mondo, ad aprire la 56/ma edizione del Festival Popoli – festival internazionale del film documentario – su cui si alzerà il sipario venerdì 27 novembre al Cinema Odeon di Firenze. Creatore del rivoluzionario linguaggio di movimento ”Gaga”, una danza emozionale e energica, Ohad Naharin, classe 1952, nato e cresciuto in un kibbutz, è ritratto dal regista a partire dai suoi primi passi di danza fino a quelli compiuti sulla scena internazionale con Martha Graham e Maurice Béjart, per arrivare al passaggio alla coreografia, coronato dalla nomina a direttore artistico del Batsheva Dance Group, compagnia di danza di fama mondiale. ”I semi di questo lavoro sono stati piantati circa 20 anni fa, quando ho visto per la prima volta il Batsheva Dance Group di Naharin sul palco”, racconta Heymann. ”La mia testa e il mio cuore sono stati enormemente sconvolti come da un cocktail superbo di alcol e droghe, ma senza alcol e senza droghe. Un continuum di movimento, musica, energia, sessualità, sensualità, e ballerini di cui innamorarsi senza sapere perché”. Da quella sera ...

Read More »

Emanuel Gat riporta sulla scena italiana la sua Plage Romantique

Ci aveva già incantati al Teatro Ristori di Verona la scorsa stagione, e ora torna in Italia sempre con Plage Romantique Emanuel Gat, coreografo molto noto e da qualche tempo molto presente sulle scene europee, il 25 ottobre alle 15.45 al Teatro della Pergola di Firenze. La coreografia, uno stretto intreccio fra movimento, musica e suono, è mossa dai sentimenti umani, che la rendono così antinarrativa e astratta. Una coreografia che ha dimostrato di poter coniugare brio, divertimento e la cultura della nouvelle vague francese, mettendo in scena il tempo, in un rincorrersi di musiche, brusii, e in una continua ricerca di risposta alle domande sullo spazio, sulle strutture sociali, sull’antropologia del suono, fino a indagare il centro stesso della danza: l’atto creativo. Plage Romantique esamina queste e altre questioni in maniera giocosa, sfruttando l’efficacia della coreografia come un mezzo rivelatore. In occasione dello spettacolo, è stato aperto un workshop (grazie all’Accademia di Virgilio Sieni) di quattro giorni, dal 20 al 23 ottobre, su selezione via curriculum, che si apre poi al pubblico con la presentazione di un nuovo progetto di Emanuel Gat, costruito durante i giorni del workshop, in scena il 24, 27 e 28 ottobre al Cango / Centro ...

Read More »

Accordo fallito. MaggioDanza chiude. La Cgil denuncia: «E’ una scelta politica»

  «Maggio Danza conclude la sua storia». Così Cristina Pierattini  rappresentante della Slc Cgil sulla situazione del Maggio Musicale fiorentino. «Il Sovrintendente della Fondazione del Maggio Musicale Fiorentino nell’incontro con i sindacati del 2 luglio scorso, e la direzione lo ha ribadito nell’incontro odierno, ha annunciato la fine del percorso della compagnia di ballo che fin dalla fine degli anni 60 ha accompagnato l’offerta artistica del Maggio Musicale Fiorentino. Alcuni ballerini sono stati incentivati all’esodo, altri hanno rassegnato le proprie dimissioni, i pochi rimanenti, quattro, saranno licenziati con provvedimenti individuali». E’ fallito ogni tentativo di salvataggio «Da tempo la Fondazione aveva annunciato di voler cessare l’attività di MaggioDanza incontrando sempre le ostilità delle OO.SS. Slc Cgil aveva posto una pregiudiziale alla trattativa sul piano di risanamento quando l’allora Commissario Bianchi annunciò la volontà di licenziare tutti i tersicorei i quali non avrebbero avuto nessun tipo di paracadute, contrariamente a quanto sarebbe accaduto ai lavoratori ritenuti in eccedenza che avrebbero dovuto essere trasferiti in Ales – aggiunge Pierattini –  Il tentativo di salvataggio fatto con l’accordo del 7 gennaio 2014 attraverso il distacco ad una società terza è fallito, le ipotesi di progetti alternativi avanzate nel corso del tempo dalle OO.SS. non ...

Read More »

Musica e Parole, l’incontro tra due étoile Carla Fracci e Eleonora Abbagnato

Un incontro di “Musica e Parole” tra le due stelle della danza internazionale, Carla Fracci e Eleonora Abbagnato,  per riflettere sul rapporto tra due generazioni, sul passaggio di testimone, sulla scambio costruttivo che ci può essere tra giovani e anziani nella danza, come in tutte le discipline artistiche. L’evento, ideato e condotto da Francesca Chialà, Consigliere di Amministrazione del Teatro dell’Opera di Roma, sarà impreziosito dalle voci di  due Cori, “Armoniosoincanto” tutto al femminile e dalla Corale Polifonica “A.Antonelli”, diretti da Franco Radicchia e le musiche curate dalla direttrice d’orchestra, Cinzia Pennesi. Il primo incontro tra la Fracci e l’Abbagnato è avvenuto nel giugno del 1992 quando Beppe Menegatti, marito della Fracci, scelse la giovanissima Abbagnato per lo spettacolo “Fedra, Leggenda e Mito”, andato in scena al Teatro Massimo-Politeama di Palermo, dove la Fracci impersonava i ruoli di Pasifae, Arianna e Fedra, con una Abbagnato appena quattordicenne dove impersonava il ruolo di Fedra giovanissima, alla sulla seconda esperienza in scena, dopo la Bella Addormentata di Roland Petit. Un’esperienza fondamentale per l’Abbagnato che aveva passato la sua infanzia a sognare di diventare una étoile guardando le videocassette di Carla Fracci nella sua interpretazione insuperabile di Giselle. E sono stati proprio la ...

Read More »

Firenze da inizio alla XXI Edizione del Festival Fabbrica Europa

L’8 maggio Firenze darà inizio alla XXI Edizione di Fabbrica Europa, il Festival che da più di vent’anni porta nei teatri fiorentini l’innovazione e la qualità artistica presente sulla scena internazionale. Quest’anno il Fabbrica Europa si offre come punto d’inizio di una riflessione trasversale sulla condizione umana e sulla memoria contemporanea, superando l’intangibilità dei concetti d’identità, comunità e alterità attraverso la loro rappresentazione in palcoscenico. Teatro, danza, arti performative e visive e, soprattutto, il teatro dell’Est e la danza contemporanea daranno vita a 
nuove visioni, nuove poetiche di resistenza che dai diversi 
contesti internazionali proiettano il loro background artistico e culturale sull’Europa. Una lettura inedita dello scenario odierno in un programma che inizierà dalla Stazione Leopolda, luogo in cui nacque la prima edizione di Fabbrica Europa nel 1994, e si diffonderà su altri spazi di Firenze, dal Nuovo Teatro dell’Opera al Teatro Cantiere Florida,
fino all’Oltrarno con l’Ex Chiesa San Carlo dei Barnabiti, CANGO Cantieri Goldonetta, Teatro Goldoni,
 e ancora al Teatro Era di Pontedera . Tra gli ospiti, il Teatro Nazionale Serbo andrà in scena con la trasposizione coreografica de Il Gabbiano di Anton Čechov, diretto da Tomi Janežič, in prima nazionale il 9 maggio alla Stazione Leopolda. La Compagnia ...

Read More »

Dopo sei mesi dalle dimissioni Francesco Ventriglia racconta la sua verità: ‘Finalmente parlo io’

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO Dopo sei mesi dalle sue dimissioni da Direttore del Corpo di Ballo del Maggio Musicale Fiorentino, Francesco Ventriglia racconta la sua verità: “FINALMENTE PARLO IO “ “Io messo in prima linea a Firenze, sono stato lasciato da solo e adesso il Sindacato me la fa pagare. Dopo la mia mancata nomina a Direttore del Ballo del Teatro San Carlo di Napoli e gli ultimi fatti di Firenze mi è chiaro che subisco un “ostracismo” da alcuni Teatri d’Opera italiani che si lasciano ricattare dalle sigle sindacali, che non vogliono perdere il loro potere”. Alla fine di Novembre 2013 Ventriglia viene richiamato dal Commissario Straordinario Francesco Bianchi nominato dal Governo per salvare il Teatro del Maggio e dal Direttore Generale Alberto Triola, che nel quadro di risanamento economico e strutturale della Fondazione, gli propongono di accettare nuovamente l’incarico attraverso una forma gestionale diversa dalla precedente. Le trattative vanno avanti, ma, ad un passo dalla firma dell’accordo con Ventriglia (fissata per oggi a Firenze), il Commissario Straordinario è costretto, sotto la minaccia di tutte le sigle sindacali (FIALS, CGIL, CISL e UIL) di fare un passo indietro per salvare il patto integrativo posto come condizione per l’attuazione del Piano ...

Read More »

Maggio Musicale, ecco il piano: il balletto è salvo

Firenze, 20 dicembre 2013 – Novità per il corpo di ballo del Maggio musicale fiorentino: il “Maggiodanza” sarà gestito da una società alla quale i ballerini saranno distaccati pur restando dipendenti della Fondazione Maggio Musicale. Altra novità riguarda la biglietteria: punterà tutto sull’on line. Ed anche la gestione delle paghe dei dipendenti sarà fatta in sinergia con altre due fondazioni lirico-sinfoniche. Questi alcuni punti del piano presentato oggi dal commissario straordinario Francesco Bianchi ai sindacati. Un piano che dovrebbe portare l’organico totale della fondazione fiorentina a passare da 361 persone a 304 con il trasferimento ad Ales, la società che fa capo al Mibact, di 61 lavoratori, “senza nessun licenziamento, con Maggiodanza che continuerà a vivere e con i conti in ordine, e non potrà essere altrimenti, nel 2014”, ha detto Bianchi. L’annuncio del piano proprio nel giorno in cui la Fondazione Maggio Musicale ha pagato gli stipendi di ottobre in seguito all’erogazione di fondi per le spese urgenti in base alla legge Valore Cultura. “I 7,5 milioni per questo scopo – ha chiarito Bianchi – sono stati assegnati a noi e al Teatro Verdi di Trieste, cioè alle fondazioni che avevano fatto i ‘compiti a casa’. Al Maggio sono ...

Read More »

La danza del tempo tra iIlusioni e disincanto: la Compagnia Francesca Selva in scena a Firenze

Le illusioni della giovinezza e il disincanto dell’età adulta si rincorrono come fossero amanti. È ciò che accade in Sweet/Bitter Orange, lo spettacolo di Francesca Selva che andrà in scena a Firenze il prossimo 15 dicembre alle 21.00 al Teatro Cantiere Florida, nell’ambito di FLOWMOVE | HIGHFLOW, il progetto che Versiliadanza, nell’ambito della residenza al Teatro Cantiere Florida, ha iniziato con quelle Scuole di Alta Formazione che hanno inserito nel loro iter formativo la collaborazione con coreografi professionisti che firmano brani inediti per gli allievi alle soglie del professionismo. In questo caso la Scuola Hamlyn diretta da Nicoletta Santoro e Alessandra Alberti e il suo Giovane Balletto che saranno affiancati dalla firma di Francesca Selva che con la sua Compagnia, regalerà agli spettatori una serata di danza inedita e lungimirante che vede sul palco giovani allievi in formazione e danzatori professionisti. Un’occasione unica per il Giovane Balletto Hamlyn e la Compagina di danza senese con residenza artistica presso il Comune di Siena, che si esibiranno in un doppio spettacolo: Sweet Orange realizzata nel 2012 e Bitter Orange, una produzione Compagnia Francesca Selva/Con.Cor.D.A che ha debuttato quest’anno. Due coreografie che, pur vivendo di vita propria, ci appaiono come partiture di un’unica ...

Read More »

Teatro del Maggio Musicale Fiorentino: 62 alzate di sipario… in danza!

Torna il Maggio, torna la danza nel capoluogo toscano. Le attività del Teatro del Maggio Musicale riprendono a fine settembre, al rientro dalle tournées, che impegnano i complessi artistici del Maggio Musicale – Orchestra, Coro e Corpo di Ballo- in diverse tappe in Italia e all’estero. Questa seconda parte della stagione 2013, da fine settembre a fine dicembre propone al pubblico un fitto calendario di appuntamenti, dedicati agli adulti, alle scuole e alle famiglie, con più di 60 alzate di sipario. Collaborazioni, co-produzioni, riletture drammaturgiche sono state fondamentali per rimodulare la programmazione di opere e balletti trovano posto in cartellone, accanto a balletti rivisitati da un punto di vista drammaturgico e coreografico da Giorgio Mancini – Giselle, ou les Willy e Lo schiaccianoci – e a coproduzioni e a scambi internazionali – il caso de L’elisir d’amore, allestimento del Teatro Comunale di Bologna e del Festival di Wexford. Dopo tanta musica in scena a settembre, ottobre inizia con un balletto Giselle, ou les Willy, in una nuova coreografia e drammaturgia ideata appositamente per MaggioDanza, a cura di Giorgio Mancini (per 4 recite da sabato 5 a martedì 8 ottobre). A dicembre la danza, però, torna protagonista con uno spettacolo fra ...

Read More »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi