Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / Ikonodance – Danza per Rythmos e Schema, Viaggio nella Tradizione e Nel Cambiamento

Ikonodance – Danza per Rythmos e Schema, Viaggio nella Tradizione e Nel Cambiamento

roberta-parravano-tarantella

Il 15 febbraio 2015 alle ore 18, presso il Teatro del Lido di Ostia, l’associazione culturale romana Etnochoreia, presenta Ikonodance – Danza per Rythmos e Schema, ideato e coreografato da Roberta Parravano, ricercatrice, danzatrice e coreografa, da anni dedita allo studio delle tradizioni popolari del Sud Italia nella coreutica-musicale e delle arti performative indiane e orientali.

Etnochoreia, promotrice del progetto Danzare d’Amore Teatro Danza e Danze Etniche, prende il suo nome da una danza dell’antica Grecia, le cui geometrie si basavano sulla figura del cerchio che rappresenta la compiutezza, l’unione, ciò che non ha rottura e accomuna e collega elementi diversi senza mai metterli in contrasto. Nasce con lo scopo di celebrare e diffondere le nostre radici e la nostra cultura, attraverso eventi, spettacoli, formazione, danza e danza folk-popolare, nei quali rientra appunto Ikonodance – Danza per Rythmos e Schema.

Lo spettacolo, che prende il nome dall’antica città turca Konya Iconium, patria della danza derwish (considerata mezzo di trasmissione dei misteri pervenuti all’uomo dall’antichità), è infatti il risultato di una lunga e approfondita ricerca delle culture tradizionali e dell’iconografia coreutica, dettata dal desiderio di riscoprire il movimento, anche immaginato, della danza per figure. Un viaggio appassionante quindi tra immagini, suoni, ritmi e colori del teatro-danza, in cui si sperimentano nuove sensazioni e nuove movenze, per riportare alla luce ritualità e magie del mondo antico e attualizzarle, inserendole nel mondo moderno.

L’opera della Parravano vuole ridare respiro e rendere vive in scena le danze tradizionali attraverso l’aggregazione di stili e generi diversi, che vanno da quelli dei paesi del Mediterraneo, in particolare le tarantelle del Sud Italia, fino ad arrivare alla danza classica indiana Bharata Natyam, utilizzando strumenti della musica tradizionale italiana, con Mario Salvi all’organetto e Stefano Fraschetti alla lira calabrese.

Ikonodance è una fusione non solo di stili, ma anche di culture e tradizioni, che si apre e celebra le reciproche influenze tra la tradizione artistica orientale e quella del nostro Paese, regalando al pubblico un viaggio circolare tra teatro e danza, ricerca e folclore, identità e apertura al cambiamento. 

ORARI & INFO

15 febbraio 2015, ore 18.00

Teatro del Lido di Ostia
Via delle Sirene, 22
Lido di Ostia RM

Telefono: 06 564 6962

e-mail: etnochoreia@gmail.com

Stefania Napoli
www.giornaledelladanza.com

Check Also

Il Balletto di San Pietroburgo sarà al Teatro Alfieri di Torino con Lo Schiaccianoci

Il Balletto di San Pietroburgo sarà ospite il 16 dicembre alle ore 20.45 presso il ...

Corpi in bilico tra Paradiso e Inferno in “Dopo la fine” di Paola Lattanzi

Il 7 dicembre 2019, nell’ambito del XXV Festival di danza contemporanea e arti performative, il ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi