Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / Al via Danzainfiera 2022 alla Fortezza da Basso di Firenze

Al via Danzainfiera 2022 alla Fortezza da Basso di Firenze

Cresce l’attesa per Danzainfiera 2022. Il popolo della danza si ritroverà dopo un anno di fermo alla Fortezza da Basso il 25, 26, 27 febbraio per rivivere le emozioni che questa manifestazione regala da ben sedici anni. RE-DANCE YOUR LIFE è lo slogan scelto per celebrare questa ripartenza e “per non fermarsi più”.

AUDIZIONI

Come sempre sono previste molte audizioni alle quali sono stati invitati a partecipare tanti ospiti internazionali. Arriveranno dall’America in cerca di giovani talenti i direttori Thelma Louise di Joffrey Ballet School, Tracy Inman di The Ailey School, Davis Robertson di New York Dance Project e Antonio Fini di Fini Dance New York (conosciuto al grande pubblico come giudice di Ballando on the Road). Ma saranno presenti anche le migliori accademie professionali italiane: dalla Lombardia A.U.B., ArteMente, Artichoke, Liceo Coreutico Giuditta Pasta, R.B.S., S.T.M.; dal Veneto Dreaming Academy ed MM Eventi; dall’Emilia Romagna Professione Danza Parma, Professione Musical Italia, Dance Movement Ballet; dalla Toscana Centro Opus Ballet, Ateneo della danza, Progetti per la Danza, Musical Times, CSEN; dal Lazio Balletto di Roma, Matrix legato ad AICS, R.I.D.A.; dalla Campania realtà legate ad AiMB,  CSI ed MSP.

STAGE

Anche il programma degli stage prevede la presenza di tanti artisti internazionali che affronteranno nell’ambito del contemporaneo il tema del repertorio con compagnie come Akram Khan Company, una delle più innovative al mondo per la visione artistica che contamina la forma kathak indiana con la danza contemporanea e come Les Ballets de Monte-Carlo diretta da Jean-Christophe Maillot, di ispirazione più NeoClassica, che cura con particolare attenzione gli aspetti interpretativi.

Altro focus è quello delle tecniche: per la prima volta a Danzainfiera il celebre Trinity Laban Conservatoire of Music and Dance di Londra presenta uno stage di tecnica Release e la scuola ufficiale della compagnia Alvin Ailey American Dance Theater di New York conduce uno stage di tecnica Horton, repertorio Ailey.

FORMAZIONE

Non mancheranno momenti di formazione e approfondimento dedicati ai docenti, con un master sulla tecnica didattica modern contemporary, le presentazioni di nuovi metodi di approccio quali la Danzatricità® che sviluppa il ben-essere attraverso il gioco, la Ritmica Dalcroze o Metodo Jaques-Dalcroze che consente di avvicinarsi alla musica in modo creativo, il Metodo P.A.S.S. per le arti performative. Ma anche moVImento sTAtico® di Paolo Gagliardi, un nuovo metodo di danza e yoga che migliora il benessere psicofisico, cognitivo e relazionale ed ESSENZACORPO di Stefania Losasso un sistema di allenamento per la danza che mette il corpo al centro della ricerca: un corpo allineato, funzionale, integrato, emotivo.

Infine la rivista TuttoDanza fornirà una panoramica sui social media, i nuovi trend del 2022, le novità e le opportunità che il digitale può offrire al mondo della danza.

CONVEGNI

Sempre per un pubblico di operatori del settore, si terranno due convegni promossi da ADI, associazione di tutela e rappresentanza del mondo della danza  (che sarà possibile seguire anche in modalità on-line, guardando la diretta Facebook sulla pagina AssoDanza Italia): “Le Scuole di Danza verso il futuro” e “La qualifica professionale dell’insegnante di danza“, tema, quest’ultimo, che verrà approfondito dalle Agenzie Formative accreditate per la formazione professionale dalla Regione Piemonte e Toscana, in un momento di orientamento alla formazione e certificazione degli insegnanti di danza in Italia.

EVENTI

Tanti immancabili eventi coreografici che animeranno i palchi di Danzainfiera: il Concorso Internazionale Expression, organizzato da I.D.A che giunge alla 17edizione; Musical: il Concorso che festeggia il suo 10° anno; competizione Fiori all’occhiello Ballare Viaggiando, il giro del mondo in danza sostenuto dall’omonimo portale e dedicato alle danze folk e Contemporary on Stage, la vetrina aperta a giovani compagnie, ensemble e coreografi  emergenti con lo scopo di offrire opportunità lavorative incentrata sul repertorio del Musical di tutte le epoche – incluse opere inedite – rivolta a performer non professionistiil Pop Tap Festival, che per la 6 a volta dà appuntamento agli amanti delle claquettes, in tutti gli stili di tap dance e clog dance con performance dei guest artist internazionali Ruben Sanchez e D’Angelo Bros, impegnati anche negli stage.

Come sempre, c’è posto per tutti, anche per chi, fermo da tempo, non si sente pronto per competere, ma non rinuncia a calcare le scene, trovando accoglienza nelle storiche rassegne Dance e Junior Parade, o all’interno di eventi organizzati da Associazioni ed Enti di Promozione del Coni e rivolti ai propri affiliati.

BATTLE

Chi invece ama le sfide non rinuncerà a partecipare alla all style battle Kidz Hip Hop Hurrah, che vedrà tra i giudici Sly e i docenti degli stage in tema “urban” Rada, una delle massime esponenti del Waacking in Italia e all’estero, e il Bboy Roman Froz, campione italiano ed europeo di breakdance. Ci si sfida anche nella Contemporary Battle, dove il vincitore si aggiudicherà un viaggio a New York.

E nella Jam Dance Session, per chi desidera solo ballare, senza pubblico, semplicemente per il piacere di lasciarsi andare sulle note della musica dal vivo dell’artista, performer e compositore Stefano Simmaco.

GALA: IL TRIONFO DEL CLASSICO E DEL NEOCLASSICO

Il momento di spettacolo è previsto, in chiusura, domenica 27 febbraio, con Les Italiens de l’Opéra, una compagnia formata da ballerini italiani che fanno parte del Corpo di ballo dell’Opéra di Parigi, fondata e diretta da Alessio Carbone che dell’Opéra è primo ballerino. Tra i nomi annunciati Bianca Scudamore, Bleuenn Battistoni, Nicola Di Vico, Francesco Mura, Andrea Sarri e Alexandre Boccara, che si esibiranno in assoli e pas de deux alternando il repertorio classico a quello contemporaneo, da Bournoville fino a Bigonzetti.

Il Gala non è solo uno spettacolo per il grande pubblico, ma è il momento in cui culmina l’esperienza degli allievi che a Dif hanno studiato in sala con i protagonisti in questo caso frequentando lo stage di repertorio neoclassico/contemporaneo con la coppia Mariottini – Tognoloni e lo stage classico avanzato con Les Italiens de L’Opéra e il Maître de ballet Francesco Vantaggio.

TANTI SPECIAL GUEST E CASTING

Altri special guest da segnalare in questa edizione: i ballerini Marcello Sacchetta,  Santo Giulian e Alice Bellagamba noti al pubblico per la partecipazione alla trasmissione Amici, étoile e artisti internazionali quali Monica Perego, Raffaele PaganiniVladimir Derevianko, oltre ai fenomeni social del momento, la ballerina Marta Molinari con la sua live ballet experience e la coppia “Madre e figlio” Paola Manghisi e Lorenzo Azzolini, che danno appuntamento ai loro follower nel loro speciale stage di Hip Hop.

E ancora casting per agenzie di animazione come PeterPan e per noti programmi televisivi.

NUOVE DISCIPLINE

Tantissime lezioni aperte a chiunque, per approfondire le discipline che a Dif sono di casa e per scoprirne di nuove: le danze dal mondo – la Brush Dance irlandese o “danza della scopa”, che è figlia del Clog Dancing, i balli Afro Yoruba Yemayà originari di Cuba, la danza polinesiana stile Aparima, ma anche il Flamenco e il Tango Argentino -, le danze che nascono dalla fusione di diversi stili – la Martial Dance® che fonde danza e arti marziali, l’Acro Dance, la CardioDance – e le danze a ritroso nel tempo – il Lindy Hop e il Vintage jazz dei primi anni ‘30 del secolo scorso, “Le danze storiche di società nel balletto russo” come la Polka, la Polonaise e il Valzer, illustrate dall’omonimo libro edito da Gremese e approfondite in sala con la Compagnia Nazionale di Danza Storica che presenta il Gran Ballo dell’800. Per i più audaci l’Aerial Passion Zone, una speciale area dedicata alle arti aeree dove tutti i giorni grandi e piccini potranno sperimentare verticalismotessuticerchio e trapezio insieme ai tecnici ACSI, per vivere da protagonisti un’esperienza da circo.

NUOVE TENDENZE MODA

Anticipiamo qui solo alcuni dei prodotti e delle tendenze 2022 in anteprima a Dif: nell’area dedicata alle aziende, Grishko presenta la collezione Bolshoi Stars Magnifique, dai toni primaverili e floreali, che promette di rivelare la dea che c’è in ogni ballerina; Merlet Dance presenta Lena, la scarpa da punta francese ecotecnologica, mentre Bloch ha ideato la punta Balance Lisse per permettere un lavoro prolungato sulle punte senza sforzo. Attenzione all’ecologia e al rispetto della natura nei cicli produttivi, oltre che al massimo sviluppo della tecnologia a garanzia della protezione dagli infortuni, sono le linee guida che hanno ispirato i produttori di centinaia di brand del settore.

Un programma variegato, approfondito e scrupolosamente sicuro quello di Dif 2022, perché chiunque possa partecipare con serenità al ritorno della manifestazione più attesa dell’anno dal popolo della danza.

Redazione

Check Also

La danza è lo specchio in cui si riflette chi siamo e ciò che possiamo diventare

La danza non è solo la mera, indispensabile e complicata esecuzione tecnica. In quanto arte, ...

Castel Sant’Angelo, l’Aterballetto a Roma con MicroDanze

Fondazione Danza Aterballetto grazie alla collaborazione con il Polo Museale del Lazio, Castel Sant’Angelo a ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi