Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / Antonio Canales al MilanoFlamencoFestival 2014

Antonio Canales al MilanoFlamencoFestival 2014

Antonio-Canales3

Inizia il 1 luglio 2014 la VII Edizione 2014 del MILANOFLAMENCOFESTIVAL, “MITO, GENIO Y REVOLUCIÓN”, la cui organizzazione e direzione artistica è curata da Rosaria Mottola.

La prima compagnia ad esibirsi sarà quella di Susana Lupiañez, “La Lupi”, figura emblematica nel panorama flamenco mondiale, che porterà in scena Cartas a Pastora, conla partecipazione del grande Antonio Canales. Uno spettacolo che rende omaggio a un’icona della storia del flamenco, Pastora Imperio, donna emancipata e controcorrente, musa di intellettuali e artisti, fra cui il pittore cordovese Julio Romero de Torre e Manuel de Falla, che per lei compose El Amor Brujo. I passaggi della sua esistenza e l’energia espressiva della sua danza si legano in questo spettacolo al sentire dell’artista moderna per offrire al pubblico un linguaggio personalissimo che esalta e sublima il flamenco.

Antonio Canales interpreta il ruolo del torero El Gallo, marito di Pastora Imperio. Ballerino e coreografo celebrato in tutto il mondo, Canales ha diviso la scena con miti del calibro di Rudolf Nureyev e Maya Plisetskaya, ed è una vera e propria leggenda del flamenco.

Il 2 luglio 2014 è la volta dellaCompañiaAna Calì in Carmen Amaya – Cien años y un día de baile, spettacolo dedicato a Carmen Amaya, la gitana più famosa al mondo che rivoluzionò i canoni del flamenco rompendo la staticità del “baile” del tempo con uno stile personale, singolare e controcorrente, basato su una forza ineguagliabile, drammatiche contorsioni e “zapateados” impressionanti che aprirono orizzonti inusitati. A oggi è il riferimento unico per tutti i danzatori. Nel 2013, centenario della sua nascita, Manuel Curao, giornalista spagnolo di Canal Sur e la “bailaora” gitana Ana Calí, evocano in questo eccezionale e poetico spettacolo, la figura di Carmen Amaya attraverso la danza, la narrazione e le proiezioni audiovisuali, ricreando la sua figura leggendaria. Attraverso la danza, la narrazione e

alcune proiezioni audiovisuali si delinea la figura rivoluzionaria della gitana Carmen Amaya: la sua rivoluzione è da ricercarsi nell’allontanamento dai canoni tradizionali del flamenco e nella rottura dei suoi presupposti fondamentali, come la staticità del “baile” del tempo, con uno stile singolare e controcorrente. L’intensa energia di Ana Calì, acclamata nei più importanti palcoscenici europei, rievoca in questo spettacolo la forza ineguagliabile di Carmen Amaya, ricreando la sua figura leggendaria.

Il 3 luglio 2014 si esibirà laCompañia Manuel Liñan in Nómada, in scena al Teatro Strehler che, per la prima volta, apre le porte al MILANOFLAMENCOFESTIVAL. Nomada è un viaggio collettivo in diverse zone geografiche della terra alla scoperta del flamenco in diversi momenti e circostanze temporali. Il canto, “Il baile” e la

chitarra lo arricchiscono con una pluralità di stili. Le linee create da Liñán per le coreografie d’insieme rappresentano una nuova visione nella rappresentazione del movimento scenico, rompendo i lineari schemi del passato, il tutto esaltato dalla genialità interpretativa dell’artista e della sua coinvolgente compagnia. Uno spettacolo folgorante, che al suo debutto in Spagna ha ricevuto all’unanimità le migliori recensioni.

 

ORARI&INFO

1 luglio 2014,  ore 21:00

COMPAÑIASUSANA LUPIAÑEZ “LA LUPI”

PICCOLO TEATRO STUDIO

 

2 LUGLIO 2014, ore 21:00

COMPAÑIAANA CALÌ

PICCOLO TEATRO STUDIO

 

3 LUGLIO 2014, ore 21:00

COMPAÑIAMANUEL LIÑÁN

TEATRO STREHLER

Ufficio Stampa: Isabella Rotti

isabella.rotti@gmail.com

Infoline: +39 348 5801946

 

Lorena Coppola

www.giornaledelladanza.com

 

Check Also

Roberto Bolle torna al Teatro Arcimboldi di Milano

Roberto Bolle torna al Teatro Arcimboldi per il suo Roberto Bolle and Friends. Prodotto da ...

Matteo Mascolo ‒ “Sequoia”: l’esplorazione di uno spazio sacro

Il 2 luglio 2024 ‒ nell’ambito dell’ottava edizione del DAP Festival, diretto da Adria Ferrali, ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi