Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / admin (page 39)

admin

AUDIZIONE – Opéra national de Paris e Compagnie Rualité cercano danzatori e danzatrici hip hop per l’Opéra-Ballet Les Indes Galantes

Presentazione candidature: 31 agosto 2018. Dal 01 . 08 . 2018 al 31 . 08 . 2018 PARIGI (FRANCIA) L’Opéra national de Paris e la Compagnie Rualité cercano danzatori e danzatrici per l’Opéra-Ballet Les Indes Galantes. La creazione si terrà a Parigi, all’Opéra Bastille, nel mese di settembre 2019 con la messa in scena di Clément Cogitore e la coreografia di Bintou Dembélé. Direzione musicale di Leonardo García Alarcón. Si cercano danzatori interpreti uomini e donne se possibile polivalenti, che pratichino il Voguing, l’Electro, il Flexing, l’Hip-Hop sperimentale, il Jumpstyle; è richiesto buon livello tecnico, esperienza scenica e interesse per il lavoro attoriale. Saranno necessari rigore e puntualità quanto il saper lavorare in gruppo. Periodo di pre-prove (retribuite): ottobre 2018 e aprile 2019 (circa 30 giorni) Periodo delle prove : da aprile 2019 a 26 settembre 2019 all’Opéra Bastille (il numero dei giorni sarà precisato in seguito) Date degli spettacoli : dal 27 settembre al 15 ottobre 2019 all’Opéra Bastille per 12 rappresentazioni. Contratto : CDD . Retribuzione secondo la convenzione collettiva nazionale. Per i non francesi è importante sapere che l’alloggio e le spese di viaggio non saranno rimborsate dalla produzione. Modalità per le candidature: lettera di motivazione (benvenuta ma non obbligatoria), curriculum vitae, foto ...

Read More »

Una questione di sensibilità: intervista a Massimo Leanti

  Massimo Leanti nasce a Torino dove comincia a studiare danza con Don Marasigan per la tecnica Jazz, con Ileana Iliescu, Joan Bosiok e Giulio Cantello per la tecnica classica, arricchendo poi la propria formazione presso il “Joe Tremaine Dance Center” e presso l’“EDGE Studio di Hollywood CA”. Partecipa a numerosi workshop con insegnanti di fama internazionale tra cui Luigi, Cloude Thompson, Alex Magno, Wes Veldink. Intraprende la carriera di insegnante di Modern Jazz a partire dal 1988 presso la scuola del Teatro di Torino sotto la direzione artistica di Loredana Furno, dove rimane per tre anni. Nel 1991 si trasferisce a Ravenna dove apre la scuola “Progetto Danza” cominciando parallelamente a sviluppare l’interesse per la coreografia che lo porta a partecipare e vincere innumerevoli concorsi. Vittoria Ottolenghi lo chiama ospite nel 1997 all’Estate Fiesolana e a “Ballo è bello” presso il Teatro di Comacchio. Nel 2000 presso il “Todi Festival”. Nel frattempo, nel 1998, crea una coreografia per i Percussionisti della Scala, nell’ambito della manifestazione “Ravenna Festival”. Per il M.A.S di Milano, Accademia all’epoca diretta da Susanna Beltrami per la quale lavora dal 1998 al 2000, crea il suo primo spettacolo coreografato dal titolo “Wo-man” presentato a Roma al ...

Read More »

Al via il Premio Capri Danza International 2018 con Vladimir Vassiliev

Con il sostegno della Regione Campania e del Comune di Capri, il premio internazionale di danza raggiunge la sua sesta edizione e sotto la direzione artistica di Luigi Ferrone promette bene anche quest’anno. Nel fine settimana ci si ritrova nella Certosa di San Giacomo, con giovani artisti e star internazionali ed un primo ballerino di fama mondiale: Vladimir Vassiliev, che riceverà il premio alla carriera. Vassiliev ha rivoluzionato la danza maschile in Russia fin dagli anni Sessanta, è stato chiamato il Dio della Danza dalla critica per le sue incredibili doti attoriali e la sua capacità di modellare i personaggi. Al maestro Vassiliev, che quest’anno festeggia i 60 anni di carriera di cui 50 anni spesi nei teatri italiani, sarà dedicata il 24 agosto una parte della splendida mostra fotografica. Sabato, in apertura della due giorni danzante, andrà in scena Paquita Divertissement con le coreografie di Marius Petipa rielaborate magistralmente da Corona Paone ed interpretati da giovani ballerini campani. Domenica la VI edizione del Premio Capri Danza International. Il Premio Silvio Oddi, dedicato al maestro prematuramente scomparso nel 2014, sarà attribuito ad una giovane promessa della danza italiana, Salvatore Marigliano del Teatro San Carlo. Premio al valore anche al ballerino ...

Read More »

Addio a Lindsay Kemp

  Il mondo della danza dice addio a Lindsay Kemp, attore, ballerino, mimo e regista britannico, straordinario artista che si è spento a Livorno all’età di 80 anni. Nato a Cheshire, in Inghilterra, il 3 maggio 1938, Lindsay aveva studiato al Bradford College of Arts e perfezionato alla scuola del Ballet Rambert di Londra. Considerato dai critici “il precursore del genere della danza onirica”, è stato tra i più grandi interpreti della scena contemporanea, eclettico, poliedrico, brillante, in grado di spaziare tra più generi e di reinventarsi sempre in nuove forme artistiche, con il suo incredibile estro e la sua incommensurabile genialità. Memorabili le sue straordinarie opere, prima fra tutte Flowers, che segnò il suo debutto e il cui strepitoso successo nel 1974  lo portò alla ribalta internazionale, seguita da tanti altri titoli: Dracula, Onnagata, Flowers, The Soldier’s Tale, Salomè, The Big Parade, Midsummer Night Dream, Elizabeth, Duende, per citarne solo alcune della sua ricca e brillante produzione. La Toscana è stato il suo rifugio italiano da sempre ed è a Livorno che ha trascorso gli ultimi anni della sua vita, concentrando le su energie sul Teatro Goldoni. La sua dipartita rappresenta una grave perdita per il mondo della Danza ...

Read More »

Lindsay Kemp allo Specchio

Lindsay Kemp, cresciuto nell’Inghilterra del nord ma legato all’Italia fin dal 1978, quando il successo di Flowers condusse la sua compagnia fuori i confini dell’isola di nascita per esibirsi in ogni angolo del mondo, è l’inventore della cosiddetta danza onirica, quel genere in cui danza, teatro, mimo e acrobazia si fondono per ottenere effetti spettacolari grazie anche all’uso sapiente di luci e musiche. Precursore di una moda a cui si ispireranno molti altri gruppi attivi negli anni settanta (basti pensare ai Momix, allora agli inizi), la sua carriera lo ha visto impegnarsi non solo nella danza, che ha profondamente rinnovato, ma anche nel cinema (in Italia ha lavorato con Celestino Coronado, e con Memè Perlini in Cartoline italiane) e nella pittura. Nel  quinto  appuntamento di “Allo Specchio – vizi e virtù” , Lindsay Kemp ci racconta la sua vita di danzatore e di uomo. Domanda di rito come nasce per Lei la passione per il teatro e la danza? Ho recitato da sempre. Le prime recite familiari le ho iniziate a 5 anni. A circa 10 anni a Liverpool, ero la star del quartiere, realizzavo degli spettacoli interpretando tutti i ruoli, cambiavo i costumi, salivo e scendevo dalle sedie per essere l’orco cattivo o la ...

Read More »

Il Balletto del Bol’šoj alla Scala di Milano dal 7 al 13 settembre: ecco il programma

NUOVA STAGIONE BALLETTO ALLA SCALA TRA INNOVAZIONE E TRADIZIONE

Il Balletto del Bol’šoj alla Scala di Milano. Lo storico complesso russo, che mancava da Milano da 11 anni, sarà in scena con un doppio appuntamento dal 7 al 13 settembre. In cartellone ‘La Bayadère di Minkus/Grigorovich e ‘La bisbetica domata’ in una nuova rilettura coreografica di Jean-Cristophe Maillot sulle musiche scritte da Šostakovič per il cinema. La Scala era stata a Mosca nel 2016 con ‘Simon Boccanegra’ diretto da Chung e ‘Messa da Requiem’ diretta da Chailly. Il palcoscenico del Teatro alla Scala si aprirà, dunque, a una nuova ospitalità del Balletto del Teatro Bol’šoj nel quadro di un lungo e articolato rapporto di collaborazione e scambi culturali che nell’arco di oltre cinquant’anni, dal 1964, ha già prodotto quattro grandi progetti di scambio per un totale di 9 tournée della Scala a Mosca e 7 del Bol’šoj a Milano. L’ultima tappa di questa collaborazione risale al 2016, quando la Scala ha portato nella capitale russa ‘Simon Boccanegra’ diretto da Myung-Whun Chung e ‘Messa da Requiem e un concerto dedicato a Cherubini, Rossini e Verdi diretti da Riccardo Chailly. l Bol’šoj propone ora al Piermarini due titoli importanti, ‘La Bayadère’ e ‘La bisbetica domata’ dopo undici anni dalla precedente ospitalità, ...

Read More »

LaChance Dance Competition, il Maestro Steve La Chance racconta la prima edizione del suo prestigioso concorso [ESCLUSIVA]

Il maestro Steve LaChance ha raccontato in esclusiva al Giornale Della Danza della prima edizione del suo concorso, LaChance Dance Competition che nasce con l’idea di promuovere la sana competizione tra giovani danzatori che vogliono confrontarsi su un territorio nazionale, precendentemente selezionati da una giuria professionale. Come ci ha spiegato il Maestro, i danzatori sono stati selezionati in una prima fase via web e si sono confrontati poi direttamente nella semifinale e nella finale del 13 Maggio 2018 presso il Teatro Orione di Roma, per contendersi il primo posto di ogni sezione, livello e categoria e premi assoluti in denaro oltre alla possibilità di aggiudicarsi numerose borse di studio. I giurati del concorso sono: Steve LaChance, Alen Bottaini, Fabio Crestale, Santo Giuliano e Sara Zuccari, direttore del Giornale della Danza. Mestro, ci racconti qualcosa in più sul suo concorso, LaChance Dance Competition. Il concorso, alla sua prima edizione, prevedeva una prima selezione dei danzatori via web. I ballerini ci hanno inviato alcuni video e i giurati decidevano chi era idoneo e chi invece non è passato. Ci sono arrivati 78 video, ma sono giunti alle semifinali in 12 o 13. Altri danzatori invece sono stati selezionati da altri concorsi e al tratro Orione di Roma ...

Read More »

Carla Fracci: l’ultima Diva del balletto racconta la sua vita di donna e di artista al giornaledelladanza.com

Carla Fracci: l’ultima Diva del balletto racconta la sua vita di donna e di artista al Giornale della Danza In tutto il mondo Carla Fracci ha interpretato il suo alato “cavallo di battaglia”, la prediletta Giselle incalzando amore, dolore, gioia, passione, sentimenti forti che l’hanno resa celebre e fatta divenire una delle più grandi ballerine del ‘900. “L’eterna Giselle” è considerata oggi una delle più grandi interpreti di ogni tempo, acquistando fama di étoile di prima grandezza, erede della Taglioni, “Diva” del balletto e “Musa” della danza: racconta al www.giornaledelladanza.com la sua vita di artista e di donna. Come è nata per Carla Fracci la passione per la danza? E’ stato un puro caso. Alcuni amici di famiglia, vedendomi ballare il tango e il valser, dissero ai miei genitori: “Perché non la iscrivete alla Scuola di Ballo del Teatro alla Scala?” Ero l’attrazione della serata, vedere una bambina ballare queste danze con gli adulti non era una cosa normale. E’ così che è iniziato tutto. Che ricordo ha della sua infanzia? Mio padre faceva il tranviere a Milano. Ho vissuto fino a sette anni in campagna, giocando all’aria aperta in libertà, a piedi scalzi, insieme alla mia mamma, ai miei nonni e ...

Read More »

“Mi nutro di danza”: intervista a Vito Conversano

Vito Conversano è nato a Napoli. Dall’anno 2003 ha frequentato i corsi della Scuola di ballo del Teatro San Carlo di Napoli sotto la direzione della Signora Anna Razzi e vanta un numero tale di esperienze nazionali e internazionali. Dopo la Scuola entra a far parte del Corpo di ballo del Teatro Massimo di Palermo diventando, in breve tempo, Solista con la direzione del M° Luciano Cannito. Nel 2010 si classifica secondo nella trasmissione televisiva “Amici di Maria De Filippi”. Nel 2011 per una stagione diventa membro dell’“English National Ballet” di Londra. Nel 2012 diventa ballerino Solista al Teatro Maggio Musicale Fiorentino sotto la direzione di Francesco Ventriglia dove viene inserito in produzioni di prestigio danzando al fianco di celebri ballerine. Nel 2013 viene invitato dal “Moscow Ballet” per una tournée in più di sessanta città in Usa e Canada ballando come primo ballerino nel ruolo del Principe nello “Schiaccianoci”. Nello stesso anno entra a far parte del “Balletto del Sud” a Lecce sotto la direzione di Fredy Franzutti ballando al fianco della divina Carla Fracci. Nel 2014 si aggiudica la nomina a Primo Ballerino Solista presso l’“Israel Ballet” a Tel Aviv ed in seguito si è trasferito presso “Ness ...

Read More »

“Mamma mia!”: il musical da record torna a Bologna

  Torna al Teatro EuropAuditorium di Bologna, dal 30 novembre al 2 dicembre 2018, Mamma Mia! il musical dei record firmato Massimo Romeo Piparo. Sul palco Luca Ward, Paolo Conticini e Sergio Muniz, i tre amatissimi protagonisti al fianco di Sabrina Marciano, Elisabetta Tulli, Laura Di Mauro, Jacopo Sarno, Eleonora Facchini, un cast di oltre 30 artisti, e le splendide musiche degli ABBA con l’Orchestra dal vivo del Maestro Emanuele Friello. Ovunque acclamatissimo, con oltre 200mila spettatori in sole 110 repliche, Mamma Mia! si avvia a essere il musical più visto degli ultimi 10 anni. E se le entusiastiche recensioni parlano di uno spettacolo “eccezionale”, “strepitoso”, “da sballo”, è merito di una storia romantica e divertente, ironica e delicata, ma anche delle eccellenti professionalità che lo hanno portato in scena, con Massimo Romeo Piparo, che ha curato anche la regia e l’adattamento originale, una grande produzione con oltre 80 professionisti, tra artisti, musicisti, tecnici e maestranze. Una madre, una figlia, tre possibili padri… il passato della madre che torna dopo 21 anni… e proprio quando la figlia sta per sposarsi! Questa la trama del più celebre musical globale che ha letteralmente spopolato dalla data del suo primo debutto a Londra nel ...

Read More »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi