Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / Comunicare la Danza: Il Forum organizzato dal Giornaledelladanza.com

Comunicare la Danza: Il Forum organizzato dal Giornaledelladanza.com

GD LOGO HD

Il Giornaledelladanza.com si conferma ancora una volta leader nella comunicazione e nello studio delle tecniche di diffusione mediatica. Il nuovo progetto, organizzato e curato dal direttore Sara Zuccari, si intitola Comunicare la Danza, un Forum realizzato grazie alla collaborazione con l’Accademia Nazionale di Danza, dove il dibattito avrà luogo il 29 aprile in occasione della Giornata Internazionale della Danza, all’interno di in una giornata – Open Day – a cura del maestro Joseph Fontano. 

Un appuntamento in cui dialogare dell’ arte tersicorea e della sua evoluzione mediatica e artistica, questo vuole essere Comunicare la Danza, nato con l’intento di creare una corrispondenza tra le varie forme di comunicazione della danza (cartaceo, televisione, internet) per renderla più innovativa e al passo con i tempi. Il Forum è un concentrato di contenuti e relazioni in cui i partecipanti si conoscono, interagiscono, condividono know how, presentano case history e vengono ispirati a nuove iniziative, uscendo dal circolo autoreferenziale e dialogando con gli opinion leader della danza e dell’informazione.

È da considerarsi come il principale evento italiano della comunicazione della danza con un focus specifico sui temi dell’innovazione e delle nuove forme di comunicazione. Coinvolge ogni anno oltre 2.000 partecipanti tra artisti, imprenditori, innovatori, critici di danza e rappresentanti istituzionali ed i principali player e opinion leader della comunicazione e dell’innovazione digitale. Questo appuntamento, che si terrà presso il Teatro Ruskaja dell’AND, verrà inaugurato dal saluto del Dott. Bruno Carioti Commissario dell’Istituto. In seguito si ascolteranno le testimonianze dei più importanti critici e direttori di giornali cartacei, web e tv; si confronteranno: Alfio Agostini Direttore della Rivista Ballet2000, Vittoria Cappelli Produttrice di danza per la Rai, Lorena Coppola Presidente della Fondazione Léonide Massine, Paolo Fallai Presentatore Rai, Piero Maranghi Direttore di Classica TV, Lorenzo Tozzi Giornalista de Il Tempo, Sara Zuccari Direttore del Giornaledelladanza.com. A moderare l’incontro sarà Emilio Carelli, Giornalista di SkyTG24. Il convegno verrà trasmesso sul www.giornaledelladanza.com con una diretta a cura di Valentina Clemente. Il Forum è realizzato in collaborazione con il prestigioso marchio Capezio nella persona della Dott.ssa Marina Cassia responsabile in Italia del brand. Di seguito il profilo dei relatori:

ALFIO AGOSTINI É entrato molto giovane nel mondo della danza, grazie a personalità quali Georges Chapowalenco, Serge Lifar, Aurelio Milloss e soprattutto Irène Lidova, amica e collaboratrice per 30 anni. Dal 1980 dirige la rivista BallettoOggi (divenuta poi, col titolo BALLET2000, del tutto internazionale e trilingue). Ha collaborato in passato a quotidiani (Il Corriere d’Informazione), a settimanali (Il Mondo) e a riviste specializzate internazionali (Danse, Avant-Scène, Taniec, Danser, ecc.). Ha realizzato, con Mario Pasi, il volume enciclopedico “Il Balletto, repertorio del teatro di danza dal 1581” (Mondadori, 1979, tradotto e edito negli Stati Uniti, in Francia e in Germania) e collaborato all’Enciclopedia Europea e all’Enciclopedia della Musica di Garzanti, alla Rizzoli-Larousse e ad altre, nonchè ai programmi dei maggiori teatri e festivals in italia e all’estero. Ha curato per la Rete Tre della Televisione Italiana, dal 1984, un ampio ciclo di trasmissioni su “Danza e educazione”. Per “Musimag”, il canale culturale della Radio-TV svizzera a Ginevra, ha presentato per anni la rubrica sull’opera e il balletto. Ha curato il settore danza e realizzato reportages e programmi per TelePiù Classica (1997-98). Ha avuto, tra gli altri, il “Premio Positano per l’Arte della Danza” e il “Criticism and Culture of Dance Award” al Festival internazionale di Miami (USA). Membro di giurìe di concorsi di coreografia, ha tenuto conferenze, lezioni, seminari in Italia ed altri Paesi. Come consulente artistico, ha collaborato alla presentazione di compagnie e artisti in numerosi teatri e festivals internazionali.

VITTORIA CAPPELLI Figlia di Carlo Alberto Cappelli, editore e Sovrintendente del Teatro Comunale di Bologna e dell’Arena di Verona e nipote di Licinio, fondatore della Casa Editrice Cappelli, a Rocca San Casciano, in Romagna. Crescendo tra libri e attori, nell’ambiente della prosa, della lirica e della danza, Vittoria Cappelli ha alimentato una creatività e una vivacità ideativa che ha unito alla forza e alla tenacia di voler fare. Ha iniziato lavorando nella sua Casa Editrice, si è occupata di moda, e poi, ha voluto seguire le orme del padre diventando Produttore di Eventi Culturali, ideando e realizzando nelle Piazze d’Italia, i più significativi ed innovativi spettacoli televisivi dedicati alla musica, alla danza e al Patrimonio Artistico, che sono stati trasmessi dalla RAI in tutto il mondo. La proposta di Vittoria Cappelli in seguito si è allargata, diventando internazionale. Ritiene che la Cultura faccia parte della vita, che la Musica, la Danza e l’Arte ne siano parte integrante. Ha creato e gestisce in prima persona una società che si occupa di promozione, di comunicazione e di informazione a livello mondiale e ha realizzato filmati sulle Regioni, sui Musei e sull’Arte visiva, per far meglio conoscere il grande patrimonio culturale italiano con una attenzione particolare al mondo dei giovani. Crede nel suo Paese e nel “Made in Italy”, crede nella serietà professionale, nella qualità e nella tenacia sul lavoro. Dal 1982 ad oggi, sono innumerevoli gli eventi promossi e organizzati da Vittoria Cappelli molti dei quali trasmessi in eurovisione o in mondovisione con i più importanti personaggi del mondo della moda e della danza e della musica come Ferrè, Versace, la compagnia del teatro Bolscioi di Mosca, Daniel Ezralow, i Momix, Angelo Branduardi, Riccardo Cocciante, Luciana Savignano, Antonella Ruggiero e tanti altri.

EMILIO CARELLI Consegue la laurea in Lettere Moderne nel 1975 presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, e diviene in seguito giornalista professionista dopo aver completato gli studi negli Stati Uniti. Nel 1980 viene assunto presso la Fininvest come redattore ed inviato giornalistico. Nel medesimo periodo è redattore di “Notizienotte” e lavorò nella redazione di “Canale 5 News”, che sostituì “Notizienotte”. Nel 1986 si trasferisce a Roma come capo della redazione locale Fininvest. Dal 1986 al 1992 scrive ed in seguito conduce con Cesara Buonamici la rubrica settimanale di politica “Parlamento in”, trasmessa su Canale 5 e Rete 4. Nel 1989 è ideatore e curatore del programma “Ottanta non più ottanta” dedicato agli avvenimenti e ai personaggi più rilevanti della cultura e della politica degli anni ottanta. Nel 1990 scrive e conduce il programma Miti, mode e rock ‘n’ roll, andato in onda su Italia 1, a partire dal 1º novembre dello stesso anno, in otto puntate ed incentrato sui miti e le mode dei giovani dagli anni cinquanta fino agli ottanta.Nel 1991 diventa vicedirettore della testata giornalistica di Studio Aperto, e nel gennaio dell’anno seguente partecipa alla fondazione del TG5come vicedirettore e conduttore dell’edizione delle 13. Il 1º novembre 2000 lascia il TG5 per diventare direttore responsabile di TGCom, testata Mediaset che si occupa di Internet e Teletext. Dal 2002 diventa docente di “Teoria e tecniche dell’informazione on line” presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università Cattolica di Milano. Dal 2008 è membro della Fondazione Italia USA. Dal 16 giugno 2003 viene sostituito da Paolo Liguori alla direzione di TGCom e diviene direttore responsabile del neonato Sky TG 24, canale satellitare di Sky Italia dedicato all’informazione, nell’ambito del quale conduce anche diversi spazi di approfondimento tra cui “America 2008″ dedicato alle elezioni americane. Lascia la direzione della testata il 4 luglio2011 a Sarah Varetto, e prepara un programma suo di politica per Sky TG 24 e in replica su Cielo, Rapporto Carelli. Dal 2013 è vicepresidente di Confindustria Radio TV.

VALENTINA CLEMENTE Padovana al cento per cento ma romana d’adozione, Valentina ha studiato Relazioni Internazionali tra la città del Santo, Los Angeles, Washington e Roma. Da quando si è trasferita nella capitale, però, ha messo da parte le velleità diplomatiche e nel novembre 2007 ha iniziato la fantastica avventura del giornalismo nella redazione di Sky Tg24, sotto la guida di Emilio Carelli, occupandosi principalmente di politica estera. Da sempre appassionata di danza classica, che pratica dalla tenera età di otto anni e che continua, nonostante tutto, a darle piccole soddisfazioni, ha sempre cercato di fare delle sue passioni il suo lavoro. Giornalista professionista, collabora con il Giornale della danza da alcuni anni riuscendo, anche grazie a questa testata, a conoscere da vicino un mondo che da sempre la affascina, ammira e che soprattutto la appassiona. Adora i classici della danza, si commuove quando un balletto la emoziona particolarmente, passerebbe giornate intere a teatro. Il suo obiettivo? Raccontare storie, non notizie. E la danza, di storie, ne ha sempre tantissime. Per il giornaledelladanza.com si occupa anche della GD Web TV.

LORENA COPPOLA Fondatrice e presidente della Fondazione Léonide  Massine, danzatrice e coreografa, laureata in Lingue e Letterature Straniere Moderne, ha pubblicato diversi testi, tra cui la traduzione dell’autobiografia del grande danzatore e coreografo russo Léonide Massine, La mia vita nel balletto e Léonide Massine – Introduzione alla Teoria di Composizione Coreografica. Altre opere pubblicate e curate: Trent’Anni di foto di Danza, L’Effimero in Posa, Trent’Anni di foto di Danza, L’Effimero in Posa, Alberto Testa – Positano e la Danza, Danza – Aforismi e Citazioni.  Esperta di studi su Massine e di ricerca in ambito coreografico. Ha organizzato e diretto molteplici eventi artistici e produzioni teatrali ed ha curato per anni il settore stampa, comunicazione e relazioni esterne per eventi, artisti e compagnie a livello internazionale, tra cui il Premio Positano Léonide Massine per l’Arte della Danza, con la direzione del Maestro Alberto Testa, Compañia Antonio Marquez, Vancouver City Dance Theatre, per citarne solo alcuni. Premi ricevuti: “Premio Aurel Millos”, “Premio Roma è Arte”, “Premio Arte e Cultura – Positano”. Attualmente è impegnata nell’attività di coreografa per diverse produzioni in Europa. Dal 2010 collabora con il giornaledelladanza.com in qualità di vicedirettore. Cura inoltre la rubrica “Realtà e coreografi emergenti”.

PAOLO FALLAI Giornalista, scrittore, autore televisivo e teatrale. Ha iniziato la carriera giornalistica presso l’ANSA, fino a collaborare poi con una delle testate giornalistiche di primo piano del nostro Paese, il Corriere della Sera. Nel 1986 vince il premio Barbi Colombini per la migliore critica teatrale sugli spettacoli dei festival estivi. Dieci anni dopo, nel 1996, con il romanzo per ragazzi L’arredatore dei sogni vince il premio letterario Laura Orvieto per la letteratura per l’infanzia, mentre nel 1999, su commissione dell’Accademia musicale di Santa Cecilia, scrive il libretto d’opera per bambini Il gioco dei mostri, musiche di Nicola Sani e Lucio Gregoretti, che ha debuttato in prima assoluta al teatro Valle di Roma il 18 aprile dello stesso anno. Si aggiudica il Premio Mondello con il romanzo Freni, e nel 2008 scrive la sceneggiatura di Emilia Galotti un film di 30 minuti che ha vinto il New York Short Film Festival, il premio per la migliore regia ai Festival di Mar del Plata e Los Angeles e il premio quale migliore attore a Luigi Di Fiore al Festival cinematografico di Parigi.

PIERO MARANGHI Imprenditore e figura garante di competenza e sensibilità artistica. Amministratore nonché direttore di Classica TV, si occupa anche della libreria degli Atellani e della Fondazione Portaluppi. Insieme a Skira è anche co-gestore del marchio Teatro alla Scala di Milano, esperienza che ha dato il via ad una collana di capolavori (cd e dvd) che hanno reso celebre la Scala, corredati da un racconto per immagini che attinge in esclusiva dagli archivi del teatro. Oltre a dirigere Classica Italia Sky, Piero Maranghi è diventato anche editore. Nel luglio 2009 è nata Classica, casa editrice che ha esordito con la collana Music & Book Gallery, un prodotto composto da un libro, a scelta un capolavoro della letteratura mondiale, e un Dvd con presentazione di Philippe Daverio. Dal 2010 ha incrementato la sua attività di editore creando la casa editrice Codice Atlantico.

LORENZO TOZZI Dal 1978 è critico musicale e di danza del quotidiano IL TEMPO di Roma, ha collaborato però anche con numerose riviste (Radiocorriere TV, Il Mondo della Musica, Stereoplay, Il Banchetto musicale, Fedeltà del suono, Nuova Rivista Musicale Italiana, Lyrica, Musica-Dossier, Orfeo, CD Classics, Musicalia, Suonare, Danza e Danza, Ballando, Musica). Ha collaborato con il GR3 Cultura in voce, con note critiche firmate e con rubriche culturali e musicali di Radiotre (Il Concerto del mattino, Disco Club) ed è stato più volte ospite spesso per le sue riscoperte musicali (I grandi interpreti) ma anche di Applausi di G. Marzullo Sette note su Raiuno. Ha firmato servizi e resoconti giornalistici sulla vita musicale e ballettistica nel mondo: Finlandia, Norvegia, Svezia, Russia, Bielorussia, Ucraina, Ungheria, Repubblica Ceca, Repubblica Slovacca, Polonia, Belgio, Francia, Svizzera, Spagna, Olanda, Messico, Cuba, Stati Uniti, Brasile, Argentina, Cile, Egitto, Turchia, Cina, Corea del nord.

SARA ZUCCARI Giornalista, critico, storico e docente di giornalismo online, televisivo e cartaceo, di danza. Si forma presso l’Accademia Nazionale di Danza di Roma. Dal 2003 è giornalista professionista regolarmente iscritta all’Albo dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti Italiani. Dal 1998 al 2004 è responsabile della prima pagina online dedicata alla danza di TGcom 24, la quarta testa giornalistica di Mediaset diretta da Enrico Mentana. Nel 2003 e nel 2004 è autrice e conduttrice del programma televisivo “Arabesque” in onda sul canale satellitare INN di Telepiù digitale. Nel 2004 pubblica come autrice “l’Agenda della Danza”, edita da Feltrinelli , lavora come giornalista per il mensile Danza&Danza e realizza numerosi documentari, reportage, pubblicazioni saggistiche, testi di danza e convegni: “La Danza Oggi ” (2001) e “Incontro a più voci – Aurel Milloss ” (2007). Dal 2004 è giornalista – responsabile di danza – per Sky Tg24 diretto da Emilio Carelli. Ha collaborato in qualità di giornalista e scrittrice con l’Accademia Nazionale di Danza di Roma e la Fondazione Arena di Verona, con il settimanale “A”, la rivista “Tutto Danza” e con il mensile “Expression Dance”. È stato direttore artistico del Premio Internazionale “Ginestra d’Oro”, del Premio “Amalfi Danza International” e del “GD Awards”, riconoscimento alle eccellenze della danza organizzato annualmente dal giornaledelladanza.com. Ha partecipato in qualità di giurato nel programma  “Amici” di Maria De Filippi  in onda su canale 5. Premi ricevuti: “Napoli e Danza”, “Premio Igino Giordani”, “Premio Aurel Milloss”, “Premio Roma è arte”, “Premio Italia che Danza”, “Premio Volere Volare”, “Premio Valentino”, “Premio Anita Bucchi”, “Premio Roma in Danza”, “Premio Positano”, “Premio Capri Danza International”.  Dal 2010 è fondatore e direttore responsabile della prima testata giornalistica online H24 in Italia www.giornaledelladanza.com. Può definirsi pioniera nell’aver istituito in Italia questa nuova forma di giornalismo online nell’ambito della danza e per essere stata ideatrice del primo Master di Storia, Giornalismo e Critica di Danza, presso il Balletto di Roma. Attualmente è critico di danza per L’Espresso di Repubblica.

 

ORARI&INFO

29 Aprile ore 14.00

Teatro Jia Ruskaja

Accademia Nazionale di Danza

Largo Arrigo VII, Roma

 

Alessandro Di Giacomo 

www.giornaledelladanza.com

Check Also

Otto strategie per affrontare la paura del palcoscenico

Indipendentemente dallo stile e dal livello di danza praticati, l’esibizione sul palcoscenico genera sempre una ...

Eleonora Abbagnato protagonista della sfilata di Laura Biagiotti al Campidoglio

Charme, eleganza, talento, bravura e bellezza. Eleonora Abbagnato, l’etoile che tutto il mondo ci invidia, ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi