Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / “Danza chi, come e perché?” – La posta di Anna Maria Prina

“Danza chi, come e perché?” – La posta di Anna Maria Prina

La posta di Anna Maria Prina

Gentile Signora Prina, vorrei indirizzare mia figlia allo studio della danza professionale e vorrei dei consigli su come poter accedere alle scuole degli enti lirici

(Giada da Sondrio)

Gentile Giada,

per poter accedere alle scuole dei grandi Teatri (ora Fondazioni) è necessario partecipare alle selezioni che vengono comunicate annualmente tramite Bando di concorso. Per il prossimo anno scolastico credo che i giochi siano fatti, ovvero gli esami d’ammissione siano già terminati. Le consiglio, comunque, di telefonare alle segreterie delle varie scuole per informazioni più precise anche per il prossimo anno scolastico 2015/2016. In bocca al lupo!

Gentile Signora Prina, ho visto che anche Lei ha aderito alla campagna sulla SLA, cosa ne pensa delle polemiche esplose in merito questa estate?

(Alessandra da Roma)

Gentile Alessandra,

credo che le polemiche di cui lei parla siano state, tutto sommato, utili. Qualcuno diceva “Parlate male, ma parlate di me”. Ecco, secondo me chi ha ideato la campagna è un piccolo genio, perché ha saputo sollecitare l’attenzione di un’infinità di persone di diversi ceti sociali (adulti e ragazzi) che altrimenti mai si sarebbero resi conto della necessità del sostegno alla ricerca per questa terribile malattia. Non so quanti soldi siano stati raccolti, ma sempre più di quanti se ne sarebbero raccolti senza portare la SLA a conoscenza del pubblico dei social. Mi permetto di ricordare, come ho già fatto su Facebook, della necessità di donazioni anche per un’altra tragica malattia quale la SMA. Grazie e un caro saluto.

Cara Signora Prina, secondo Lei chi sarà la nuova étoile italiana del futuro?

(Franca da Torino)

Cara Franca,

domanda difficile! Fare nomi è sempre rischioso. Mi sembra, però, che al momento non ci siano segnali chiarissimi. Premetto che per me un’étoile deve avere delle caratteristiche di eccellenza fisiche, tecniche, interpretative ed emozionali. Attualmente abbiamo due giovani promettenti ballerine, Nicoletta Manni (Scala) e Petra Conti (Boston ballet), che hanno già danzato ruoli di prima ballerina. Mi auguro, e auguro alle due giovani, che le loro capacità tecniche possano aiutarle a raggiungere velocemente la maturità artistica necessaria per meritare il titolo e la statura di étoile! Ci risentiamo presto.

 

La posta di Anna Maria Prina

Scrivete a: redazione@giornaledelladanza.com

Check Also

Franceschini istituisce un tavolo permanente per la danza al MiC

DANZA, FRANCESCHINI ISTITUISCE TAVOLO PERMANENTE AL MiC Convocati protagonisti e rappresentati settore a partire da ...

Studiare danza apporta un’incalcolabile serie di benefici fisici e mentali

Come sappiamo, praticare danza porta un’incalcolabile serie di benefici fisici e mentali. Oltre agli ovvi ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi