Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / Darcey Bussell: vita e successi della grande ballerina inglese

Darcey Bussell: vita e successi della grande ballerina inglese

Marnie Mercedes Darcey Pemberton Crittle, questo il nome completo di Darcey Bussell, nasce a Londra il 27 aprile 1969. E’ considerata una delle più famose ballerine britanniche della sua generazione. Durante i suoi quasi vent’anni come direttrice della compagnia Royal Ballet School, ottiene la fama per la sua combinazione unica, data da un fisico alto e atletico coadiuvato da un lirismo morbido. Il suo vasto lavoro televisivo include l’apparizione come giudice nel reality della BBCStrictly Come Dancing” e la presentazione di simulcast cinematografici del Royal Ballet, trasmessi in tutto il mondo.

Darcey Bussell: la vita

Darcey nasce da John Crittle, uomo d’affari australiano, e da Andrea Williams, britannica. I genitori divorziano prestissimo, quando lei ha solo tre anni. Piccolissima viene adottata da Philip Bussell, che diventa il nuovo marito della madre. La famiglia trascorre alcuni anni in Australia prima di fare ritorno a Londra per dar seguito all’educazione di Darcey presso la Fox Primary School.

Darcey Bussell, ballerina principale della Royal Ballet a soli vent’anni

Darcey si forma  presso l’Arts Educational School e la Royal Ballet School, e inizia la sua carriera professionale al Sadlers Wells Royal Ballet. In seguito si trasferisce alla Royal Ballet , dove diventa una ballerina principale all’età di vent’anni anni nel 1989.

Darcey rimane con il Royal Ballet per tutta la sua carriera, per più di due decenni, ma si esibisce anche come artista ospite con molte compagnie di spicco tra cui NYCB , il Balletto del Teatro alla Scala , il Kirov Ballet , l’ Hamburg Ballet e Australian Ballet . Si ritira dalla danza nel 2007.

Bussell persegue anche carriere parallele in televisione, libri e come modella e supporta numerose organizzazioni benefiche e istituti di danza britannici e internazionali.

La strepitosa carriera di Darcey 

Mentre studia ancora danza, il coreografo Kenneth MacMillan nota la sua tecnica eccezionale, e nel 1988 decide di proporle il ruolo principale nel suo balletto “Il Principe delle Pagode” con la musica di Benjamin Britten , che la porta ad inserirsi al Royal Ballet .

Bussell recita più volte in tutti i principali ruoli classici durante la sua carriera, tra cui Masha in “Winter Dreams” e Princess Rose in “The Prince of the Pagodas” , entrambi coreografati da MacMillan, così come Princess Princess in “The Sleeping Beauty“, Odette /Odile in “Swan Lake“, Nikiya e Gamzatti in “La Bayadère“, Sugar Plum Fairy in “Lo schiaccianoci“, Manon in “L’histoire de Manon” e Giselle in “Giselle“.

Darcey interpreta più di 80 ruoli diversi e 17 di questi sono creati per lei.

Interpreta Aurora de “La bella addormentata” in quattro diverse produzioni, una delle quali è stata la produzione di Sir Anthony Dowell, che inaugura a Washington alla presenza del Presidente Clinton. Fa diverse apparizioni come ospite con il New York City Ballet , a partire dal giugno 1993, con un’esibizione del pas de deux di Agon .

Bussell danza anche nel corpo del Balletto Della Scala, del Kirov Ballet, del Paris Opera Ballet, dell’Hamburg Ballet e dell’Australian Ballet. Balla la premiere di Sylvia di Léo Delibes coreografata da Sir Frederick Ashton al Royal Opera House, a Covent Garden il 4 novembre 2004. Nel 2006, annuncia il suo ritiro come ballerina principale al Royal Ballet, anche se rimane con la compagnia come ospite artista principale .

Darcey, il ritiro dalle scene 

Si ritira dal balletto l’8 giugno 2007 con un’esibizione di “Song of the Earth” con la coreografia di MacMillan. Il balletto viene eseguito alla Royal Opera House di Londra e trasmesso in diretta su BBC Two.

Nel 2012 Bussell partecipa alla cerimonia di chiusura delle Olimpiadi estive del 2012 a Londra , guidando una troupe di 200 ballerine e 4 ballerini del Royal Ballet . Lo spettacolo denominato “lo Spirito della Fiamma”, precede lo spegnimento ufficiale della fiamma olimpica .

Nel 2016 Bussell lancia un marchio di fitness dance, DDMIX (Diverse dance mix). In collaborazione con il coreografo e ballerino Nathan Clarke, DDMIX progetta un nuovo modo divertente di esercitarsi e sperimentare diversi stili di danza da tutto il mondo senza diventare troppo tecnico su uno stile specifico. Presenta aspetti di danza di vari stili tra cui: irlandese , tango , valzer , jive , bollywood , discoteca , flamenco , salsa e colpi di scena degli anni ’60, tra gli altri. Le lezioni prevedono anche un riscaldamento a tema di balletto e ogni ballo dura circa 2,5 minuti con musica personalizzata per ogni ballo.

Nel 2012 viene pubblicato il libro Darcey Bussell: A Life in Pictures , la serie per bambini di “Magic Ballerina” e l’autobiografia della Bussell. Tra le molte organizzazioni benefiche che Bussell sostiene, è Presidente della Royal Academy of Dance e Patron della Sydney Dance Company. È stata nominata OBE nel 1995, CBE nel 2006 e DBE nel 2018. Riceve la nomina di Danzatrice dell’anno da parte della rivista Dance and Dancers nel 1990, la medaglia d’oro del John F. Kennedy Center for the Performing Arts e persino la laurea ad honorem dall’Università di Oxford.

 

 

Elena Parmegiani

www.giornaledelladanza.com 

 

Check Also

Le dodici cose che solo i ballerini possono capire

Chi ha ballato nella sua vita, professionalmente o a livello amatoriale ma con passione, lo ...

Butoh

Butoh Festival Amsterdam: al via la IV edizione

Il 9 e il 10 ottobre 2020 Amsterdam ospiterà il Butoh International Festival, evento attesissimo ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi