Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / Dentro la Danza: IL MASSIMO DELLA PROTESTA – KLEDI VINTAGE – IL FIGLIO DEI TURCHI – RAZZI? NO, FUOCHI D’ARTIFICIO

Dentro la Danza: IL MASSIMO DELLA PROTESTA – KLEDI VINTAGE – IL FIGLIO DEI TURCHI – RAZZI? NO, FUOCHI D’ARTIFICIO

La rubrica del giornaledelladanza.com, Dentro la Danza, è un mix di notizie piccanti, divertenti, raccontate con ironia e leggerezza per svelare cosa avviene dietro le quinte del mondo della danza e del balletto. Anche i nostri lettori possono diventare protagonisti delle news del giornale scrivendoci all’indirizzo mailto:redazione@giornaledelladanza.com specificando nell’oggetto Dentro la Danza e raccontandoci in anteprima le indiscrezioni di cui sono a conoscenza.

  1.      IL MASSIMO DELLA PROTESTA

Non accennano a placarsi le polemiche al Teatro Massimo di Palermo dove in occasione della prima del Dittico di Ravel gli spettatori sono stati accolti in sala da uno striscione di protesta contro lo staff direttivo: il sovrintendente Antonio Cognata, il direttore artistico Lorenzo Mariani, il direttore del corpo di ballo Luciano Cannito. Lo slogan di protesta recitava così: “Cognata, Mariani, Cannito, avete fallito!”. Il pubblico in sala ha accompagnato la rivolta dei lavoratori con un fragoroso applauso.

  1.      KLEDI VINTAGE

Un Kledi a tutto tondo quello che fa ormai capolino da diversi anni nel mondo dei vips! Il ballerino arrivato alla ribalta grazie, sicuramente alle proprie capacità, ma anche all’ampia visibilità avuta dai programmi della De Filippi, è spesso ospite dei salotti televisivi, come danzatore, come conduttore, come attore, come cuoco. Ultimamente si è anche proposto in versione vintage nel programma GDay condotto da Geppi Cucciari in cui, insieme alla bravissima conduttrice, hanno dato vita a simpatici sketch riproponendo alcune scene di film cult del passato come La febbre del sabato sera e Nove settimane e ½.

  1.      IL FIGLIO DEI TURCHI

Finalmente dopo tanti anni dedicati al lavoro stando sempre l’uno accanto all’altra, i coniugi Turchi, Carmen Russo ed Enzo Paolo, diventeranno genitori. Enzo Paolo Turchi dopo essersi diplomato al Teatro San Carlo di Napoli ha iniziato una brillante carriera televisiva che lo ha portato a conoscere l’attuale futura madre del suo primo figlio, Carmen Russo. I due sono legati da moltissimi anni e dopo diversi tentativi sono riusciti a coronare il loro sogno più importante, diventare genitori. Carmen Russo ha anche onestamente dichiarato: “Potevamo farlo prima ma non giudicateci”. Nessun giudizio se non positvo. Congratulazioni.

  1.      RAZZI? NO, FUOCHI D’ARTIFICO

Sembrano scoppiati i fuochi d’artificio al Teatro San Carlo di Napoli diretto da Anna Razzi. Il motivo del fermento sembra essere il Gala per i festeggiamenti dei 200 anni della Scuola di Ballo del teatro, gala che stando ad alcune indiscrezioni sta portando più malcontento che altro. Come se non bastasse gira voce che la Sovrintendenza stia attentamente vagliando l’idea di un cambio alla direzione quando si arriverà allo scadere del contratto della Razzi. Al suo posto dovrebbe arrivare l’étoile Giovanna Spalice.

State attenti! Vi teniamo d’occhio!  

 

Alessandro Di Giacomo

Check Also

L’impatto psicologico dell’infortunio sul danzatore

L’infortunio è uno dei problemi più sentiti e temuti dai ballerini, sia professionisti che amatori. ...

Roberto Capucci firma i costumi di Prometeo per il Festival dei Due Mondi di Spoleto

Quando la danza incontra una delle più grandi firme dell’alta moda italiana non può che ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi