Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / Nuova edizione a Cagliari, del XXX° F.I.N.D. Festival

Nuova edizione a Cagliari, del XXX° F.I.N.D. Festival

 

Parte a Cagliari, con la sua trentesima edizione, il F.I.N.D. Festival nazionale nuova danza 2012, 8 spettacoli, in un mese di danza e nuovi linguaggi coreografici, dal 31 ottobre al 30 novembre, con un edizione speciale. Il Festival Internazionale, organizzato dall’associazione culturale ASMED e dalla cooperativa MAYA INC, sostenuto dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, dalla Regione Autonoma Sardegna e dal Comune di Cagliari, giunge alla sua  XXXª edizione, proponendo al suo vasto pubblico un programma particolarmente ricco e innovativo per ricordare in modo speciale la sua nota fondatrice, Paola Leoni, venuta a mancare lo scorso anno.

Ospiti dell’evento saranno compagnie di danza nazionali e internazionali che l’artista isolana amava particolarmente, con la produzione coreografica contemporanea italiana, belga e svizzera più all’avanguardia.
Il festival avrà inizio il 31 ottobre e terminerà il 30 novembre. Ci saranno 8 spettacoli. Questi avranno luogo prevalentemente nel fine settimana, in fascia oraria serale, in quattro noti teatri di Cagliari: Teatro Massimo, La Vetreria, Teatro Comunale Auditorium e Teatro Minimax. A fare da cornice al festival saranno eventi collaterali quali mostre, rassegne video, una programmazione dedicata ai ragazzi, master class e stage, aventi come tema comune il fantastico mondo della danza.

Ad aprire FIND 30 sarà la compagnia fiamminga Ultima Vez, diretta dal genio artistico Wim Vandekeybus, che inaugurerà la sua prima comparsa in Sardegna con lo spettacolo Booty Looting, reduce da un enorme successo di critica e di pubblico alla Biennale di Venezia. Sei danzatori, un musicista e il fotografo Danny Willems rappresenteranno le affascinanti e molteplici potenzialità della fotografia e il suo potere di plasmare i ricordi, sullo sfondo del difficile dialogo tra esperienze personali e ingannevoli impressioni, verità e menzogna.

La prima delle compagnie italiane ospiti del festival sarà Vera Stasi di Silvana Barbarini, con lo spettacolo Parole per Musica. Gli artisti in scena esplorano le misteriose relazioni tra spazio, suono, tempo e azione, facendo della danza uno spettacolo d’ascolto unico nel suo genere in cui prevalgono le contaminazioni dei linguaggi. Grande ritorno in Sardegna dell’eclettico e spregiudicato Jan Fabre, con la sua compagnia Troubleyn (nel 2005 presentò Angel of Death alla XXIII edizione del festival).

Mago del teatro moderno, pittore, regista, visual artist e coreografo, Fabre ha scelto la Sardegna per presentare lo spettacolo Drugs kept me alive in prima nazionale. Il solo del danzatore Antony Rizzi introdurrà il pubblico in un mondo visionario, costantemente in bilico tra effetti visivi spettacolari, momenti di sagace ironia e di amare riflessioni. Sotto i riflettori un sopravvissuto della nostra epoca, un eroe moderno che lotta con forza e umorismo per ritrovare la propria via e sfuggire al suo limbo personale, tra paradiso e inferno.

Dalla Svizzera la compagnia Cie Linga, diretta dagli ex allievi del grande Maurice Bèjart, Marco Cantalupo e Katarzyna Gdaniec, incanterà il pubblico sardo con due coreografie, entrambe in prima nazionale. Step 2.1 è frutto della collaborazione con la Byopac Systems Inc e con l’Istituto delle Scienze Sportive dell’Università di Losanna e di Ginevra, da cui emerge un originale connubio tra scienza e arte della danza. Seguirà We are not I: un’intensa ricerca coreografica incentrata sul linguaggio del corpo, il gesto e l’unicità di ogni momento.

Il Balletto di Spoleto, diretta da Marco Schiavoni, presenterà lo spettacolo Sette Coreografi per il Balletto di Spoleto. Sette brevi spettacoli con sette paternità diverse, per inglobare in un’unica struttura sette modalità artistiche di raccontare una storia. Al centro, il palcoscenico, gioco pericoloso di luci e ombre in cui coesistono ambivalenze e contraddizioni. La compagnia sarda ASMED-Il Balletto di Sardegna sarà in scena con due spettacoli.The Box, in prima assoluta, sotto la direzione del coreografo Max Campagnani, è la riflessione che scaturisce dallo scontro tra dubbio e certezza, raccontata da due performers dall’interno di una “scatola”, mentre “Uomini, di Guido Tuveri, rappresenta uno spaccato dell’universo maschile contemporaneo avvalendosi di linguaggi differenti (teatro, canto e arte circense) che si uniscono alla danza.

In chiusura, la compagnia Aton Dino Verga Danza con The Silent Cage. Omaggio a John”, dedicato al grande compositore che ha rivoluzionato i canoni estetici della musica e, insieme a Cunningham, quelli della danza e di tutte le discipline performative. A completare l’evento il programma del FIND ragazzi e famiglie, cinque appuntamenti (spettacoli, forum e laboratori) dedicati agli studenti dalle elementari alle superiori e alle loro famiglie, con finalità didattiche. Numerosi gli eventi collaterali che faranno da corollario agli spettacoli.

Master class tenute dai coreografi e danzatori ospiti del festival e la conferenza “Hommage a Roland Petit e Zizi Jeanmaire. Due protagonisti della danza del ‘900 tra cinema, teatro, rivista e moda.” FIND Visual – Frammenti di Danza, proporrà ad un pubblico di curiosi e appassionati una rassegna video-danza delle compagnie fiamminghe Rosas, Ultima Vez e Troubleyn/Jan Fabre. Appuntamento dal 31 ottobre al 30 novembre, per un mese all’insegna della danza internazionale nell’ incantevole scenario della Sardegna.

ORARI&INFO

TEATRO MASSIMO – Via De Magistris, 12 ang Viale Trento

31 ottobre, ore 21.00
ULTIMA VEZ (BELGIO) di Wim Vandekeybus “BOOTY LOOTING”

11 novembre, ore 21.00

TROUBLEYN/JAN FABRE (BELGIO) “DRUGS KEPT ME ALIVE”

TEATRO AUDITORIUM COMUNALE – Piazza Dettori
17 novembre, ore 21.00
LINGA (SVIZZERA) “WE ARE NOT I” e “STEP 2.1”

TEATRO LA VETRERIA – Viale Italia, 67
4 novembre, ore 21.00
VERA STASI (ITALIA) “PAROLE PER MUSICA”

TEATRO MASSIMO (MINIMAX) – Via De Magistris, 12 angolo Viale Trento
23 novembre, ore 21.00
BALLETTO DI SPOLETO (ITALIA) “SETTE COREOGRAFI PER IL BALLETTO DI SPOLETO”

24 novembre, ore 21.oo

BALLETTO DI SARDEGNA (ITALIA) “BOX”

25 novembre, ore 21.00

BALLETTO DI SARDEGNA (ITALIA) “UOMINI”

30 novembre, ore 21.00

ATON DINO VERGA DANZA (ITALIA) “THE SILENT CAGE – OMAGGIO A JOHN”

INFO: (+39) 070/8564987

info@festivalnuovadanza.it

www.festivalnuovadanza.it

                                                                                                

                                                                                                           Mattia Aversa

Check Also

Luciana Savignano

Luciana Savignano la stella della danza italiana dai tratti orientali

L’étoile di fama mondiale e bellezza particolarissima. Luciana Savignano è la musa che ha ammaliato ...

L’icona della danza contemporanea Carolyn Carlson entra all’Académie des Beaux-Arts

L’artista franco-americano ha reso popolare la danza contemporanea in Francia e in Europa, diventando un’icona. ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi