Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / Dentro la Danza: SU IL SIPARIO – VANITÀ – RISPETTO – IL PASSO FALSO!!!

Dentro la Danza: SU IL SIPARIO – VANITÀ – RISPETTO – IL PASSO FALSO!!!

Bomba

La rubrica del giornaledelladanza.com, Dentro la Danza, è un mix di notizie a volte importanti altre piccanti, divertenti, raccontate con ironia e leggerezza per svelare cosa avviene dietro le quinte del mondo della danza e del balletto. Anche i nostri lettori possono diventare protagonisti delle news del giornale scrivendoci all’indirizzo mailto:redazione@giornaledelladanza.com specificando nell’oggetto Dentro la Danza e raccontandoci in anteprima le indiscrezioni di cui sono a conoscenza. 

 

  1. SU IL SIPARIO                              

Carla Fracci e Beppe MenegattiChiara presa di posizione dei coniugi MeneFracci in merito alla polemica innescata dalla CGIL sulla messa in scena della Turandot al Teatro alla Scala il giorno del 1° maggio, in occasione dell’ EXPO 2015. La Fracci ed il marito, il maestro Menegatti, sono a favore della messa in scena: “Crediamo che i lavoratori della Scala contrari ad andare in scena il Primo maggio debbano fare una seria riflessione: è indispensabile che si alzi il sipario sulla Turandot, anche per non dare un’immagine sbagliata del nostro Paese”.            

  1. VANITÀ       

Gaia StraccamoreSalta, letteralmente, di gioia Gaia Straccamore, étoile dell’Opera di Roma, in scena con il dittico Le chant du rossignol/Carmina Burana. A farla gioire sono i costumi, creati appositamente dallo stilista Ungaro, che a quanto pare è riuscito anche a farle indossare un colore che a lei non piace. Corpetto pieno di rose e strascico per Gaia che afferma: “Indosso un’opera d’arte”. La vanità si sa, è donna, e lo sanno bene all’Opera di Roma, dove di donne sulla scena ne hanno avute tante, una per tutte Carla Fracci, con i suoi strabilianti costumi di scena!  

  1. RISPETTO  

Teatro-Massimo-PalermoGrande agitazione al Teatro Massimo di Palermo dove protagonista è ancora una volta la situazione del Corpo di Ballo. L’Slc Cgil dichiara lo stato di agitazione  puntando il dito sulla situazione di disparità di trattamento che caratterizza il Corpo di Ballo del Teatro Massimo rispetto agli altri comparti. Il contratto dei ballerini scritturati scade a fine febbraio per poi riprendere il 28 aprile per Coppelia. Nulla si sa ancora sugli impegni dei ballerini per la stagione estiva, mentre professori orchestra e artisti del coro hanno contratti già firmati che impegnano le maestranze per 10 mesi circa     

  1. IL PASSO FALSO!!!           

Lissner-PassoFalsoPasso Falso della settimana per il sovrintendente del teatro dell’Opera di Parigi Stephane Lissner che si dev’essere affezionato a questo riconoscimento! la situazione della danza in Italia! Dopo essersi messo in vista la scorsa settimana per le parole di denuncia contro l’influenza della politica all’interno del Teatro alla Scala, influenza di cui sembra essersi accorto solamente adesso che è andato a Parigi, questa volta Lissner si aggiudica il Passo Falso per una sonora figuraccia in un’emittente televisiva.  La presentatrice Hedwige Chevrillon, della trasmissione Qui êtes-vous?, lo sfida a riconoscere le arie di opere celebri, ma l’ex sovrintendente della Scala in alcuni casi fa scena muta. Che dire… Complimenti!!! 

 

State attenti! Vi teniamo d’occhio! 

 

Alessandro Di Giacomo 

www.giornaledelladanza.com

Check Also

Giselle al Teatro Alfieri di Asti per la serie Netflix: Lidia Poët

La vicenda raccontata dalla serie Netflix racconta proprio la battaglia di Lidia Poët, a partire ...

Torna in scena il Balletto di Milano: Carmen e lo Schiaccianoci

Tornato finalmente in scena, il Balletto di Milano è atteso da oltre 18 mesi anche ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi