Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / Gala, “Sulle orme di Nureyev” (Dans les pas de Noureev) è disponibile sul canale YouTube del Théâtre du Capitole

Gala, “Sulle orme di Nureyev” (Dans les pas de Noureev) è disponibile sul canale YouTube del Théâtre du Capitole

Kader Belarbi afferma che l’omaggio è un esercizio di stile, maestria tecnica e qualità di esecuzione. Sono passati diciotto anni questa settimana che Rudolf Nureyev è morto. In Sulle orme di Nureyev ( Dans les pas de Noureev ), Belarbi, étoile al Balletto dell’Opera di Parigi durante i suoi anni Nureyev e ora direttore di danza al Théâtre du Capitole di Tolosa, rende omaggio al suo mentore offrendo un programma di estratti da alcuni dei suoi celebri balletti.

Originariamente programmato per un’esibizione dal vivo a dicembre, ma invece registrato a porte chiuse per lo streaming, sono ottanta minuti di fuga in coreografie eleganti, sofisticate ed eleganti; un gradito tuffo in tutto ciò che c’è di meglio nel balletto classico.

 

Dopo un inizio un po ‘incerto in alcuni ascensori, il Grand pas classique dell’Atto III di Raymonda diventa rapidamente un esercizio di fresco e delizioso classicismo di San Pietroburgo.

Philippe Solano e Matteo Manzoni sono impeccabili nel duetto maschile, ballato per lo più al cannone. Altrettanto impeccabile è il pas de quatre maschile, ballato da Simon Catonnet, Baptiste Claudon, Rafael Fernández Ramos e Alexandre de Oliveira Ferreira; e il trio che è deliziosamente ballato da Kayo Nakazoto, Marie Varlet e Kaho Kato.

Davit Galstyan nei panni di Jean de Brienne è un ottimo partner e balla con adeguata disinvoltura nell’assolo maschile. Avrei preferito un po ‘più di espressione da Natalia de Froberville nei panni di Raymonda, ma di certo non ci sono problemi con il suo agile gioco di gambe, specialmente nel suo assolo, ballato forse al meglio nella gloriosa colonna sonora di Glazunov. Anche i costumi di Joop Stokvis sono adorabili.

Il suo Romeo e Giulietta mostra la profonda conoscenza di Shakespeare da parte di Nureyev, con ogni parola del testo presentata a quella che è sicuramente la colonna sonora più amata di Prokofiev. Nella scena del balcone, la coppia kazaka di Aleksandra Surodeeva e Ruslan Savdenov, entrambi addestrati a Perm, superano bene le sfide drammatiche e coreografiche che sono state impostate.

L’ingresso di Giulietta, prima che lei veda Romeo e raggiunga la luna, ci ricorda che, nonostante il romanticismo, questo non finirà bene. Ovviamente viene poi ripreso da Romeo che le promette la luna. Surodeeva è l’immagine perfetta di qualcuno inizialmente nervoso ma la cui radiosa femminilità emerge rapidamente in superficie. Savdenov ha una buona presenza ed è elegante, ma una mancata corrispondenza di altezza fa sembrare alcuni dei partner più di una lotta di quanto dovrebbe. Avrei anche preferito un po ‘più di altezza in alcuni dei suoi salti.

Un abbinamento molto migliore arriva con Philippe Solano e Tiphaine Prévost nei panni di Aurora e Desiré nell’Atto III pas de deux da La bella addormentata ; e in costumi sfarzosi come quelli di Raymonda . Entrambi si esibiscono con una precisione meravigliosa. I doppi tour en l’air di Solano sono particolarmente impressionanti, gli atterraggi su un sixpence.

È stato un colpo di genio di Nureyev individuare Cenerentola nella Hollywood degli anni ’30. L’oscurità della partitura di Prokofiev può ricordarci che il glamour è superficiale, ma il pas de deux lascia trasparire ogni goccia di romanticismo. Ancora una volta, Nureyev richiede anche una buona tecnica drammatica per evitare che il sentimento si insinui. Solène Monnereau e Timofiy Bykovets forniscono tutto ciò che è necessario e altro ancora.

 

Il Black Swan pas de trois dal Lago dei cigni vede il ritorno di de Froberville e Savdenov nei panni di Odette e Siegfried. Gli equilibri di De Froberville sono assolutamente assicurati, batterie pulite e fouetté precise, anche se per lo più singoli. Questo spettacolo potrebbe fare con più del luccichio gelido acuto della tentatrice, tuttavia. Savdenov è un partner attento.

Nureyev non solo ha reso Rothbart un rapace e il doppio malvagio del tutore di Siegfried, ma anche un ruolo molto più danzante che in molte produzioni. Simon Catonnet ha un impressionante ballon e una super presenza scenica.

Come dice il tributo iniziale a Nureyev, “S’éteignait un monstre sacre de la danse … L’exerça une influencer indélébile sur des générations de danseurs et de chorégraphes”. Beh, forse non al di sopra delle critiche, ma ha sicuramente lasciato un’eredità favolosa e, anche se In the Footsteps of Nureyev non è ancora al culmine, è un orologio molto divertente.

Sulle orme di Nureyev (Dans les pas de Noureev) è disponibile sul canale YouTube del Théâtre du Capitole e su Facebook .
Il programma (in francese) può essere letto e scaricato da www.theatreducapitole.fr .

Redazione www.giornaledelladanza.com

Check Also

Ultima ora – sospesa la registrazione della serata “Omaggio a Nureyev” del Teatro alla Scala

COMUNICATO STAMPA RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO    Nel corso delle regolari verifiche sanitarie sugli artisti impegnati ...

Il Balletto Teatro di Torino indice un’audizione si ricercano danzatori uomini

È richiesta professionalità, predisposizione ai processi di gruppo ed apertura alla sperimentazione con il lavoro ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi