Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / “Le marin perdu”: la motricità dell’incongruenza

“Le marin perdu”: la motricità dell’incongruenza

Le-marin-perdu

Se un uomo ha perso un occhio o un braccio, sa che ha perso un occhio o un braccio; ma se ha perso se stesso, non può saperlo, perché non c’è nessuno a cui può chiederlo (Oliver Sachs – “L’uomo che scambiò sua moglie per un cappello”)

Il 20 Febbraio 2022, nell’ambito della XIV edizione della Rassegna Invito di Sosta – Danza Contemporanea d’Autore, al Teatro Comunale Mario Spina di Castiglion Fiorentino, andrà in scena Le marin perdu, coreografia di Natalia Vallebona, drammaturgia e regia di Faustino Blanchut, i quali sono anche gli interpreti dello spettacolo costruito su musiche di Laura Marti e Patrick Belmont, con il coaching artistico di Hildegard De Vuyst – Ballets C de la B. Una produzione del Collettivo Poetic Punkers e dell’associazione Les choses qui font BOOM, in collaborazione con La Bergerie de Soffin, Micadanses Paris, Teatro della Tosse di Genova, Mouvement Contemporain, Code Dans Gent.

Opera ibrida nel suo genere, ispirata a L’uomo che scambiò sua moglie per un cappello di Oliver Sacks e basata su una ricerca artistica che indaga le possibilità di trasporre in linguaggio scenico un materiale scientifico e neurologico, Le Marin Perdu mette in scena un uomo che fluttua tra i pezzi sparsi del puzzle della sua memoria, bloccato nel presente, senza prospettive né di passato, né di futuro. Questa introspezione, espressa attraverso una motricità dell’incongruenza, lo conduce a sfiorare la sua propria diagnosi: “Moi j’ai perdu ma mé … Moi”. Alternando momenti di lucidità ad altri di oblio, viaggia senza conoscere né la destinazione, né il punto di partenza, in una vertigine rocambolesca che tinge la scena di note tragicomiche, commoventi e poetiche.

Poetic Punkers è un giovane collettivo di ricerca, creazione e pedagogia associato alla Compagnia Abbondanza/Bertoni, in Belgio nel 2013 da Natalia Vallebona. Dal 2017 Faustino Blanchut si è unito al progetto di ricerca sia come interprete che come autore. Il collettivo è riconosciuto dalla SACD e sostenuto dall’Associazione francese “Les choses qui font Boom” che accompagna gli artisti nella creazione dei loro progetti internazionali fra Italia, Francia, Svizzera e Belgio.

ORARI & INFO

20 febbraio 2022, ore 17:00

Teatro Comunale Mario Spina

Via Trieste, 7 – Castiglion Fiorentino (AR)

Infoline +39 0575 63 06 78/+39 393 99 135 50

info@sostapalmizi.it

www.sostapalmizi.it

Le-marin-perdu

Lorena Coppola

© www.giornaledelladanza.com

Photo Credits: C. De Filippis

Check Also

Teatro del Giglio, si rialza il sipario: in cartellone anche Eleonora Abbagnato

Quattro, ricordiamo, gli appuntamenti in programma per il cartellone di Danza 2022-2023, che offrirà al ...

Giselle dell’United Ukrainian Ballet di Ratmansky a Londra

Lo United Ukrainian Ballet eseguirà Giselle di Alexei Ratmansky al London Coliseum questo settembre, con tutti i ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi