Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / Lucinda Childs e Michele Pogliani: esclusiva italiana a Roma

Lucinda Childs e Michele Pogliani: esclusiva italiana a Roma

Dopo il successo della tournée italiana e poi internazionale dello spettacolo Relative Calm, la grande coreografa statunitense Lucinda Childs torna a Roma assieme a Michele Pogliani e alla sua compagnia MP3 Dance Project per un evento al Teatro Vascello di Roma, dal 4 al 7 aprile 2024.

Lo spettacolo, composto da due parti vede nella prima, in esclusiva italiana, Description (of a description) di Lucinda Childs e Hans Peter Kuhn, narrazione nata da un inquietante testo di Susan Sontag. Che accade se un uomo collassa su un marciapiede? In scena la coreografa stessa con la sua magnetica presenza a recitare in un’ascesa di movimenti sempre più rarefatti e malcerti. Un’occasione per godere ancora di questa protagonista della scena, figura carismatica della coreografia minimalista dell’avanguardia americana degli anni ’60 e  per farci aiutare dall’arte a trovare nuove chiavi di lettura della realtà.

Michele Pogliani – che con la compagnia di Childs ballò a lungo prima di questa rinnovata collaborazione – nella seconda parte presenta, in prima assoluta, Schrödinger had a cat named Milton (ispirato al celebre paradosso sulla probabilità della meccanica quantistica del gatto di Schrödinger, secondo cui finché non si apre la scatola è impossibile sapere se il gatto all’interno sia vivo o morto). Un pezzo che ci ricorda che tutto può accadere, ma può anche non accadere. In scena lo stesso Pogliani con un cameo di Lucinda Childs insieme agli interpreti di MP3 Dance Project, Agnese Trippa, Nicolò Troiano e Mattia Romano con il sound design di Maurizio Bergmann. In uno spazio astratto si aprono porte [portali] che lasciano intravvedere un’altra realtà e altre dimensioni. Le video installazioni sono curate da Michele Innocente, i costumi e le scene da Tiziana Barbaranelli.

La compagnia MP3 Dance Project e lo stesso Pogliani saranno impegnati anche il 27 e 28 marzo alla Nuvola dell’Eur con il progetto Dancing Glass uno spettacolo\evento con la direzione artistica di Lucinda Childs per la danza e Oscar Pizzo per la musica, in cui risuoneranno 12 Etudes per piano di Philip Glass in dialogo con altrettante creazioni originali commissionate a 14 tra coreografi, musicisti e video artisti internazionali.

 

Lucinda Childs

inizia la sua carriera al Judson Dance Theater nel 1963 dove ha coreografato tredici opere e si è esibita in lavori di Yvonne Rainer, Steve Paxton e Robert Morris. Nel 1973 ha formato la sua compagnia con cui ha creato oltre cinquanta opere. Nel 1976 collabora con Robert Wilson e Philip Glass ad Einstein on the Beach, come interprete principale e coreografa, e per la quale riceve il Village Voice Obien Award. Childs è apparsa in alcune delle principali produzioni di Wilson, tra cui Maladie de la Mort di Marguerite Duras e Adam’s Passion di Arvo Pärt. Nel 1979 ha ricevuto una borsa di studio Guggenheim per Dance con musiche di Philip Glass e scene di Sol LeWitt. Dal 1981 ha coreografato più di trenta opere per importanti compagnie tra cui il Balletto dell’Opera di Parigi, Les Ballets de Monte Carlo e la White Oak Dance Company di Baryshnikov. Childs ha ricevuto il Bessie Award for Sustained Achievement nel 2001, è stata nominata Commander de l’Ordre des Arts et des Lettres nel 2004 e nel 2009 ha ricevuto il NEA/NEFA American Masterpiece Award. Nel 2017 ha ricevuto il Leone d’Oro della Biennale di Venezia.

Michele Pogliani

ha iniziato i suoi studi a Roma con Elsa Piperno. Nel 1984 si è trasferito a New York dove ha lavorato con diverse compagnie: Rosalind Newman’s (1986-87), Laura Dean Dancers and Musicians (1988) e Lucinda Childs Dance Company (1989-1996), partecipando alla tournée mondiale dell’opera Einstein on the Beach di Robert Wilson/Philip Glass. Nel 1997 torna a Roma e fonda la propria compagnia, CMP, producendo spettacoli in Italia, Francia, Inghilterra, Israele, Marocco e Belgio. Nel 1998 ha vinto il premio Danza&Danza come miglior coreografo/danzatore, nel 2001 il premio Positano alla carriera e nel 2005 il premio Anita Bucchi come miglior coreografia per Venus as a Boy. Dal 2004 al 2009 è stato coordinatore e insegnante della Codarts \ University of the Arts di Rotterdam, in Olanda, sotto la direzione artistica di Samuel Wuersten, di cui è il talent scout ufficiale in Italia. Nel 2015 ha creato MP3 Dance Project, un format tra formazione professionale e ricerca sperimentale interdisciplinare con giovani danzatori che, in collaborazione con Change Performing Arts, culminerà nel debutto del nuovo lavoro Relative Calm di Lucinda Childs e Robert Wilson.

Sara Zuccari

www.giornaledelladanza.com

Check Also

In libreria “Filippo Taglioni” Padre del ballo romantico di Bruno Ligore

L’opera ripercorre la vita e l’arte di Filippo Taglioni (1777-1871), ballerino, coreografo e insegnante di ...

Presentata la nuova Stagione di Balletto 2024/2025 dell’Opéra di Parigi

Il Balletto dell’Opéra di Parigi ha presentato il programma della nuova stagione 2024-2025 sotto la ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi