Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / Progetto Wassermann: un confronto tra culture diverse nel linguaggio della danza contemporanea

Progetto Wassermann: un confronto tra culture diverse nel linguaggio della danza contemporanea

N. Kato-C. Malangone

Il Progetto Wassermann nasce da un’idea di Borderlinedanza diretta da Claudio Malangone in collaborazione con Compagnia Kalsa diretta da Giovanni Ciluffo e coordinato da Maria Teresa Scarpa.

Scopo del progetto è quello di realizzare un confronto tra diverse culture, in questo caso  Italia/Giappone, attraverso lo sviluppo di uno spettacolo con un unico tema, affidato a un artista internazionale, Noriko Kato, e successivamente affrontato da diversi coreografi con la supervisione drammaturgica di Ketty Adenzato, da rappresentare e mettere in rete tra partner che gestiscono spazi performativi, teatri e o rassegne, festival.

Obiettivi secondari sono la formazione continua attraverso il lavoro dei coreografi con la drammaturgia e la documentazione del backstage mediante la realizzazione di un report fotografico affidato alla fotografa polacca Anna Rulecka. I partner del progetto, scelti dallo stesso Malangone sono Luca Bruni, direttore della Compagnia Oplas (Umbertide – PG), Paola Soressa, direttrice della Mandala Dance Company (Ladispoli – RM), Sara Nesti direttrice di rAn – Network (Prato).

Motion Emerge Notions si sviluppa in 3 fasi. La prima fase prevede la residenza artistica della compagnia Dance-tect diretta da Noriko Kato presso Villa Wassermann (Giavera del Montello – TV) durante la quale l’autrice nipponica realizzerà una performance ad hoc, scegliendo un tema poi oggetto di indagine dei coreografi partecipanti al progetto. Al termine della residenza, la performance sarà rappresentata in presenza del pubblico.

Contemporaneamente, i cinque coreografi parteciperanno ai workshop con la Kato e con il drammaturgo per sviluppare il tema dello spettacolo. I cinque studi risultanti saranno proposti al pubblico nella stessa serata di Dance-tect.

La seconda fase del progetto prevede invece lo sviluppo ulteriore dello studio in forma di performance da parte di ciascuna compagnia partecipante e la circuitazione della stessa nelle location di Salerno (Teatro Diana Nocera Inferiore), Prato (ex Macelli Comunali), Ladispoli (Spazio Agorà), Umbertide (Teatro Domenico Bruni). Alle serate della performance sarà abbinata la mostra fotografica di Anna Rulecka.

La prima fase del progetto si svilupperà dal 21 al 27 ottobre a Giavera del Montello (TV) mentre la seconda fase coprirà il periodo di dicembre 2013 – marzo 2014.

INFO

www.borderlinedanza.it

Lorena Coppola

Check Also

Aterballetto in “Stravaganze in sol minore” spettacolo per bambini con storie ed i disegni di Toti Scialoja

Stravaganze in sol minore di Francesca Lattuada è al Teatro Il Piccolo di Forlì: martedì ...

Serata d’autore con il BTT e la compagnia spagnola LARREAL

Venerdì 14 giugno alle ore 21 il palcoscenico del Teatro Astra di Torino ospiterà una ‘Serata d’Autore’ dedicata ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi