Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / Teatro Bellini: “Lili Elbe Show”: un viaggio di trasfigurazione e metamorfosi

Teatro Bellini: “Lili Elbe Show”: un viaggio di trasfigurazione e metamorfosi

Farà tappa al Teatro Bellini di Napoli, dal 17 al 19 febbraio 2023, Lili Elbe Show, liberamente ispirato al libro The Danish Girl, coreografia Simone Repele e Sasha Riva, una coproduzione Riva & Repele, Daniele Cipriani Entertainment e Fondazione Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano. In scena i danzatori Sasha Riva, Simone Repele, Silvia Azzoni, Jamal Callender, Christine Ceconello.

Una storia vera. Una vicenda privata e intima che, in realtà̀, appartiene a ognuno di noi. Questo racconto apparentemente lontano, è invece più̀ vicino di quanto possa sembrare grazie all’interpretazione e alla scrittura coreografica di Sasha Riva e Simone Repele che esplorano il demone dell’insoddisfazione umana, il bisogno di accettazione che ognuno di noi pretende da se’ stesso e quel senso di inadeguatezza che spesso prende il sopravvento.

Questa è la storia del pittore paesaggista Einar Wegener e della moglie, la ritrattista Gerda Wegener: viaggio di trasfigurazione e di metamorfosi oggi interpretato attraverso la magica lente della danza e della coreografia, dopo essere stata affrontata in un libro e in una pellicola cinematografica. Nella narrazione chiara e leggibile, caratteristica peculiare delle pièce di Riva & Repele, si affacciano in Lili Elbe Show due piani di realtà: il racconto della vicenda di Einar che, nell’ansia di ricerca della propria identità diventerà Lili e il livello della fiaba, degli “spiriti”, dei “fantasmi” che intorno a Lui/Lei si aggirano.

Lili Ilse Elvenes, meglio conosciuta come Lili Elbe, è stata un’artista danese, nata a Vejle il 28 dicembre 1882, biologicamente maschio e con il nome di Einar Mogens Andreas Wegener. È stata la seconda persona nella storia, dopo Dora Richter, a sottoporsi a un intervento chirurgico di affermazione di genere e ad essere identificata come donna transessuale. Iscrittosi alla scuola d’arte di Copenaghen, la Kunstakademiet, Einar Wegener incontra Gerda Gottlieb, come lui illustratrice, che sposerà nel 1904. In questi anni Einar si specializza in dipinti di paesaggi, mentre Gerda lavora per riviste di moda e spesso usa come modella proprio il marito.

Lili-Elbe-Show

Così Einar inizia sempre più a sentire questo suo legame con la poetica femminile, ed anche per questo i due coniugi decidono di lasciare la Danimarca e viaggiare per tutta Europa, fino a quando nel 1912 non decidono di stabilirsi a Parigi. Nella capitale francese, Einar ha modo di vivere apertamente come una donna e vestirsi come tale. Diventa musa e modella prediletta di Gerda, assumendo il nome di Lili Elbe. Tra gli Anni Venti e i Trenta, Lili inizia a presentarsi come cugina di Einar, dunque come donna anche agli eventi ufficiali. In Francia, solo Gerda e alcuni dei loro amici più fidati sono al corrente della transessualità di Lili.

Nel 1930 Lili si reca in Germania per sottoporsi all’intervento chirurgico di riassegnazione sessuale, all’epoca ancora molto sperimentale. Nell’arco della sua vita la Elbe si sottoporrà a cinque operazioni. La sua storia sul cambio di sesso suscitò talmente tante curiosità in Danimarca e in Germania, che l’allora re di Danimarca, Cristiano X, invalido il matrimonio tra Einar e Gerda nell’ottobre del 1930. Al contempo, nello stesso anno, riuscì ad ottenere legalmente il riconoscimento del suo nuovo sesso e del cambio di nome, ricevendo un nuovo passaporto come Lili Elbe. Dopo il cambio di sesso Lili smise di dipingere, sostenendo che quell’aspetto della sua vita apparteneva solo a Einar.

Lili morì nel 1931, per via di alcune complicazioni causate dalla sua ultima operazione, il trapianto d’utero che le avrebbe permesso di diventare madre. Fu sepolta a Dresda in Germania, dove riposa ancora oggi. Nel 2001 lo scrittore David Ebershoff pubblica il romanzo The Danish Girl, edito in Italia da Guanda come La danese, e in pochissimo tempo diventa un best seller internazionale ispirando il film The Danish Girl, diretto da Tom Hooper con Eddie Redmayne e Alicia Vikander.

Ad accompagnare lo spettacolo, venerdì 17 febbraio 2023 verrà inaugurato E tu che core hai? di Manuela Belfiore, uno speciale vernissage d’arte sul tema dell’amore e della transfobia, mentre sabato 18 la compagnia Riva&Repele incontrerà il pubblico. Entrambe le serate vedranno la presenza delle Associazioni Antinoo Arcigay Napoli e i Ken ONLUS.

ORARI & INFO

17 febbraio, ore 20:45

18 febbraio, ore 19:00

19 febbraio, ore 18:00

Teatro Bellini

Via Conte di Ruvo, 14 – Napoli

Tel: +39 081 5491266

Botteghino: +39 081 5499688

www.teatrobellini.it

Lili-Elbe-Show

Lorena Coppola

www.giornaledelladanza.com

Photo Credits: Nicolas Dupraz

Check Also

“ParmaDanza 2025” in una nuova veste al Teatro Regio

Cinque gli appuntamenti di “Parma Danza 2025”: da gennaio maggio, con compagnie di danza nazionali ...

“Afanador”: Premio Godot 2024 per la migliore coreografia di danza spagnola

Il Premio Godot 2024 per la migliore coreografia di danza spagnola e flamenco è stato ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi