Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Tag Archives: Anna Maria Prina (page 2)

Tag Archives: Anna Maria Prina

“Festival Ballet 2016”: i talenti italiani e stranieri della danza a tutto tondo

“Festival Ballet 2016”: i talenti italiani e stranieri della danza a tutto tondo

  Da mercoledì 6 a sabato 9 luglio si svolge nella città di Massa l’11a edizione del Festival Ballet – La città della danza, un’occasione imperdibile per entrare in contatto con numerosi professionisti della danza classica, modern-contemporanea e hip hop a titolo internazionale. Il programma dell’evento prevede quattro intensissimi giorni di stage, laboratori coreografici, battle e concorsi, dove molti maestri talentuosi incontreranno allievi provenienti da tutta Italia e giudicheranno le probabili future eccellenze della scena coreutica nazionale. Per la sezione classica, gli artisti ospiti sono Anna Maria Prina, già Direttrice della Scuola di Ballo del Teatro alla Scala, nonché preziosissima collaboratrice del Giornale della Danza per la rubrica Danza, chi, come e perché; Monica Perego, étoile di fama internazionale, dal 2009 non più sulle scene per dedicarsi interamente all’insegnamento; e infine, Elias Garcia Herrera, importantissimo ballet master collaboratore con il Balletto dell’Opera di Lion e il Ballet du Nord (Francia), la compagnia Egri Bianco Danza e il Balletto del Sud (Italia) – solo per citarne alcuni. Per la sezione modern-contemporanea, il cartellone del Festival declama i nomi di Mauro Astolfi, direttore artistico dello Spellbound Contemporary Ballet; Shirley Esseboom, dal 2005 insegnante presso il Royal Conservatoire dell’Aja, nonché docente del repertorio ...

Read More »

“treD”_Design, Danza, Disability: nuove capacità espressive di alto impatto emotivo

“treD”_Design Danza Disability è la performance di Teatro-Danza che dal 23 al 25 maggio 2016 andrà in scena al Teatro dell’Arte della Triennale di Milano. Un appuntamento unico nel suo genere, che rientra nel ricco calendario di eventi della XXI Esposizione Internazionale del 2016 dal titolo . Nel tempio dello spazio e delle forme, infatti, si esibiranno i ballerini della Compagnia Dreamtime, composta da danzatori abili e disabili, insieme a danzatori classici in una ricerca di nuove forme ed equilibri. Lo spettacolo nasce dall’esperienza pluriennale del Festival Internazionale Dreamtime – giunto quest’anno alla sua ottava edizione – che in “treD” abbraccia la professionalità di danzatori scaligeri e artisti del design e del racconto visivo. Madrina della Compagnia Dreamtime è Anna Maria Prina, icona internazionale della danza che per oltre trent’anni ha diretto la Scuola di Ballo del Teatro alla Scala. Lo spettacolo “treD”_Design Danza Disability è il risultato di un processo di ricerca improvvisativa e di studio con corpi differenti. L’ensemble di danzatori mostra una danza fatta di relazioni e nuove capacità espressive di alto impatto emotivo – racconta Anna Maria Prina. Per l’occasione la Prina ha voluto al suo fianco alcuni tra i suoi migliori ex allievi: i danzatori classici scaligeri Emanuela ...

Read More »

Il Festival Arenzano in Danza festeggia il ventennale

Tutto pronto per il ventennale del Festival Arenzano in Danza che si terrà nella città ligure dal 6 all’11 luglio, data in cui si concluderà con un Gran Galà della Danza e con le premiazioni previste dalla tradizione del festival, con il ritorno del Concorso Coreografico aperto a solisti e compagnie di tutta la Nazione. Tanti gli insegnanti che cureranno gli stages: Anna Maria Prina già Direttrice della Scuola di Ballo Accademia Teatro alla Scala, Joseph Fontano docente dell’ Accademia Nazionale di danza di Roma, Roberto Fascilla insegnante e coreografo, Fabrizio Mainini danzatore, insegnante e coreografo televisivo, Alessandro Bigonzetti insegnante diplomato al Teatro dell’Opera di Roma, Patrizia Campassi docente di Propedeutica Scuola di Ballo Accademia Teatro alla Scala, direttore artistico Arenzano in danza, Maria Pina Sardo dall’ Accademia Danza di Roma, Cristina Mazzucchelli  della Society of Russian style ballet School. Tra le premiazioni di quest’anno verranno assegnati: il premio Danzarenzano Arte, destinato ad importanti artisti del mondo della danza e del balletto, consegnato alla Prima Ballerina de Ballet National de l’Opera de Bordeaux  Sara Renda, il premio Danzarenzano Media Show, consegnato a danzatori che si sono distinti e fatti conoscere attraverso i Media, portando la cultura della danza al grande ...

Read More »

Festival Dreamtime: danza senza limiti

Doppio appuntamento a Milano, il 5 novembre al Teatro PimOff e il 1 dicembre 2014 al Teatro Manzoni con Dreamtime – Festival Internazionale di danza senza limiti, giunto alla sua settima edizione e organizzato dall’associazione culturale Viaggiatori dell’Anima e sostenuto da Comune di Milano e Fondazione Egri Bianco per la Danza di Susanna Egri, Voluto diretto dalla danzaterapeuta Paola Banone, fondatrice e direttrice artistica di Viaggiatori dell’Anima, con madrina d’eccezione dal 2011 Anna Maria Prina, già direttrice della Scuola di Ballo del Teatro alla Scala, il Festival ha come scopo la creazione di un dialogo tra differenti abilità fisiche e mentali attraverso la danza. Abbattendo le barriere della diversità e permettendo alle persone di comunicare attraverso il corpo e il movimento, Dreamtime punta a cambiare la percezione di disabilità fisica e mentale, non più intesa come un limite, ma come un punto di partenza e di incontro tra le diversità. Il 5 novembre al Teatro PimOff assisteremo quindi a performance basate sul principio che tutti possono danzare, mettendo a frutto le proprie potenzialità espressive, nel rispetto delle diversità, dando vita a un lavoro in cui nessuno è escluso. La Compagnia Fuori Contesto di Roma propone Affari di Famiglia, opera nata ...

Read More »

“Gd.com week end” – Approfondimento e cultura

Il giornaledelladanza.com, prima testata giornalistica online di danza e balletto in Italia, prosegue nell’alimentare la propria natura di quotidiano di informazione in continuo divenire, capace di sperimentare e rinnovarsi continuamente. Pur mantenendo l’identità della linea editoriale, puntando sempre nella forza di un servizio di informazione h24, il Gd.com rinnova la sua programmazione cercando di andare incontro alle esigenze dei propri lettori, forndendo loro un sistema informativo appositamente studiato ed organizzato. Le pubblicazioni quotidiane non subiranno variazioni: le news più importanti, le interviste, la cronaca, le recensioni, le inchieste, continueranno ad alimentare la testata con l’accortezza di sempre. La vera novità riguarderà le tante rubriche del giornale, la cui pubblicazione sarà concentrata nel week end. Sarà proprio nel fine settimana che i lettori troveranno gli aggiornamenti sulle proprie rubriche di riferimento. Il sabato e la domenica si parlerà di Danza Telematica, Libri e video, a cura di Leonilde Zuccari, e degli aspetti più intimi della vita dei danzatori con Inform-Azione del maestro Joseph Fontano. Ci saranno gli utilissimi consigli di una grande professionista della danza, Anna Maria Prina storica direttrice della Scuola di Ballo del Teatro alla Scala, che nella sua Danza chi, come e perché metterà la propria esperienza e ...

Read More »

Nuova Stagione per il giornaledelladanza.com: L’INFORMAZIONE h24 del Mondo della Danza e del Balletto

Nella prima testata giornalistica online di danza in Italia, il giornaledelladanza.com, diretto dalla giornalista e critico di danza Sara Zuccari, si è ripreso a lavorare a spron battuto per affrontare la nuova stagione di informazione sul mondo tersicoreo. La linea editoriale viene confermata, e come d’obbligo, la protagonista sarà la danza nella sua totalità, con news, cronaca, intrattenimento, gossip. Caratteristica fondamentale della futura informazione continuerà ad essere l’aggiornamento h24, con la redazione impegnata quotidianamente nella cura degli avvenimenti più importanti del panorama ballettistico italiano ed internazionale. Il giornale manterrà le sue peculiarità fondamentali, come la possibilità di essere letto in più lingue, con l’opzione Apple per essere seguito ovunque, in qualsiasi momento della giornata, e con moltissime novità che vi proporremo nel corso delle pubblicazioni. In conseguenza degli ottimi risultati ottenuti, tutte le rubriche principali sono state riconfermate e sono pronte a ripartire più efficienti e ricche di prima con l’aggiunta di qualche new entry. Il mercoledì sarà sempre il giorno designato per la seguitissima e temutissima Dentro la danza a cura di Alessandro Di Giacomo, rubrica che racconta vizi e virtù dei personaggi più in vista del mondo della danza. Grande spazio verrà dato alle nuove generazioni grazie alla ...

Read More »

“Danza chi, come e perché?” – La posta di Anna Maria Prina

"Danza chi, come e perché?" - La Posta di Anna Maria Prina

Gentilissima Signora Prina, secondo Lei qual è il giusto approccio alla danza nel senso realistico della realtà contemporanea?  (Elisa da Belluno) Cara Elisa, non esiste, come si può immaginare, una ricetta sicura ma penso che oggi, come sempre, sia necessaria una buona dose di entusiasmo e di passione per poter affrontare e portare avanti un’ arte che spesso non viene compresa e apprezzata e che richiede tanto impegno e dedizione. D’altra parte bisogna anche avere un forte senso critico per poter riconoscere e  comprendere i propri limiti. Per avvicinarsi alla danza in tutte le sue forme, infatti, occorre possedere doti di base, essere precisi, avere buon gusto. La danza richiede alti livelli espressivi e artistici. A livello didattico è essenziale la competenza: bisogna conoscere molto bene la materia e le sue origini (anche dell’hip-hop!) e quanto le ruota intorno. La competenza e la creatività sono sempre l’arma vincente! E da ultimo, ma non ultimo, bisogna saper essere impresari di se stessi. E anche questo lo si può apprendere da corsi di  formazione e … con il buon senso.  Gentile Signora Prina, qual è il ricordo più bello della Sua carriera? (Maria Grazia da Napoli) Cara Maria Grazia, certamente i ricordi ...

Read More »

Il giornaledelladanza.com tra conferme e novità

Si è ripreso a lavorare a pieno ritmo nella redazione del giornaledelladanza.com, guidata come sempre dal direttore Sara Zuccari, dopo una pausa estiva in cui i nostri lettori hanno potuto usufruire degli argomenti più di rilievo pubblicati nell’ultimo anno di lavoro. Ci si adopera per delineare la nuova linea per la stagione 2013/2014 in cui la protagonista sarà sempre la danza nella sua totalità, con news, cronaca, intrattenimento, gossip. Caratteristica fondamentale della futura informazione continuerà ad essere l’aggiornamento h24, con la redazione che continuerà ad essere impegnata quotidianamente nella cura dei fatti più importanti del panorama ballettistico italiano ed internazionale. Il giornale riprende a lavorare con tante nuove funzioni, con la possibilità di essere letto in più lingue, con l’opzione Apple per essere seguito ovunque in qualsiasi momento della giornata e con moltissime novità che vi proporremo nel corso delle pubblicazioni. In conseguenza degli ottimi risultati ottenuti, tutte le rubriche principali sono state riconfermate e sono pronte a ripartire più efficienti e ricche. A tal proposito è già stato pubblicato il primo nuovo numero di Dentro la danza, la seguitissima rubrica a cura di Alessandro Di Giacomo che fa le pulci ai personaggi più in vista del mondo della danza. ...

Read More »

“Danza chi, come e perché?” – La posta di Anna Maria Prina

"Danza chi, come e perché?" - La Posta di Anna Maria Prina

  Gentilissima Signora Prina, sono la madre di un ragazzo che ha deciso di avvicinarsi alla danza, ma, vivendo in un paesino del Sud Italia, il cui nome ometto, ci ritroviamo a combattere con tutti i pregiudizi legati alla figura del danzatore maschio, mio marito non è d’accordo ma io vorrei mio figlio non abbandonasse quest’arte bellissima, secondo Lei che tipo di appoggio posso dargli per farlo continuare in questo percorso?  (Flavia) Gentile Flavia, mi rattrista il fatto che nel 2013 mi venga ancora posta la questione sui “pregiudizi legati alla figura del danzatore maschio”. Purtroppo conosco la situazione e immagino la posizione di suo marito che per ignoranza emette un giudizio a priori e, come dice lo Zingarelli, “….anteriore alla diretta conoscenza di determinati fatti  o persone”. E, sempre come dice il summenzionato vocabolario, trattasi di “idea od opinione errata, fondata su convinzioni tradizionali e comuni ai più”. La verità è che il mestiere di danzatore richiede molta forza atletica ( in particolare per salti e sollevamenti della ballerina) e un gesto decisamente virile. La danza non crea persone effemminate pur essendo vero che, per essere buoni danzatori, si debba avere grande sensibilità, che non è solo tipicamente femminile. ...

Read More »

“Danza chi, come e perché?” – La posta di Anna Maria Prina

"Danza chi, come e perché?" - La Posta di Anna Maria Prina

  Ho appreso proprio in questi giorni la notizia della chiusura del Corpo di Ballo del Maggiodanza. Un altro ente lirico italiano chiuso, cosa ne pensa lei che è stata per trent’anni in una realtà simile? (Paolo da Cagliari) Caro Paolo, la notizia relativa alla chiusura del Maggiodanza è inquietante. Molte personalità della cultura, Corpi di ballo, direttori di Compagnia e singoli danzatori si sono attivati per chiedere l’attenzione dei politici e la possibilità di riconsiderare la decisione del commissario Bianchi. E’ recente la risposta del Sindaco di Firenze sul Maggio fiorentino che lo definisce  “un atleta che deve dimagrire”. Posta in questi termini sembra una questione di quantità e non di qualità (che comunque viene riconosciuta anche al  MaggioDanza) e nella dieta, ancora una volta, sono i ballerini a “pagare” per far rimanere attivi orchestra e coro. D’altronde mi pare che la tendenza odierna sia quella di abolire i Corpi di ballo, già avvenuto in passato e recentemente, e di diminuire gli organici. La triste realtà è che queste Istituzioni e Fondazioni ex Enti lirici hanno, da sempre, mal sopportato l’esistenza del Ballo. Infatti Fondazioni come il Teatro alla Scala sono Teatri d’opera…e di balletto. Alla Scala questa definizione ...

Read More »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi