Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / Teatro alla Scala, un Gala in ricordo di Carla Fracci: ospiti e programma della serata

Teatro alla Scala, un Gala in ricordo di Carla Fracci: ospiti e programma della serata

Dedicato alla grande icona della danza classica italiana, il Gala Fracci è in programma il 7 giugno 2023 al Teatro alla Scala di Milano, che omaggia con questo tributo nella sua seconda edizione, un’artista molto cara al palcoscenico milanese e al grande pubblico.

Dopo lo straordinario ed emozionante successo della prima edizione, prosegue il tributo della Scala e dei suoi artisti a Carla Fracci, che è stata e rimane una figura cardine della storia della danza, personaggio di riferimento per il Teatro alla Scala e per tutta la cultura italiana. Una storia di talento, ostinazione e lavoro che ha ispirato e tuttora ispira generazioni di giovani, non solo nel mondo del balletto. Per celebrare questa stella, leggendaria, il Direttore del Ballo Manuel Legris ha voluto istituire un Gala che ad ogni stagione, come appuntamento fisso, convoglierà e celebrerà, nel suo nome, la danza e il balletto con un ampio respiro internazionale.

Primi ballerini, Solisti e Artisti del Corpo di Ballo del Teatro alla Scala.

Direttore Manuel Legris

Artisti ospiti      

Alessandra Ferri

Roberto Bolle

Davide Dato

Jacopo Tissi

 

PROGRAMMA

Le Spectre de la Rose, coreografia Michail Fokin, musica Carl Maria von Weber

da Le Loup – Passo a due, coreografia Roland Petit, musica Henry Dutilleux

da Le Papillon – Grand pas de deux, coreografia Pierre Lacotte da Maria Taglioni, musica Jacques Offenbach

da La Dame aux camélias – passo a due del secondo atto, coreografia e regia John Neumeier, musica Fryderyk Chopin

Verdi Suite, coreografia Manuel Legris, musica Giuseppe Verdi

da Coppélia – dall’Atto II, coreografia Enrique Martinez, musica Léo Delibes

L’Après-midi d’un Faune, coreografia Amedeo Amodio, musica Claude Debussy

da Le Pavillon d’Armide – Danse Siamoise, coreografia John Neumeier, musica Nikolai Čerepnin

da Il lago dei cigni – Dall’Atto III, coreografia Rudolf Nureyev da Marius Petipa e Lev Ivanov, musica Pëtr Il’ič Čajkovskij

da After the Rain – Passo a due, coreografia Christopher Wheeldon, musica Arvo Pärt

da Raymonda – Dall’Atto III: Pas classique hongrois, coreografia Marius Petipa ricostruzione e messa in scena Sergej Vikharev, musica Aleksandr Glazunov

Sara Zuccari

Check Also

Il peggior nemico di un ballerino è il confronto negativo con altri danzatori

Tutti i danzatori, prima o poi, vivono un senso di insoddisfazione delle proprie capacità e ...

District Dance Festival 2023 dal 6 al 15 ottobre al Teatro Furio Camillo

Dal 6 al 15 ottobre ritorna a Roma District Dance Festival, progetto dedicato alla danza contemporanea, ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi