Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Ticker (page 457)

Ticker

La Scuola di Ballo dell’Opera di Roma in scena con “Sogno di una notte di mezza estate”

Il sipario del Teatro Nazionale si alza sabato 6 dicembre, ore 18, sul nuovo allestimento di Sogno di una notte di mezza estate; interpreti le giovani stelle della Scuola di Danza del Teatro dell’Opera. Alessandra Delle Monache è coreografa e regista del balletto in un atto su musica di Felix Mendelssohn-Bartholdy. “Rimango fedele all’ironia usata da Shakespeare – spiega Delle Monache – pongo l’accento sul via vai tra l’amore e la sua caricatura, sull’assurdo delle relazioni amorose, sul desiderare proprio chi non ricambia il sentimento. I problemi umani si fondono con il magico mondo degli elfi. Il linguaggio coreografico è quello neoclassico-contemporaneo, pertinente alle qualità degli allievi della Scuola di Danza del Teatro dell’Opera”. Giulia Tomaselli è la voce recitante della più famosa commedia fantastica di William Shakespeare. Per una volta attori anche cinque ballerini della Scuola di Danza diretta da Laura Comi. Tra gli interpreti alcuni elementi del Corpo di Ballo del Teatro dell’Opera. Le scene sono di Michele della Cioppa, i costumi di Anna Biagiotti e le luci di Patrizio Maggi. Consulenza musicale di Giuseppe Annese. Spettacolo in collaborazione con l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico”. Sara Zuccari Direttore www.giornaledelladanza.com ORARI & INFO Dal 6 al 13 dicembre 2014 ...

Read More »

Lo Schiaccianoci del Balletto di Milano: il classico natalizio tra freschezza, originalità e rinnovamento

  Presente nei cartelloni dei più importanti teatri italiani, il Balletto di Milano annuncia la nuova stagione composta da recenti produzioni e dalla ripresa di alcuni titoli di repertorio. Tra questi, Lo schiaccianoci, che la Compagnia ripropone dal 12 al 14 dicembre 2014 e dal 2 al 6 gennaio 2015 al Teatro di Milano e che sarà presentato successivamente sui palcoscenici di altre città, come Torino, Lugano, Genova, Vercelli, Pisa. Si tratta di una giovanissima produzione, caratterizzata dallo stile fresco, ricco di brio ed estrosità che contraddistingue la Compagnia, ma che ripercorre fedelmente il libretto in due atti su musica di Pëtr Il’ič Čajkovskij. L’originale e spumeggiante versione del balletto è firmata da Federico Veratti, diplomato al Balletto di Castelfranco Veneto (TV) e dal 2012 coreografo, oltre che interprete, per il Balletto di Milano. L’ideazione scenica è affidata ad un altro giovane talento del campo teatrale, Marco Pesta, assistente di produzione e responsabile degli allestimenti del Teatro di Milano, che crea una scenografia in stile anni ’20, con arredi dai colori caldi e vivaci e addobbi scintillanti, quasi fosse un fumetto, il tutto abilmente valorizzato dagli effetti luci del lighting designer Lorenzo Pagella. Protagonisti e performers della rappresentazione, Alessandro Orlando ...

Read More »

Miguel Ángel Berna si racconta in esclusiva al giornaledelladanza.com

Miguel Ángel Berna, “il Paganini delle nacchere”, artista poliedrico e di straordinario talento, in Italia con il tour del suo nuovo spettacolo “Mediterraneo”, in un’esclusiva intervista, si racconta al giornaledelladanza.com.     “Mediterraneo” è la Sua nuova produzione, qual è l’idea alla base di questo spettacolo? L’idea alla base di Mediterraneo per me è una ricerca, una ricerca anche di me stesso per capire dove potesse arrivare questa jota, che ho ballato sempre, che è un ballo tradizionale della Spagna, che però spesso neanche si sa da dove arriva e come era.  In questo la storia ha un ruolo molto importante. Attraverso la storia, abbiamo guardato al mare e abbiamo guardato al Mediterraneo che tanti secoli fa ha fatto parte anche della nostra storia e di tutto ciò che appartiene alla Corona di Aragona. Dal XIII al XVII secolo vi è stato un grande interscambio culturale con il Mediterraneo e soprattutto con l’Italia e, in realtà, quando abbiamo iniziato questa ricerca non pensavamo di poter arrivare a ciò a cui siamo arrivati, ci siamo ritrovati con un materiale veramente molto interessante. C’è ad esempio una grande connessione la jota spagnola e la tarantella, alla pizzica, il saltarello.  L’essere umano ha perso ...

Read More »

“Rudolf Nureyev. Genio e sensualità” è il nuovo libro di Alberto Testa

Rudolf Nureyev. Genio e sensualità presentato, tra festeggiamenti e molteplici apprezzamenti, lo scorso 14 febbraio presso il Teatro dell’Opera di Roma, è il nuovo libro del maestro Alberto Testa, imminente personalità del mondo della danza italiana, l’indimenticabile fondatore e direttore artistico del Premio Positano, nonché illustre storico e critico di danza e balletto; autore di articoli e saggi di argomento coreutico (tra cui, Parole di danza, Storia della danza e del balletto e 100 grandi balletti), attraverso i quali si sono formate generazioni di studenti, esperti ed amanti della materia. In questo volume, edito dalla casa editrice Gremese, Alberto Testa compone un vivifico ritratto di Rudolf Nureyev, il più acclamato danzatore del XX secolo. Un “vivifico ritratto” è la definizione che compare immediatamente nella bandella del libro ed è sicuramente quella più azzeccata ad inquadrare un racconto di largo respiro che non è mai un semplice resoconto,per quanto scrupolosamente documentato: perché accanto ai “fatti”, Testa ci offre qualcosa di ancora più prezioso: vale a dire, il ricordo personale di chi allora – in veste di critico e strenuo appassionato di danza – si trovò a seguire e a commentare quei fatti, quella carriera, assistendo alle esibizioni mitiche del “tartaro volante” così ...

Read More »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi