Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / “Circostanze”: la durezza della vita si combatte a passi di danza

“Circostanze”: la durezza della vita si combatte a passi di danza

“Circostanze”: la durezza della vita si combatte a passi di danza

 

A conclusione della 6a edizione del Progetto Verziano_incontra, che vede la compartecipazione di cittadini liberi e detenuti/e della Casa di Reclusione Verziano all’interno dei laboratori creativi condotti dalla Compagnia Lyria, martedì 6 giugno alle ore 20:30 debutta presso il Teatro Sociale di Brescia lo spettacolo Circostanze.

Preceduto da un’anteprima – datata 31 maggio – esclusivamente dedicata alla popolazione attualmente residente presso la Casa sopracitata, lo spettacolo si replica, inoltre, il 12 giugno alle ore 21:30 nel medesimo luogo, ma questa volta aperto anche al pubblico dei cittadini.

Circostanze è una raccolta di memorie, visioni, speranze, narrazioni e stati d’animo condivisi lungo un anno intenso di assidua frequentazione. Esperienza di profonda umanità. I nostri gesti, le nostre parole, un pretesto per incontrarci, scoprirci, mescolarci. (centroteatralebresciano.it).

Il cast artistico e creativo si compone di numerosi partecipanti, tra professionisti e carcerati: Giulia Gussago (coreografia e messa in scena), Antonio Palazzo e Marco Rossetti (voci narranti), Emanuela Alberti, Monica Bassani, Francesco Cancarini, Paola Cappelli, Raffaella De Masi, Silvia Francesconi, Iole Giacomelli, la stessa Gussago, Marilena Maxia, Alice Miano, Mariantonia Piotti, Roberta Possi, Marco Rossetti, Susi Ricchini, Fiorenza Stefani, Giovanna Vezzola, Sandra Zanelli, Arturo Zucchi insieme agli ospiti della Casa di Reclusione di Verziano Annamaria, Cecilia, Elton, Giovanni, Giuseppe, Lacine, Mario, Matar, Mauro, Mintu, Mohammad, Said, Sofia, Valentin e Zio Said (creatori e interpreti), Sergio Martinelli (luci), Giacomo Brambilla (suono), Antonio Caporilli (contributo creativo), Roberto Lun, Alessandro Mor, Antonio Palazzo e Beppe Pasini (insegnanti per i laboratori), Monica Cinini (direzione organizzativa), nonché Barbara Bonetta, Mariasole Dell’Aversana, Angelo Facchi, Valentina Fanelli, Mariangela Fontana, Simona Lusenti, Maria, Paola Manfredini, Lucia Mazzacani, Anna Paroli, Paola Pasolini, Chiara Pedrini, Rossana Ranzetti, Anna Riviera, Michela Volpe e Ahmed, Carmen, Costi, Cristian, Cristina, Francesco, Giorgio, Hicham, Layla, Loubna, Luna, Marcella, Morgana, Nabil, Nancy, Omar, Roxana, Sergiu, Sonia, Stefania, Vandan, Viola e Zaira (partecipanti all’intero progetto).

Il progetto è elaborato a partire da attività già sperimentate con successo da Compagnia Lyria a partire dal 2011 presso la Casa di Reclusione Verziano Brescia. L’iniziativa prevede la realizzazione di un’ampia e articolata azione di sensibilizzazione sul tema dell’integrazione tra realtà carceraria e società civile, utilizzando come strumento principale lo stimolo culturale con modalità inclusive, che pongano al centro il valore della cittadinanza, la capacita di intessere relazioni sociali, civili e comunitarie. La finalità è creare un ponte per costruire relazioni tra ‘dentro’ e ‘fuori’ il carcere attraverso l’esperienza personale e diretta. Il progetto è realizzato in collaborazione con Ministero di Giustizia Casa di Reclusione Verziano Brescia, la quale rappresenta una riconosciuta realtà di eccellenza del sistema penitenziario lombardo, che sperimenta innovative linee progettuali di intervento a fini rieducativi, con grande attenzione anche alle relazioni tra istituzione carceraria e società civile, con cui, nel corso degli anni, si e creato un intenso scambio che ha condotto all’affinamento della proposta culturale e sociale che costituisce l’anima del progetto e CTB Centro Teatrale Bresciano, in quanto principale istituzione culturale cittadina, grazie alla sua storia quarantennale e alla sua rilevanza di carattere nazionale. Gode inoltre del patrocinio di Comune e Provincia di Brescia, del contributo di Fondazione ASM, Ordine degli Avvocati di Brescia, Centrale del latte, Fondazione Banca San Paolo, Solari Sistemi ed è realizzato in collaborazione con Accademia di Belle Arti Santa Giulia e Associazione Libertà @ Progresso. (centroteatralebresciano.it).

Uno spettacolo, insomma, assolutamente da non perdere!

ORARI&INFO

6 giugno ore 20:30

Teatro Sociale

Via Felice Cavallotti, 20 – Brescia

Tel: +39 030 280 8600

www.centroteatralebresciano.it

Marco Argentina

www.giornaledelladanza.com

Compagnia Lyria © Foto archivio

Compagnia Lyria / Circostanze © Daniele Gussago

Check Also

PROSPETTIVE01 – Ezio Tangini: “Il Butoh per me è la ricerca di una danza autenticamente vera”

“Prospettive01” è una rubrica rivolta ad artisti e contesti che rappresentano un mondo di talenti ...

In occasione di ‘Spoleto d’estate 2020’ in collaborazione con la Settimana Internazionale della Danza e Russian Ballet College

Venerdì 14 agosto 2 spettacoli | ore 18.30 e 21.30 | Teatro Nuovo Gian Carlo ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi