Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / “Corpo di Ballo”, in esclusiva su RaiPlay dal 30 aprile il Teatro alla Scala si mette a nudo con una serie Tv

“Corpo di Ballo”, in esclusiva su RaiPlay dal 30 aprile il Teatro alla Scala si mette a nudo con una serie Tv

Una delle compagnie di danza più importanti al mondo si racconta alle telecamere di RaiPlay. Nella docu serie ci sarà anche  Carla Fracci, stella del firmamento della danza italiana. 

È la prima volta che i ballerini del Teatro alla Scala di Milano sono protagonisti di una docu serie che rivela, senza filtri, le loro vite personali e professionali.  

“Corpo di Ballo”, in esclusiva su RaiPlay dal 30 aprile

“Corpo di Ballo” narra di quei talenti, del loro lavoro individuale e collettivo, fatto di indole e capacità specifiche, prestanza atletica, preparazione tecnica e ispirazione artistica. Il racconto inizia con la riapertura del teatro dopo il primo lockdown e prosegue con le tante prove sulle note di Giselle,  simbolo del balletto classico romantico e banco di prova di molti ballerini. Fra ostacoli, restrizioni e chiusure, si vedranno i protagonisti del corpo di ballo allenarsi duramente, mentre l’Italia scivola inesorabilmente verso la seconda ondata di contagi. Nel corso delle 12 puntate si conosceranno i ballerini nel loro ruolo pubblico e nel loro profilo privato, e si capirà cosa si nasconda dietro un movimento apparentemente semplice, in realtà frutto di anni di lavoro individuale e collettivo.

Tra i protagonisti di “Corpo di Ballo”, prodotto da Panama Film e RaiPlay in collaborazione con il Teatro alla Scala di Milano e Intesa Sanpaolo, alcuni tra i più importanti ballerini, italiani e internazionali. Fra loro: Laura Contardi, Massimo Murru, Nicoletta Manni, Virna Troppi, Martina Arduino e Claudio Coviello. E ancora Timofej Andrijashenko, Gioacchino Starace, Vittoria Valerio, Alessandra Vassallo, Antonino Sutera, Antonella Albano, Maria Celeste Losa e Nicola Del Freo.  Con loro anche Frederic Olivieri e Manuel Legris, i due direttori di Corpo di Ballo che si sono avvicendati nel corso dell’anno. 

Storia di un Corpo di Ballo tempio della danza italiana nel mondo

Il Corpo di Ballo del Teatro alla Scala è una delle più prestigiose compagnie di danza classica al mondo. Esistente fin dal 1778, ha sede nell’omonimo teatro, a Milano.  Una compagnia di danzatori si esibì per la prima volta alla Scala il 3 agosto 1778, in occasione dell’inaugurazione del teatro. Era formato, come scrisse Pietro Verri in una lettera al fratello, da 50 ballerini, sia maschi che femmine (una novità, giacché per molti anni alle donne era stato proibito di esibirsi sul palcoscenico).

Tra i primi e più famosi coreografi che lavorarono alla Scala, si possono ricordare Gasparo Angiolini, Jean-Georges Noverre e Salvatore Viganò. Poco più tardi ci fu Carlo Blasis, il quale formò celebri ballerine tra le quali Fanny Cerrito, Carlotta Grisi, Claudina Cucchi, e Sofia Fuoco, ed il famoso maestro di danza Enrico Cecchetti.

Uno dei maggiori successi della compagnia fu il Ballo Excelsior (1881) del coreografo Luigi Manzotti e del musicista Romualdo Marenco. Dopo questo balletto si avranno altri successi specialmente nel 1900, prima con i coreografi Lèonide Massine e Michail Fokin, che portarono sul palcoscenico scaligero diversi ballerini, tra i quali Gennaro Corbo, Rosa Piovella Ansaldo, Ettorina Mazzucchelli, Cia Fornaroli, Ria Teresa Legnani e Vincenzo Celli.

Dopo la Seconda guerra mondiale, il Corpo di Ballo è tornato ad esibirsi sul palcoscenico scaligero e ad ospitare celebri danzatori come Rudolf Nureyev, Ludmilla Tchérina, Liliana Cosi, Carla Fracci, Vera Colombo, Gilda Majocchi, Giuliana Barabaschi, Galina Ulanova, Margot Fonteyn, Fiorella Cova, Paolo Bortoluzzi, Walter Venditti, Tamara Tumanova, Luciana Savignano, Elettra Morini e Alessandra Ferri. Tra i più illustri coreografi si possono invece ricordare Maurice Béjart e Roland Petit. Nel 1986, l’impresario teatrale Peter Klein ha portato il Corpo di Ballo per la prima volta oltreoceano, presentando una versione de Il lago dei cigni diretta dal regista Franco Zeffirelli con spettacoli ad Atlanta, Ottawa, St. Louis e San Francisco. Attuali étoile sono Roberto Bolle, Massimo Murru e Svetlana Zakharova.

Sara Zuccari

Direttore www.giornaledelladanza.com

Foto Brescia-Amisano

Check Also

Il mito contemporaneo di Dimitris Papaioannou, un linguaggio che fonde corpo e arte visiva a Reggio Emilia

Il Festival Aperto 2021, tredicesima edizione, si svolge a Reggio Emilia dal 18 settembre al ...

Al via la 35ma edizione di “MilanOltre”

Trentacinque volte MILANolTRE. Fino al 10 ottobre il Festival farà danzare Milano per la trentacinquesima ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi