Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / PROSPETTIVE01 – Premio DOC International Dance Contest: le novità della XII edizione

PROSPETTIVE01 – Premio DOC International Dance Contest: le novità della XII edizione

Premio-Doc

“Prospettive01” è una rubrica rivolta ad artisti e contesti che rappresentano un mondo di talenti in continua evoluzione. Ideata e curata da Lorena Coppola, la rubrica si propone di dare spazio a iniziative dedicate ai giovani e di raccogliere articoli e interviste mirate a dar voce a tutte le fasce creative del mondo coreutico: realtà in via di sviluppo ed espansione, progetti innovativi o realtà già consolidate e di chiara fama, meritevoli di attenzione. Un luogo di rivelazione e di incontro di nuove prospettive.

Si svolgerà nei giorni 1 e 2 aprile 2023, al Teatro Mediterraneo di Napoli la XII edizione del Premio DOC – International Dance Contest, “Danza Oltre Confine”, organizzato e diretto da Dino Carano.  La prestigiosa giuria è formata da Edvin Revazov (Principal Dancer Hamburg Ballet); Nobuhiro Terada (Art Director Ballet National Opera Ukraine); Dmytro Magitov (Tutor Ballet School Stuttgard by John Cranko); Clarissa Mucci (Accademia Nazionale di Danza); Sasha Riva (Ballet de Geneve); Simone Repele (Ballet de Geneve); Macia Del Prete (Guest Artist programma “Amici”); Janes Quintus Clifford (Art Director World of Dance Sudafrica); Martina Toderi (Dancer in Royal Family); Orlando Moltoni (Artist in Buddhag e La Famila), Maurizio Marino (Danzatore e Gyrotonic ® Certified Master Trainer). Ai vincitori andranno prestigiose borse di studio presso compagnie e accademie internazionali e sei contratti di lavoro per il tour in America con la produzione The Nutcracker, nonché delle card di accesso gratuito al centro di formazione “Al Tempio”. La Kermesse prevede anche l’accesso ai selezionati al World of Dance di Berlino e Cracovia.

Dino-Carano

Dino Carano, Direttore Artistico del Premio Doc, afferma: Il Premio DOC è un progetto nato per rendere giustizia alla Campania, che credo sia la regione con maggiore flusso di danza e non solo, è anche la regione che, per eccellenza, produce tanti talenti che spesso approdano in contesti internazionali di altissimo livello. Capita spesso di scoprire che i migliori allievi delle accademie internazionali sono di origine campana. Tra i partecipanti, su un totale di quasi 1000 iscritti, abbiamo una presenza di 12 regioni italiane; questo porta le scuole in un contesto diverso dai soliti regionalismi. Per gli allievi campani confrontarsi con realtà di tutta Italia costituisce uno sprone al miglioramento e uno stimolo che aiuta a capire in quale direzione proiettarsi. Non a caso l’idea alla base del Premio, giunto ormai alla XII edizione, è “danza oltre confine”, uno sguardo su orizzonti ampi, ed è per questo che il Premio, come ogni anno è formato da una giuria composta da grandi nomi del panorama coreutico internazionale.

Maurizio-Marino

Il Premio Doc è un premio di qualità, un progetto è sicuramente ambizioso, che si propone obiettivi di crescita sempre più grandi, introducendo ogni anno delle novità ‒ continua Dino Carano ‒ L’edizione di quest’anno è arricchita da un gemellaggio, quello con il centro di formazione “Al Tempio”, struttura diretta dal Maurizio Marino, danzatore e Gyrotonic ® Certified Master Trainer, che sarà anche in giuria quest’anno e offrirà ai partecipanti non solo la possibilità di prendere parte a workshop organizzati nel foyer del teatro nelle date del concorso, ma anche la generosa opportunità di ricevere alcuni premi in “card gratuite” offerte appunto dal Tempio, per poter effettuare dei percorsi di miglioramento attraverso la tecnica del Gyrotonic ®.  Lo scambio è nato proprio dall’idea comune di mirare al benessere e alla crescita dei giovani danzatori.

Al-Tempio

Lorena Coppola

www.giornaledelladanza.com

Photo Credits: Antonio Azzurro e Claudio Luciano

Check Also

“Le Petit Jane Austen Ball” nella barocca Eichstätt

Dopo che i tuoni della rivoluzione passarono in secondo piano e Napoleone pose il suo ...

Intervista a Gela Potskhishvili: una lunga tradizione di famiglia

Gela Potskhishvili, nel 1984 ha iniziato a ballare presso lo Youth Palace Dance Studio “Merani” ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi