Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Tag Archives: Mats Ek (page 3)

Tag Archives: Mats Ek

“Opening/Woman”: la celebrazione del mondo femminile in scena al Teatro Astra

Il Teatro Astra di Torino apre la nuova stagione e, tra le varie proposte, ha in calendario Opening/Woman, nuova pièce tutta da vedere ed assaporare al meglio. Uno spettacolo, cinque coreografie dedicate ad altrettante diverse personalità femminili. In apertura due brevi coreografie di Paolo Mohovich LO-LI-TA e Marie Antoinette: una breve introduzione pop dello spettacolo sulla celebre canzone di Alizée Yacotey ispirata al romanzo di Nabokov, seguito da un assolo in prima assoluta ispirato alla sfortunata regina di Francia. A seguire, il passo a due creato da Enrico Morelli Di nuda persona per un racconto d’amore intriso di grande e violenta poesia; e ancora, un estratto di una coreografia di Mats Ek incentrata sulla figura della donna/madre: Il Focolare, ritratto di una famiglia tradizionale nel dopoguerra intriso di drammatico realismo. In chiusura il nuovo ed energico brano di Fabio Crestale per le donne dell’Eko Dance International Project, La procréation du printemps: un gruppo di madri adolescenti sulle celebri note di Le Sacre di Stravinsky. ORARIO & INFO 31 ottobre ore 21.00 1 novembre ore 21.00 Teatro Astra – Sala Grande Via Rosalino Pilo, 6 Torino Tel: 011 563 4352 http://fondazionetpe.it/ www.giornaledelladanza.com

Read More »

Tour de France en pointe: 10 “tappe” imperdibili nella nuova stagione francese di danza

Non solo Opéra di Parigi, in Francia, che assicura al pubblico una proposta varia e interessante, portata in scena nei grandi teatri cittadini e successivamente in tutto il Paese in tournée o attraverso canali di comunicazione. Se vi trovaste in Francia durante la stagione 2014/2015, ci sono alcuni appuntamenti che proprio non bisogna perdersi, e che abbiamo individuato per voi tra le tante proposte. Il primo titolo non è in scena a Parigi, ma al Monaco Dance Forum, La Bisbetica Domata (in francese: La Mégère apprivoisée) di Jean-Christophe Maillot, coreografia creata per il Bolshoï, che porta sempre con sé talento e grande tradizione tecnica, ma non smette di stupire confrontandosi con un coreografo straniero (per la prima volta chiamato dalla stessa compagnia) noto per il suo stile neo-classico. Un’altra occasione per vedere, dopo il debutto del luglio 2014, questa nuova creazione, per concludere l’anno (andrà in scena dal 19 al 21 dicembre) nella cornice di Monte Carlo. Avviciniamoci a Parigi, fermandoci all’Opéra Royal di Versailles, dove ritorna in marzo il Malandain Ballet Biarritz con Cenerentola (Cendrillon) di Thierry Malandain, balletto che debuttò proprio nel contesto dell’Opéra Royal, in un luogo magico dove non solo la musica risalta ancora di più, ...

Read More »

What 4 Mad! – C.C. Focus on Giselle

Choreographic Collision – Progetto di ricerca coreografica di DanzaVenezia ideato e organizzato da Manola Bettio e Viviana Palucci, propone, in occasione della chiusura delle lezioni del corso di Storia della danza e del mimo (Università Ca’ Foscari Venezia), quest’anno dedicato al tema della follia nel primo atto di Giselle (1841), una giornata di incontri, riflessioni e creazioni ulteriori a cura di Stefano Tomassini. A partire dall’idea che Giselle sia stato un balletto capace di minacciare il momento cartesiano della logica dell’epoca del capitalismo avanzato, agli albori dell’età della psichiatria. A contraggenio, la parabola sembra invertirsi, lungo anche il cammino dell’antipsichiatria, nella innovativa Giselle di Mats Ek (1982), mentre nella più di recente versione che Eugenio Scigliano ha creato per il Junior BdT (2013), il balletto sembra riconsegnato a una nuova vitalità. I danzatori di Junior BdT Laura Massetti, Luca Cesa, Joseph Caldo, Alberto Tardanico, presenteranno un breve estratto di questa versione e a seguire sarà possibile dialogare con il coreografo. Andrea Celli (Università di Padova), Elena Cervellati (Università di Bologna) e Elena Randi (Università di Padova) insieme a Stefano Tomassini si confronteranno sul tema del troppo amore. Grazie al laboratorio coreografico Choreographic Collision e al Teatro Fondamenta Nuove di Venezia, ...

Read More »

Coreografia: femminile, plurale. L’Opera di Parigi dedica una serata a due delle coreografe più importanti del Novecento

Nel mese dedicato alle donne per eccellenza, proprio quando Darcey Bussel scrive che le donne hanno avuto un ruolo fondamentale nel balletto più che in ogni altro settore, e proprio mentre, d’altra parte, ci rendiamo conto che le donne coreografe veramente note si contano sulla punta delle dita, l’Opera di Parigi aggiunge al suo repertorio due creazioni di due delle coreografe più importanti del Novecento, e le presenta al pubblico fino al 13 marzo. Le coreografe scelte dall’Opéra sono Birgit Cullberg (cui in Italia fu dedicato un tributo nel 2013 con la serata Omaggio a Birgit Cullberg) e Agnès DeMille, rispettivamente con Miss Julie (o Mademoiselle Julie, in francese) e Fall River Legend. Fall River Legend della DeMille, parte da un episodio reale che vede protagonista una donna, Lizzie Borden, accusata di aver ucciso a colpi d’ascia i genitori (A sangue freddo, potremmo dire), poi giudicata innocente. Nel balletto, invece, l’Accusata (così viene infatti chiamata la protagonista) viene condannata a morte, e sul palcoscenico vediamo il processo, durante il quale l’Accusata rivive la sua storia, e si spiegano così allo spettatore le cause del gesto: la rabbia verso la matrigna; l’infanzia finita troppo presto; la rovina di un amore causata ...

Read More »

“Opening 2013”: Agorà Coaching Project ed Eko Dance International Project in scena a Torino

Si alza il sipario del Teatro Astra di Torino e arrivano loro, i ragazzi dell’Agora Coaching Project di Michele Merola e dell’Eko Dance International Project di Pompea Santoro, pronti a danzare “Opening”, pièce composta da coreografie di Paolo Mohovich, Pedro Lozano Gomez e di Mats Ek.  L’Opening 2013 è come un canto alla vita e alla morte affrontato in modo diverso dai coreografi. Incontri fugaci ma intensi e pieni di significato, dinamiche cariche di tensione a rappresentare ogni attimo come se dovesse fuggire per sempre. I ragazzi di Eko Dance portano sul palco il pezzo “In memory of B”, di Paolo Mohovich, omaggio a Benjamin Britten per i cento anni della nascita del compositore inglese: il pezzo si sviluppa su una musica di Arvo Part scritta in occasione della scomparsa. I danzatori, invece, di Agorà Coaching danzano il brano di Lozano Gomez, “Time Fraction”, su musiche di Plastic People. Spagnolo, Lozano Gomez si è messo recentemente in luce come danzatore e coreografo presso il Balletto delle Fiandre. Un ulteriore palco di prova è anche questa occasione, portata in scena con giovani ma bravissimi danzatori che sicuramente non mancheranno di esprimere al meglio potenzialità ed espressività corporale. La stagione del teatro torinese ...

Read More »

Il Ballet de l’Opera de Lyon inaugura la sua nuova tournée al Regio di Torino

  Il Ballet de l’Opera de Lyon è pronto per cominciare il suo tour europeo 2013/2014; la prima tappa avrà luogo presso il Teatro Regio di Torino, che vedrà la compagnia in scena dal 29 novembre al 7 dicembre con due famose opere coreografiche: Limb’s Theoreom di William Forsythe (dal 29 al 1 dicembre) e Giselle di Mats Ek (dal 5 al 7 dicembre). L’opera di Forsythe, entrata a far parte del repertorio del Ballet de l’Opera de Lyon nel 2005, è una raccolta di movimenti e gesti classici che mettono lo spettatore in condizioni di cogliere i punti fondamentali della poetica e delle creazioni del coreografo.  Limb’s Theorem si sviluppa in tre atti: Limb’s I, Enemy in the figure e Limb’s III; in cui i danzatori, attraverso la loro eccellente tecnica classica e contemporanea, e attraverso il design della scenografia studiata appositamente per l’opera dall’architetto Daniel Libeskind, proietteranno lo spettatore in un universo onirico fatto di ombre, suoni, anime intangibili che si rincorrono impossibilitate a intrecciare concrete relazioni se non con l’intimo profondo dello spettatore. La seconda opera presentata al Teatro Regio sarà la versione contemporanea di Giselle coreografata da Mats Ek, uno dei geni più conosciuti della danza contemporanea. La ...

Read More »

“Cinque Canti”: metafora di un amore che abbraccia e consuma la vita

Il 12 e il 13 novembre, al Teatro Vascello di Roma, andrà in scena l’interessante lavoro della MM Company-Michele Merola: Cinque Canti. Il programma prevede un estratto da Fluke, coreografia di Mats Ek, delle creazioni di Michele Merola ed Enrico Morelli ideate specificamente per Cinque Canti e Parafernalia, coreografia Karl di Alfred Schreiner e Emanuele Soavi, e un estratto da OFFillusiON, coreografia Emanuele Soavi. Cinque coreografie. Un unico pretesto letterario. L’amore. Come in un plot ben congegnato questi elementi costituiscono mezzo, occasione e movente per un lavoro che rifiuta ogni facile alibi seduttivo per lasciarsi condurre dal tema amoroso declinato nei suoi aspetti più introspettivi. Tutto sembra accadere in un unico momento evocato da luoghi diversi, metafora di un amore che abbraccia e consuma la vita. E poco importa se i cinque coreografi qui impegnati vengono da esperienze diverse e a volte lontane. I loro registri compositivi dialogano regalandosi l’uno all’altro. Pezzi inediti ed altri rimontati per l’occasione costruiscono un unicum coerente proponendo una lettura dell’amore tutta giocata tra sincerità e artificio. Diceva Calvino che nei poemi ariosteschi c’è un trabocchetto, un vortice che inghiotte i personaggi uno ad uno. La danza in questo spettacolo sembra avere il potere di accelerare questo ...

Read More »

Teatro Regio: l’Italia in Opera!

Tredici opere, due balletti, uno spettacolo in prima assoluta, un Gala dedicato a Giuseppe Verdi: mai prima d’ora nella storia del Teatro Regio si è realizzata una stagione tanto densa quanto la prossima. Un impegno formidabile cui si deve aggiungere la tournée in Giappone, dove l’ensemble del Teatro è stata invitata dopo il successo riscosso nel 2010. Il sipario dell’ente piemontese, il cui calendario è stato presentato la scorsa settimana, si aprirà il 9 ottobre con il verdiano Simon Boccanegra (9-23/10) diretto dal maestro Gianandrea Noseda, nello splendido allestimento firmato per il Teatro Regio da Sylvano Bussotti; protagonisti del melodramma ambientato a Genova: Ambrogio Maestri, María José Siri e Michele Pertusi. Il Festival Verdi proseguirà quindi con due tra le opere non solo più popolari, ma anche più paradigmatiche del Verdi “politico” e “sociologico”: Rigoletto (17-25/10) e La traviata (18-27/10). A novembre (14-16/11), il tributo a Giuseppe Verdi si arricchirà ulteriormente grazie alla prima assoluta di Verdi, narrar cantando, lo spettacolo di Marco Paolini e Mario Brunello in cui verrà messo in luce il Verdi librettista, regista, impresario, patriota e politico. A novembre andrà anche in scena Il barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini. Nell’ambito, però, delle iniziative di Torino ...

Read More »

Sadler’s Well London/ Sylvie Guillem all’Auditorium Parco della Musica di Roma

Un evento unico, una serata eccezionale che si svolgerà nella sala Santa Cecilia dell’Auditorium Parco della Musica di Roma, dove il 3 febbraio a calcare le scene ci sarà l’étoileSylvie Guillem. L’evento fa parte della nona edizione di Equilibrio, Festival della nuova Danza ed il programma in questione, ideato e interpretato dalla Guillem, s’intitola 6000 miles away ed è stato proposto per la prima volta in Italia lo scorso giugno in occasione del Festival di danza contemporanea della Biennale di Venezia. Lo spettacolo consiste nella realizzazione di tre coreografie appartenenti ai tre coreografi più importanti del momento: Mats Ek, William Forsythe, Jiri Kylián. Tra le coreografie in programma ci sarà Rearray , firmata da Forsythe, un nuovo duetto in cui Sylvie Guillem danzerà insieme a Massimo Murru, étoile del Teatro alla Scala di Milano. Altro brano in programma per la serata sarà Bye, ultima creazione del genio di Mats Ek in cui la Guillem mostrerà tutto il suo splendore in un assolo sulle note dell’ultima sonata per pianoforte di Beethoven. La Frankfurter Allgemeine Zeitung ha definito il brano un capolavoro. A completare il trittico ci sarà un duetto tratto dall’opera di Kylián27’52”, interpretato da due eccellenti danzatori, Nataša Novotná e ...

Read More »

Parola alla danza: a Torino debutta “La bella…Giselle”

  A Palcoscenico Danza debutta la Eko Dance International Project: la grande danzatrice del Cullberg Ballet Pompea Santoro ha, infatti, riunito intorno a sé in questa nuova compagnia un gruppo di giovani ballerini che presentano, sotto la sua direzione artistica, estratti da due capolavori del coreografo svedese Mats Ek. La necessità di portare in scena una danza rivolta al sociale ha spinto la Santoro all’allestimento di questo spettacolo, creato appositamente per Palcoscenico Danza. Sono stati scelti estratti da La Bella Addormentata e da Giselle, versioni contemporanee di due classici del repertorio ottocentesco: in La Bella Addormentata il coreografo Ek trasforma il sonno incantato della protagonista nell’oblio della tossicodipendenza. In Giselle, invece, l’ambientazione diventa un manicomio, dove vivono giovani donne ferite, violate, depresse.  Pompea Santoro, nata a Torino ma con una carriera internazionale molto importante, cura le coreografie dei balletti di Mats Ek nei più grandi teatri europei. La passione per l’insegnamento e l’amore per i giovani talenti alla quale ha deciso di dedicarsi l’hanno portata ad attuare il progetto “Eko Dance Projet”, un percorso di formazione artistica curato e diretto da lei con Veli Peltokallio, rivolto a tutti i danzatori che hanno terminato il loro percorso accademico. Un’occasione in più rivolta ai giovani danzatori ma ...

Read More »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi