Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Tag Archives: Rudolf Nureyev (page 12)

Tag Archives: Rudolf Nureyev

L’étoile Diana Ferrara si racconta nel nuovo libro: “La danza di Diana”

La celebre ballerina Diana Ferrara si racconta nel nuovo libro di Donatella Ferrara intitolato: “La danza di Diana”. Il volume, in arrivo nelle librerie da maggio, svela in maniera affascinante i retroscena della sua eccellente carriera artistica, che prende il via nel 1962, quando la ballerina si diploma alla scuola di ballo del Teatro dell’Opera di Roma. Da qui in poi la sua vita sarà colorata da innumerevoli successi e riconoscimenti, tra cui il Premio Positano nel 1986 e il David di Michelangelo alla carriera nel 2004. Parlando si se stessa, Diana Ferrara ricorda le tappe che l’hanno portata ad un successo così grande, tra cui il perfezionamento presso teatri internazionali come Guest Artist e la condivisone della scena a fianco di grandi volti della danza come Rudolf Nureyev. Nel libro l’étoile afferma inoltre di dirigere, con grande orgoglio, da ormai 27 anni, la Compagnia Astra Roma Ballet.                                                                                                             Antonia Nedelcu  

Read More »

Marzo: Buon Compleanno a…

1 Marzo Natalia Titova E’ una ballerina russa naturalizzata italiana.La vera popolarità della Titova arriva nel 2005 partecipando in qualità di maestra di ballo nel varietà televisivo Ballando con le stelle dove resta per tutte e sei le edizioni. Nel 2006 interpreta a teatro il ruolo di Stephanie Mangano nel musical La febbre del sabato sera. 2 Marzo Margaret Barbieri Nata in Sud Africa di discendenza italiana. Nel corso di un successo 25 anni di carriera-danza molto, ha ballato la maggior parte dei ruoli principali del balletto classico lavrando con i più grandi coreografi del mondo.Si ritira dalla Royal Ballet nel 1990 a diventa direttore del nuovo Classica Graduate Programme presso il London Studio Centre e direttore artistico della sua compagnia itinerante, Immagini di Danza. 3 Marzo Luciana Novaro Già prima ballerina del Teatro alla Scala, coreografa e regista di fama internazionale. 4 marzo Lydia Sokolova E’ stata una ballerina inglese .Si è formata presso la Ballet Academy Stedman e ha imparato da luminari quali Anna Pavlova e Enrico Cecchetti. E’ entrata a far Sergei Diaghilev ‘s Ballets Russes nel 1913 per diventare prima ballerina. 5 Marzo Konstantine Sergeyev E’ stato un russo balletto ballerina, direttore artistico e coreografo per il Teatro Kirov .. ...

Read More »

Alla The O2 Arena di Londra il Royal Ballet con Romeo e Giulietta

Romeo e Giulietta di Kenneth MacMillan, un classico del balletto romantico, sarà portato in scena dal 17 al 19 giugno alla The O2 Arena di Londra dalla maggiore compagnia di balletto britannica, il Royal Ballet. A ricoprire il ruolo degli sfortunati amanti veronesi ci sarà un cast eccezionale che vede protagonisti Carlos Acosta e Tamara Rojo venerdì 17 e nella replica di domenica 19, Mara Galeazzi ed Edward Watson sabato 18 nel turno pomeridiano, Alina Cojocaru e Johan Kobborg sabato 18 nel turno serale, accompagnati dalla Royal Philarmonic Orchestra diretta dal maestro Barry Wordsworth. Il Royal Ballet ha solitamente sede presso la Royal Opera House al Covent Garden ma per questa occasione speciale si esibirà alla The O2 con la particolarità che ogni atto del balletto sarà introdotto da dei filmati su schermi giganti. La splendida opera di MacMillan fu costruita dallo stesso coreografo sulla figura di due celebri danzatori del tempo, Christopher Gable e Lynn Seymour, la direzione del Royal Ballet volle però affidare la prima di Romeo e Giulietta ad una coppia che in quel momento era all’apice della celebrità, Margot Fonteyn e Rudolf Nureyev. Fu proprio con loro che l’opera debuttò nel febbraio del 1965 e successivamente ...

Read More »

“Grazie Rudy”: al Teatro Smeraldo di Milano una serata per Rudolf Nureyev

Non un ballerino, ma IL ballerino per eccellenza che ha segnato la danza a partire dal ventesimo secolo: Rudolf Nureyev non è stato soltanto un danzatore, ma una vera e propria icona del balletto classico degli ultimi anni. Un mito indimenticabile che, grazie alle sue movenze, ha saputo dire al pubblico e a tutto il mondo della danza che nulla, dopo di lui, sarebbe stata la stessa cosa. Dalla sua morte, avvenuta il 6 Gennaio 1993, tantissimi sono stati gli spettacoli, le serate e i balletti a lui dedicati proprio per poter trasmettere e ricordare una figura della danza così importante. Lunedì 14 Marzo l’Associazione Rudolf Nureyev presenta Grazie Rudy – Galà di danza omaggio a Rudolf Nureyev: sul palco di un Teatro Smeraldo delle grandi occasioni, Alen Bottaini, Bianca Assad, Vittorio Galloro, Arianne Lafita, Massimo Garon, Maria Francesca Garritano, Eris Nezha e Petra Conti danzeranno preziosi frammenti del repertorio classico che Nureyev riprodusse secondo un proprio personalissimo stile come Il Corsaro, Don Chisciotte, Il Lago dei Cigni, Lo Schiaccianoci e molti altri. Un’altra, ma importantissima, occasione per far rivivere magici momenti della danza e soprattutto trasmettere al pubblico le caratteristiche di questo eccelso danzatore, le cui doti espressive hanno ...

Read More »

“Cenerentola” vista da Nureyev: nel balletto l’Hollywood degli anni ‘30

Chi non conosce la storia di Cenerentola? E’ una delle fiabe più famose del mondo e non è un caso che ne esistono più di 340 versioni scritte. La prima attestazione risale alla metà del IX secolo a.C. ed è cinese: d’altra parte, l’idea che Cenerentola diventi regina a condizione che il suo piedino riesca a calzare la scarpetta perduta fuggendo dalla festa è un’idea cinese, poiché è li che ancora oggi si dà grande risalto alle piccole dimensioni del piede femminile, come valore di classe e di sensualità. Tra tutte le versioni, quella di Charles Perrault, contenuta nella celebre raccolta “I racconti di Mamma Oca”, è sicuramente la più conosciuta e su di essa si sono basate molte delle trasposizioni teatrali, cinematografiche ecc… Di Cenerentola (si pensi ad esempio al melodramma giocoso “La Cenerentola” di G. Rossini, al lungometraggio a cartoni animati “Cinderella”, realizzato da Walt Disney nel 1949, o anche al recente film “Pretty Woman”, storia di una Cenerentola attuale). Per quel che riguarda la danza, l’argomento ha sempre attirato l’attenzione dei coreografi, a partire dal primo Ottocento, rivelandosi praticamente adatto a rivestirsi di forme pantomimiche e danzanti. Rudolf Nureyev, il più grande danzatore dello scorso secolo nonché ...

Read More »

Al Teatro alla Scala continuano le repliche del lago dei Cigni firmato Rudolf Nureyev

Dopo la pausa natalizia riprendono alla Scala le repliche di “Il lago dei cigni” che accompagnerà gli appassionati di balletto fino al Nuovo Anno: le recite infatti  tutte esaurite – proseguiranno fino al 7 gennaio. Le prime repliche (29 e 30 dicembre) vedranno ancora in scena, nei ruoli principali,  gli artisti a cui è stata affidata l’apertura delle rappresentazioni: Alina Somova, Leonid Sarafanov e Antonino Sutera, sul podio sarà  Julien Salemkour, stretto collaboratore di Daniel Barenboim . Ma le repliche del “”Lago””  sono anche l’occasione per applaudire, nei ruoli principali, molti noti artisti scaligeri: la recita del 31 dicembre (poi anche il 7 gennaio) , vedrà protagonista Marta Romagna, che saluterà l’anno nuovo accanto a Eris Nezha in debutto nel ruolo di Siegfried, e Alessandro Grillo nel ruolo di Rothbart. Il 4 gennaio, nuovamente in scena Francesca Podini, Gabriele Corrado e Eris Nezha (nel ruolo di Rothbarth) mentre il 5 gennaio sarà la volta di Mariafrancesca Garritano, Antonino Sutera e Massimo Garon: già impegnati in ruoli importanti nelle rappresentazioni di dicembre, per loro è il momento  di un nuovo debutto, questa volta nei ruoli di Odette/Odile (Garritano) , Siegfried (Sutera) e Rothbart (Garon). Sara Zuccari Direttore del www.giornaledelladanza.com

Read More »

Paola Catalani: “I giovani danzatori? Devono trascorrere un periodo di formazione all’estero…e poi rientrare in Italia. Il nostro paese ha bisogno di loro!”

Un carattere molto forte e una passione infinita: sono questi i talenti che hanno distinto la carriera di Paola Catalani, danzatrice e direttrice artistica. Una verve incontenibile, che non lascia spazio a incomprensioni: lei ha sempre fatto quello che amava fare, senza mai risparmiarsi e soprattutto senza mai sentire il peso della fatica e del dovere. Ha sempre danzato perché amava studiare, migliorarsi e stancarsi, proprio perché è sempre stata questa la vita da sempre inseguita. La si ascolta e si rischia di rimanervi incantati, tanto forte è la sua personalità. Cosa le ammiro in assoluto? La forza di ammettere che, a volte, avrebbe agito diversamente ma che, nonostante tutto, è fiera e felicissima di essersi sempre fidata del suo essere un po’ “ribelle”. Più che ribelle, io la definirei “se stessa”. La Sua storia di danzatrice inizia a Roma, mai in breve tempo diventa protagonista di un volo pindarico, che La vede studiare e poi danzare a Montecarlo. Un salto molto forte per una ragazza altrettanto giovane… Assolutamente, ma è stata una delle esperienze più belle e importanti della mia vita. A dir la verità, quel passaggio è stato fondamentale, proprio perché mi ha dato l’opportunità di partire, studiare ...

Read More »

“Lo schiaccianoci” del Croatian National Ballet Theatre

La favola natalizia per eccellenza portata in scena, in tre grandi teatri pugliesi, dal Croatian National Ballet Theatre, diretto da Almira Osmanovic: è “Lo schiaccianoci” di Pyotr Ilyich Tchaikovsky , un classico del balletto e del periodo delle feste, in programma al Teatro Impero di Brindisi mercoledì 1 dicembre, al Teatro Italia di Gallipoli giovedì 2 e al Palatour di Bitritto venerdì 3 (sipario sempre alle ore 21). A produrre questo allestimento dello spettacolo è Luigi Pignotti, per 26 anni manager di Rudolf Nureyev, con il sostegno morale dell’Associazione Culturale dedicata al grande etoile russo. La compagnia del Croatian National Ballet Theatre, fondata a Spalato negli anni Quaranta dalla ballerina di fama mondiale Ana Roje e gestita insieme al marito Oskar Harmos, suo partner anche sul palcoscenico, ha ricevuto, sin dalla sua nascita, riconoscimenti e apprezzamenti in tutto il mondo. Da allora, il Corpo di Ballo del Teatro dell’Opera Nazionale Croata di Spalato si esibisce nelle più grandi opere del repertorio classico e in première di compositori croati contemporanei. Nel 2002, la Osmanovic, famosa prima ballerina croata, diventa Direttore Artistico del Balletto e il suo repertorio classico si perfeziona ulteriormente. Ne “Lo schiaccianoci”, il corpo di ballo, di rigorosa formazione ...

Read More »

Una grande mostra a Salford per celebrare il Royal Ballet al The Lowry fino al 6 marzo 2011

La Royal Opera House in collaborazione con il Lowry presenta la mostra: “Invito al Balletto: Ninette de Valois e la storia del Royal Ballet” – che racconta a nudo l’operato della prestigiosa compagnia dal 1920 fino ad oggi. Attualmente ha due sedi autonome a Londra il Covent Garden e a Birmingham Hippodrome. La mostra dedica un ampio spazio alla fondatrice e direttrice del Royal Ballet Dame Ninette de Valois, icona del balletto britannico che ha fatto parte anche dei “Ballets Russes” di Serge Diaghilev. Nel corso degli anni, la compagnia a prodotto ballerine e ballerini apprezzati nel mondo intero come: Margot Fonteyn, David Blair, Lynn Seymour, Christopher Glabe, Antoinette Sibley, Anthony Dowell e moltissimi altri, nutrendo anche grandi talenti coreografici di Frederick Ashton e Kenneth MacMillan. Questa è la più grande mostra su Il Royal Ballet che si terrà a Salford. L’esposizione include una selezione di abiti da scena di Dame Ninette de Valois: “Checkmate”, “Rake’s Progress” e “Don Chisciotte” – un allestimento dello storico camerino della stella lucente del R.B. Dame Margot Fonteyn, con i suoi celebri oggetti personali: come il suo make-up, la valigetta delle sue scarpine con tutto il kit, foto,  il tutu di “Odette” del “Lago ...

Read More »

Alla Scala torna il “Lago” di Nureyev

Dopo il Lago dei Cigni di Vladimir Bourmeister messo in scena nella stagione 2004-2005, il Teatro alla Scala ritorna alla versione di Rudolf Nureyev, in repertorio dal 1990, ma che manca sulle scene del teatro milanese da quasi dieci anni; è andata in scena per l’ultima volta nella stagione 2000-2001, quando vi danzarono come ospiti Maximiliano Guerra e la grande Nina Ananiashvili. Nureyev creò la sua versione del capolavoro di Petipa-Ivanov nel 1984 per il Balletto dell’Opera di Parigi. Il suo è un Lago introspettivo, “al maschile”, come la maggior parte dei suoi balletti; per definirlo con un’unica parola si usa di solito l’ormai abusato aggettivo “freudiano”. Il vero protagonista del Lago di Rudolf è il principe Siegfried, perduto tra l’amore impossibile con Odette (un sogno evanescente più che una donna reale) e la seduzione senza scampo di Odile. Il ruolo di contraltare e alter ego del principe viene qui assunto alternativamente dal precettore e da Rothbart; quest’ultimo addirittura interviene attivamente nel pas de deux del terzo atto, trasformandolo così in un pas de trois. Il principe è titolare anche di una introspettiva e malinconica variazione nel secondo atto, un inserimento forse coreograficamente eccessivo (in un atto già pieno di ...

Read More »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi