Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / Un secolo di danza: i cento anni dell’iconica Royal Academy of Dance

Un secolo di danza: i cento anni dell’iconica Royal Academy of Dance

La Royal Academy of Dance (RAD) collabora con Victoria & Albert Museum, il più grande museo di arte e design del mondo, per allestire una mostra in occasione del centenario dalla nascita dell’iconica accademia di danza.

On Point: Royal Academy of Dance at 100 ha aperto i battenti il 2 dicembre scorso e celebra i cento anni della RAD, fondata il 31 dicembre 1920. L’esposizione racconta la storia di un’organizzazione educativa che ha plasmato il futuro della danza, formato ballerini eccellenti, e che continua a portare la gioia della danza in tutto il mondo, vincendo perfino una pandemia globale.

La mostra ospita immagini e filmati rari e inediti tratti dagli archivi di RAD. Oltre agli elementi concernenti le attività fulcro del lavoro dell’accademia, come la formazione degli insegnanti e i programmi di balletto, l’esposizione avvicinerà i visitatori alle molte figure di spicco della danza, formate grazie alla RAD, come Margot Fonteyn, Rudolf Nureyev e John Cranko, maestro di tre dei maggiori coreografi del XX secolo, Jiří Kylián, John Neumeier e William Forsythe.

Tra i numerosi reperti artistici potremo ammirare:

– Il costume del Lago dei cigni disegnato da Carl Toms nel 1963 e indossato da Nureyev quando era all’apice della sua carriera. La prima esibizione del grande danzatore in Gran Bretagna avvenne pochi anni prima, durante un gala di raccolta fondi, quando fu invitato a esibirsi da Margot Fonteyn, all’epoca presidente della RAD. In quel momento furono gettate le basi per la loro famosa partnership che ha messo in moto uno dei capitoli più eccitanti nella storia della danza.

– Il costume del Prince of the Pagodas indossato dalla meravigliosa Darcey Bussell, preside del Royal Ballet all’età di soli 20 anni e presidente dal 2012.

– Un’interessante mostra degli esercizi di danza classica per atleti, in memoria di come la danza sia stata funzionale all’allenamento di saltatori in alto britannici nel 1954 per aumentare la loro elevazione. Da allora, infatti, anche gli atleti vennero formati tramite esercizi basati sul balletto e riadattati alle esigenze sportive, a testimonianza della straordinaria abilità fisica richiesta per essere un danzatore.

Oltre ad esplorare i momenti chiave della storia della danza, l’esposizione mostrerà il lavoro attuale degli insegnanti RAD che offrono corsi di danza in tutto il mondo, puntando l’accento sulle nuove iniziative come Silver Swans, di cui abbiamo parlato in un precedente articolo, e Project B, un programma ideato per incrementare l’accesso dei ragazzi maschi alla danza e promuovere più modelli di ruolo maschile.

L’imperdibile On Point: Royal Academy of Dance at 100 sarà al V&A Museum di Londra fino al 19 settembre 2021, l’ingresso è gratuito.

Stefania Napoli
Fotografia: Graham Brandon
www.giornaledelladanza.com

Check Also

#IPUNTIHOME

#IPUNTIHOME SOCIETY – Compagnia EgriBiancoDanza: primo appuntamento dell’anno

Primo appuntamento dell’anno con #IPUNTIHOME della Fondazione Egri per la Danza diretta da Susanna Egri ...

Teatro San Carlo

Teatro San Carlo torna la danza in streaming con “Le Quattro Stagioni”

Tornano gli spettacoli in streaming del Teatro di San Carlo, con tre nuovi appuntamenti per orchestra, ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi