Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / admin (page 338)

admin

Anbeta Toromani e Josè Perez, la loro danza in dvd

Anbeta Toromani e Josè Perez, primi ballerini del noto programma televisivo  Amici, il talentshow che negli anni ha riscosso grande successo di pubblico, ci hanno sempre affascinato con i loro famosi “pas de deux”, notevolmente coreografati dall’insegnante Alessandra Celentano. Nei loro “pas de  deux”, originali e di elevato gusto artistico, emerge la loro smagliante tecnica classica unita alla liricità, alla fluida dinamicità dei corpi e all’eleganza, che contraddistingono tutte le creazioni della Celentano. In particolare nel dvd, al momento disponibile, troviamo lo spettacolo del loro tour teatrale, che si è svolto nel 2009, guadagnandosi la stima e l’affetto del pubblico, che ne ha fortemente richiesto il filmato. La loro danza, nello stesso tempo morbida e carismatica, dove si impone la forte espressività dei loro corpi statuari, li ha resi icone del programma Amici e i ballerini più amati del piccolo schermo. Leonilde Zuccari

Read More »

La ballerina è in sovrappeso accusa del critico del NYT

“La Fata Confetto? Deve aver mangiato qualche confetto di troppo”. Così il critico del New York Times Alastair MaCaulay ha commentato la performance della ballerina Jenifer Ringer nel ruolo della Fata Confetto nella versione del New York City Ballet de “Lo schiaccianoci” in scena al Lincoln Center di New York. L’articolo, pubblicato sul prestigioso quotidiano, ha generato una polemica nel mondo della danza: Jenifer Ringer, la 37enne che in passato ha superato problemi di disordine alimentare, ha dichiarato di non aver gradito le critiche di MaCaulay ma di riconoscere che nella danza il corpo è una forma d’arte e quindi soggetto alle critiche. Sara Zuccari Direttore del www.giornaledelladanza.com

Read More »

La città di Manfredonia festeggia la nascita della prima Accademia di danza e musica popolare

Da un progetto del maestro Michele Mangano di Monte Sant’Angelo e dell’Associazione La Bella Cumpagnie, nasce a Manfredonia la prima Accademia di danza e musica popolare, riconosciuta nella sezione danza da Regione Puglia e Ministero per i Beni e le attività culturali, in collaborazione con World Dance Alliance Europe Unesco e lo stesso Ministero-Spettacolo dal vivo. Le lezioni, che saranno rivolte a tutte le fasce d’età, inizieranno il 10 gennaio 2011 e si terranno nella scuola elementare San Lorenzo Maiorano, in una sala appositamente adibita per la danza. I corsi partiranno con lo studio delle danze popolari del Sud Italia, quindi tarantelle, pizziche, salterelli e tammurriate, partendo dalla tradizione per poi conoscere le varie e possibili contaminazioni. In seguito i programmi verranno ampliati con corsi di tamburo a cornice, chitarra battente, castagnole e, per le danze, corsi di flamenco e danze del Mediterraneo. L’idea nasce quindi dal maestro Mangano che insieme ad altri artisti sta contribuendo a far conoscere, a livello nazionale e internazionale, il ricco patrimonio della cultura popolare centro meridionale. Il Maestro, fu il primo a portare nel Gargano le lezioni di tarantella, già nel lontano 1992 partì con la scuola a Carpino per poi abbracciare tutti gli ...

Read More »

“Geneticamente Chic”: la ricerca della bellezza nel DNA

Core – Coordinamento Danza Contemporanea e Arti Performative del Lazio – presenta, in collaborazione con la Regione Lazio – Assessorato Cultura, Arte e Sport, il nuovo lavoro di Fabio Ciccalè Geneticamente Chic nelle serate tra 16 e 19 dicembre a Roma. Fabio Ciccalè inizia il suo percorso di formazione a Civitanova Marche, dove ha studiato recitazione-danza-canto presso la scuola “E. Cecchetti”, ma il suo talento e la sua creatività lo portano lontano: la Compagnia Alhena (PE), la Compagnia Enzo Cosimi (Roma), la Compagnia La Bilancia Produzioni (Roma), la Compagnia Nuova Euroballetto, ex Euroballetto,(Roma), Compagnia Giuseppina Von Bingen (Roma) sono tutte esperienze professionali di cui Fabio Ciccalè ha iniziato a mostrare i frutti più notevoli quando intraprende la sua carriera da coreografo (Soliloquio) che è approdata nel 2002 alla fondazione di una sua compagnia nel 2002. Oggi è uno dei più apprezzati coreografi e danzatori della danza contemporanea in Italia. E tutt’altro che priva di importanza deve essere stata la sua ultima esperienza lavorativa, questa volta in qualità di danzatore, che lo ha visto interprete delle coreografie curate da Roberto Castello per la trasmissione campione di ascolti Vieni via con me di Fabio Fazio e Roberto Saviano, in cui, tra l’altro, ...

Read More »

“Impingement” posteriore della caviglia: quando diventa difficile stendere la punta

Con la parola “impingement” si indica un ostacolo, un “blocco” del movimento a livello di una articolazione: molto comune tra gli sportivi, ad esempio, è la limitazione dell’articolarità della spalla, particolarmente frequente tra i lanciatori. Nella pratica di qualsiasi forma di danza, l’uso costante del movimento di flessione plantare del piede ai gradi estremi (punta tesa) può essere la causa di una particolare forma di “impingement” localizzato, appunto, nella regione posteriore della caviglia. Descritta come sindrome tipica dei danzatori in moltissimi studi ed indagini statistiche, viene spesso associata all’uso delle scarpette da punta e quindi vista come una patologia tipicamente femminile e più frequente in chi pratica la danza classica: in realtà molti danzatori, sia maschi che femmine, sia classici che contemporanei, accusano frequentemente segni di “attrito” nella parte posteriore della caviglia e, più precisamente, nello spazio compreso tra il tendine d’Achille ed il calcagno. Non è possibile parlare di questa patologia senza prendere in considerazione, innanzi tutto, la struttura anatomica del complesso caviglia-piede e senza accennare, poi, agli inutili e spesso dannosi espedienti che moltissimi danzatori continuano a mettere in atto nel tentativo di migliorare l’aspetto estetico del loro “collo del piede”. L’articolazione della caviglia rappresenta il punto di contatto tra lo ...

Read More »

La Compagnia MaggioDanza presenta “Coppelia”

Con le coreografie di Evgheni Polyakov e le musiche di Léo Delibes, la compagnia fiorentina MaggioDanza presenta al Teatro Comunale di Bologna Coppelia, balletto in due atti e tre scene. Da sempre considerata una delle eccellenze della tradizione classica mondiale, l’opera ha sempre colpito la fantasia dei coreografi: numerosissime, infatti, le versioni realizzate, tra le quali spiccano quella di Karl Telle, Paolo Taglioni e Marius Petipa, risalente addirittura al 1884. Coppélia, o La ragazza dagli occhi di smalto, è un balletto pantomimico suddiviso in due atti e tre scene, rappresentato per la prima volta all’Opéra di Parigi il 25 Maggio 1870. Basato sul libretto di Charles Nuitter e Arthur Saint-Léon, tratto a sua volta dal racconto L’uomo della sabbia di E.T.A. Hoffmann, la storia racconta l’intreccio di due storie d’amore: la prima, tra Swanilda e Franz e la seconda, tra un misterioso costruttore di giocattoli, Coppelius, e la bambola animata da lui costruita, Coppelia. Franz si innamora proprio della bambola, ingelosendo la povera Swanilda. La giovane, quindi, decide di affrontare la sua rivale in amore e corre a scoprire l’identità della sconosciuta capace di rubare il cuore del suo amato. Ma quando la vede, comprende tutto: Coppelia è solo una ...

Read More »

Il “Caravaggio” di Matteo Levaggi al Teatro Municipale di Piacenza

Il 9 gennaio, presso lo storico Teatro Municipale di Piacenza, il Balletto Teatro di Torino metterà in scena Caravaggio, un balletto di Matteo Levaggi, per la direzione artistica di Loredana Furno, musiche originali di Giovanni Sollima, impianto scenico e costumi Roger Salas, disegno luci Enzo Galia. Il Teatro Municipale di Piacenza è uno dei teatri italiani più antichi di lunga tradizione artistica. Inaugurato nel 1804, fu progettato da Lotario Tomba per una società di nobili piacentini a seguito dell’incendio che aveva distrutto il teatro ducale della Cittadella il 24 dicembre 1798. Caravaggio nasce nel 2004 per il Festival Internazionale di Balletto di Genova Nervi, sulle nervose note che Giovanni Sollima, ha composto in una partitura originale per violoncello e elettronica. L’oscuro impianto scenico di Roger Salas lascia filtrare la luce, che si staglia sui danzatori vestiti da costumi color sabbia. Tra i numerosi riferimenti al Barocco, spicca la presenza in scena di un sopranista, ad evocare quella spensierata giovinezza, fresca, sensuale, ma allo stesso tempo ambigua e tormentata, come poteva essere la personalità di Caravaggio. Matteo Levaggi definì questa creazione il suo lavoro sulla seduzione, ed è proprio in questa direzione che si sviluppa la coreografia, con il suo intercedere ...

Read More »

Tanto lavoro e tanta voglia di ballare nella vita di Ilenia Montagnoli

  È legatissima alla sua famiglia, un fidanzato ballerino con cui divide gioie e dolori del difficile mondo dell’arte della danza e tanta voglia di proseguire la propria carriera con umiltà e senso del lavoro.     Dove hai iniziato a studiare danza?  Io sono mantovana ed ho studiato in una scuola privata fino all’età di 15 anni. In seguito sono andata al Teatro Carcano di Milano, dove ho studiato per due anni con Margarita Smirnova. Durante questo periodo ho avuto modo di lavorare anche con Giuseppe Carbone che successivamente mi ha mandata al Boston Ballet con una borsa di studio. Quanto tempo della tua vita dedichi alla danza? La vita del ballerino impegna totalmente, quindi posso dire di dedicare quasi tutto il mio tempo alla danza. Non è solamente un discorso fisico, anche la mente è sempre lì, sulla danza e spesso quando non sono in sala prove guardo su Internet i video di grandi ballerine del passato e non. Chiaramente è molto importante anche avere una vita privata, io in questo mi ritengo abbastanza fortunata perché il mio compagno è anche lui un ballerino e quindi uniamo professione e vita privata.  Pensi che l’esserti dedicata alla danza fin da ...

Read More »

Tango di Herrera da Buenos Aires

  Tango: è semplice e diretto sin dal titolo, nel mettere in primo piano il protagonista, il travolgente show del ballerino e coreografo argentino Roberto Herrera, già conosciuto da quella parte del pubblico italiano che potè applaudirlo nella tournée 2007-2008. Per i restanti, la Compañia Argentina di Tango Roberto Herrera si esibirà di nuovo in Italia tra il 3 gennaio e l’11 febbraio 2011, e questa volta l’appuntamento è imperdibile. Il compito di ricreare nei teatri italiani l’atmosfera della Buenos Aires dei tempi d’oro spetterà a sei affiatatissime coppie (quella composta da Roberto Herrera e Silvana Capra occupa certamente un posto di rilievo, ma le altre rappresentano ciò che Buenos Aires oggi ha di meglio da offrire tra i giovani talenti della danza), tutte composte da elementi con una solida formazione nelle danze popolari argentine così come in danza classica e jazz. Si alterneranno sul palco per proporre la sensualità, la forza, l’eleganza del tango argentino accompagnate da pianoforte, bandoneon, contrabbasso e violini del celebre Decarísimo Quinteto. Lo spettacolo si compone di due parti, quasi a voler mostrare come, mentre tempo, mode, età mutano vertiginosamente, il tango riesca a mantenere la sua essenza vitale e il suo legame con la ...

Read More »

La danza incontra i giovani: Premio Anita Bucchi 2010

  Nella cornice di uno dei più prestigiosi teatri romani, il Teatro Valle, il 18 dicembre p.v si svolgerà a partire dalle ore 21.00 la VI edizione del Premio Anita Bucchi, manifestazione realizzata dall’Associazione Teatro Tesi con il sostegno della Regione Lazio  e la collaborazione dello IALS. In una serata di gala dedicata a promuovere l’alto valore dell’arte nel bel paese, verranno consegnati i Premi “Anita Bucchi 2010 per l’attività di formazione dei giovani nella danza” e contestualmente i “Premi Anita Bucchi 2010 per l’eccellenza nell’arte della danza”. Il premio prende il nome dall’artista scomparsa nel 2004, Anita Bucchi, artista a tutto tondo, che ha sempre trasmesso l’amore per la danza, soprattutto con i giovani, ai quali ha fatto conoscere la potenzialità del linguaggio coreutico, anche al di là dei fini professionali. La manifestazione è in costante crescita e, negli anni, ha coinvolto giovani, appassionati, spettatori, e numerose personalità del mondo televisivo e dello spettacolo, tra le quali spiccano Massimo Giletti, Rossella Brescia, Giuseppe Picone, Elisabetta Terabust, Luciana Savignano, Gaia Straccamore, Fabio Grossi, Vittorio Biagi, Marzia Falcon, Micha Van Hoecke, Paola Jorio, Giovanni Di Palma. L’incasso della serata di finale verrà totalmente devoluto in beneficenza per i ragazzi disabili dell’Orfanatrofio ...

Read More »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi