Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / News (page 741)

News

“Sanremo Dance Festival” il 30 aprile all’Ariston di Sanremo con la partecipazione straordinaria di Alex Atzewi

  Si terrà lunedì 30 aprile al Teatro Ariston di Sanremo l’edizione 2012 del “Sanremo Dance Festival”, occasione in cui ballerini, scuole e compagnie di danza avranno modo di crescere, sperimentare, confrontarsi e mettersi alla prova. L’evento è organizzato dall’Associazione CSEN DANZA (Comitato Sportivo Educativo Nazionale), con le scuole di danza Dance in Motion e Creativa di Imperia, e mira a valorizzare le performance tenendo conto di fattori quali l’originalità dell’idea, l’espressione artistica, la musicalità, gli elementi tecnici e la costruzione coreografica. Il “Sanremo Dance Festival”, concorso, rassegna di danza e contest hip hop, si compone di diverse sezioni e attività.  Alle ore 13 si partirà con gli stage tenuti da due grandi personalità: per l’hip hop Stefano Pastorelli e per il modern Alex Atzewi, entrambi anche Presidenti di giuria. Alle ore 18 avrà inizio il concorso in cui si esibiranno danzatori appartenenti alle categorie di solisti, duo e gruppi per le sezioni hip hop, moderno e danza fantasia; per i vincitori di tutte le categorie sono previsti premi, borse di studio e premi speciali. Alle ore 21, invece, avrà luogo la rassegna aperta a qualsiasi genere di danza. Carattere eccezionale avrà la presentazione durante l’evento di un estratto di Armonie ...

Read More »

Fabrizio Monteverde porta in scena il suo “nuovo” Otello

  Dopo il notevolissimo successo di critica e pubblico riscosso nelle scorse stagioni dal suo Giulietta e Romeo (oltre trecentocinquanta repliche per un totale di circa trecentomila spettatori), Fabrizio Monteverde torna con una nuova versione dell’Otello in cui rivisita il testo shakespeariano lavorando soprattutto sugli snodi psicologici che determinano le dinamiche dei rapporti, ambigui e complessi, nel triangolo di relazioni Otello-Desdemona-Cassio. I tre vertici risultano costantemente intercambiabili a causa degli intrighi di Jago e ancor più alle varie ‘maschere’ del ‘non detto’ con cui la Ragione combatte – spesso a sua stessa insaputa, ancor più spesso con consapevoli menzogne – il Sentimento. L’ambientazione costante in un moderno porto di mare chiarisce e amplia l’intuizione di base: se Otello davvero un ‘diverso’, un outsider non tanto per il colore della pelle quanto per il suo essere ‘straniero’, è anche vero che la banchina di un porto è una sorta di zona franca, un vero e proprio limbo dove si arriva o si attende di partire, un melting pot di diversità dove tutte le pulsioni vengono pacificamente accettate come naturali e necessarie proprio per il semplice fatto che lì, nel continuo brulicare del ricambio umano, lo straniero, il diverso e il barbaro ...

Read More »

“Voci – Medea”: dal 19 aprile riaffiora il Mito al Teatro Cassia con la Compagnia Aleph

  Andrà in scena dal 19 al 21 aprile al Teatro Cassia di Roma il nuovo lavoro della compagnia Aleph Voci – Medea. La rappresentazione, diretta da Paola Scoppettuolo, è liberamente ispirata a Medea. Voci, romanzo pubblicato nel 1996 dalla scrittrice tedesca Christa Wolf. Il romanzo nasceva dalla chiara volontà dell’autrice di riscattare la figura mitica di Medea, dai tempi di Euripide in poi considerata personaggio perfido, dedito alla magia occulta e infanticida. Christa Wolf recuperava, così, fonti antecedenti la tragedia euripidea per ritrovare la visione di una Medea di origini “barbare”, dedita ai riti della madre terra, inerme di fronte a una nuova società ricca, razionale e patriarcale quale la società greca che la voleva come capro espiatorio. Una donna troppo legata alla vita e all’idea dei figli come bene supremo per arrivare ad ucciderli. Il romanzo allora veniva affidato alle “voci”, alle testimonianze di chi aveva conosciuto e intessuto rapporti personali con questa donna dalla forte personalità. Brillante ispirazione per Paola Scoppettuolo e la sua Compagnia Aleph, impegnate nell’ideazione di performance che percorrano il Mito attraverso la sperimentazione di forme di teatro danza per ricondurre teatro e danza alle antiche origini cosparse di sacralità. Voci-Medea porterà sul palcoscenico del Teatro ...

Read More »

Il Balletto Accademico di Stato di San Pietroburgo in scena al Teatro Comunale di Ferrara con “Giselle”

  Un finale “sulle punte” per la stagione di Danza 2011/2012 del Teatro Comunale di Ferrara. Martedì 17 aprile, il Balletto Accademico di Stato di San Pietroburgo porterà in scena Giselle, uno dei più bei titoli del balletto romantico. La coreografia è quella originale di Jean Coralli, Marius Petipa e Jules Perrot; la musica è di Adolphe Adam; le scene e i costumi di Ekaterina Rapaj. Lo spettacolo sostituisce la Giselle dello Slovene National Ballet, che era in programma giovedì 19 aprile ed è stata annullata a causa di problemi tecnici che hanno costretto la compagnia a cancellare l’intera tournée italiana. Fondato nel 1969 dal coreografo Leonid Jacobson, il Balletto Accademico di Stato di San Pietroburgo ha da subito rappresentato un importante riferimento nella storia della cultura russa del balletto. Famoso per la forma ballettistica delle “miniature coreografiche”, prediletta dal suo fondatore, la compagnia ha raggiunto livelli di eccellenza artistica e collaborato con interpreti di alto profilo quali Natal’ja Makarova, Majja Pliseckaja e Mikhail Baryshnikov. Oggi diretta da Andrian Fadeev, la compagnia, composta da 75 ballerini ed insignita degli importanti premi teatrali “Heritage” e “Golden Sofit”, mantiene viva la tradizione del suo repertorio riservando al contempo grande attenzione alla ricerca ...

Read More »

“Amici” di Maria De Filippi: sospesi i giudizi per la sezione danza

  Un’altra avvincente puntata della trasmissione televisiva più vista del sabato sera è andata in onda confermandosi vincitrice negli ascolti, “Amici” di Maria De Filippi. Le puntate scorrono velocemente e le sfide tra gli allievi si fanno sempre più ardue e serrate. I ballerini rimasti in gara sono quattro, Francesca per la sezione classico, preparata da Alessandra Celentano, Nunzio per la danza moderna, seguito dall’insegnante Garrison, Giuseppe e Jonathan, ballerini di hip hop che sono invece sotto l’egida di Luciano Cannito. La terza puntata ha visto una particolarità nello svolgimento delle prove dei danzatori, colui che è risultato perdente dalle sfide eseguite non ha subito l’eliminazione immediata ma ha è rimasto in sospeso con la promessa di scoprire cosa gli riserverà la sorte nella prossima puntata, ma andiamo per ordine. A decidere la prima sfida della serata è stato Garrison che ha voluto mettere a confronto Jonathan e Francesca che si sono esibiti rispettivamente in una coreografia di hip hop e nella coda del balletto classico Esmeralda. Buona la performance del primo ma l’indiscusso talento di Francesca, accompagnata dal ballerino Josè Perez, ha avuto la meglio. Dalla sfida, il cui risultato è stato affidato alla giuria tecnica di cui fa ...

Read More »

Mariadefilippi.it: il racconto del terzo serale di “Amici”

Sabato 14 aprile 2012. Inizia ufficialmente la terza puntata del serale di Amici e Maria presenta la sigla ballata dai professionisti e da Belen Rodriguez. Dopo di che introduce la giuria esterna, a cominciare da Fabio Cannavaro, seguito da Claudia Gerini e da Miguel Bosè e poi la giuria tecnica e l’Orchestra diretta da Beppe Vessicchio. Si accomodano come sempre sugli spalti gli Allievi di quest’anno. Si parte dalla gara dei Big, sono rimasti in 5 e ci saranno 2 eliminazioni definitive; sarà l’Orchestra insieme alla giuria tecnica a determinare la classifica. Il primo ad esibirsi è Pierdavide Carone che esegue una cover, “Ci vuole un fiore” di Sergio Endrigo accompagnato da un coro formato da piccoli coristi. (www.mariadefilippi.it) Maria sottolinea che per la prima volta vede Pierdavide sorridere e lui risponde che ha scelto questa canzone per il suo autore, Gianni Rodari. Segue poi Marco Carta che interpreta “Se tu non vuelves” di Miguel Bosè. Quest’ultimo si alza dalla postazione della giuria e va al centro dello studio a duettare con il giovane cantante sardo. Marco, secondo Maria, era impacciato e Miguel ha ammesso che “il suo spagnolo era meglio” del proprio. La terza cantante tra i Big è ...

Read More »

“Le Quattro Stagioni del Balletto del Sud”: danza, musica e poesia al Politeama Greco di Lecce

    Andrà in scena il 27 aprile al Teatro Politeama Greco di Lecce la prima assoluta del nuovo spettacolo Le Quattro Stagioni della compagnia Balletto del Sud, evento che si inserisce nella 42^ Stagione Concertistica della Camerata Musicale Salentina. Con la coproduzione del gruppo di archi dell’Orchestra Sinfonica “Tito Schipa”, diretto da Stefan Biro (violino solista e concertatore), il Balletto del Sud propone un singolare spettacolo di danza, musica e poesia, in cui la fusione di queste arti trasporta lo spettatore verso i suadenti immaginari della ciclicità delle stagioni. Le ricercate coreografie di Fredy Franzutti, fondatore e direttore della compagnia, prendono lo slancio sulle familiari note delle Stagioni di Vivaldi intervallate dalla recitazione di testi poetici di Wystan Hugh Auden, affidata ad Andrea Sirianni, e da citazioni di musiche registrate di John Cage (stesso autore delle musiche per la compagnia di Merce Cunningham) articolandosi tra le scene dipinte da Isabella Ducrot, nota artista romana sensibile alla contemporaneità astratta. I ballerini fanno emergere e celebrano sul palcoscenico l’immagine dell’uomo comune novecentesco, descritto dalle parole ritmate di John Cage come “l’ignoto cittadino”, che ha in sé eccezionali potenzialità espressive nonostante il suo amaro rapporto con la realtà. Una realtà in divenire ...

Read More »

“Feminis In, una linea distante”: la poesia scandisce la danza

  Una partitura corpo-voce per guardarsi indietro e ripensarsi. Da un lato, le suggestioni di un universo femminile di poetesse, studiose e scrittrici friulane (Caterina Percoto, Nelvia Di Monte, Ida Vallerugo, Novella Cantarutti) a scandire i tempi della danza e della parola, dall’altra la cifra espressiva di due coreografe si connette con lo spazio, con il tempo e l’immaginario. La pièce elaborata da Claudio De Maglio per 3 allieve attrici e l’atelier di danzatori enidUDanza, è l’interazione tra testo,  gesto e personalità scenica. Qui il ruolo della donna, viene rivisitato alla luce delle tensioni del presente in un percorso a episodi che traccia le linee proprio a partire da una certa tradizione entro cui si circoscrive una visione spesso solo apparentemente consolatoria di madri, sorelle, mogli, fidanzate. Fino a incontrare le eroine del quotidiano, coloro che sanno reagire con una qualità che non ha bisogno di dimostrazioni ma che  sprigiona una forza silenziosa, una capacità di resistere come quella degli alberi perché si lega al concreto della propria terra, alle rinunce consapevoli che fanno crescere e rendono più forti di fronte alle sfide della vita. ORARI & INFO 15 Aprile ore 17.00 Teatro Sala Uno P.za di Porta S. Giovanni, 10 – Roma www.ineditiospiti.com www.salauno.it C.V.

Read More »

“Il Pipistrello” di Roland Petit al Teatro San Carlo di Napoli

Il Teatro di San Carlo rende omaggio ad uno dei più grandi coreografi del nostro tempo, Roland Petit, a poco meno di un anno dalla sua scomparsa. Sabato 14 aprile andrà in scena Il Pipistrello, fortunatissimo balletto su musiche di Johann Strauss figlio, che Petit creò su commissione della Principessa Grace di Monaco. Lo spettacolo è un allestimento del Teatro alla Scala di Milano. Classe 1924, Petit nasce a Villemomble dal proprietario di un caffè parigino poco lontano dal Moulin Rouge. È in questa vivace e colorata realtà che il piccolo Roland  capisce  che la sua sarebbe stata  – come egli stesso amava dire  – una vita vissuta “attraverso la danza e per la danza”. In ogni sua creazione, così come per Il Pipistrello, si respira “quell’inconfondibile aria parigina” che segnò profondamente la sua esistenza. Enfant prodige del balletto francese che rinasce dopo la guerra: il suo Le Jeune Homme et la Mort, del 1946, su un’idea di Jean Cocteau ci rivela il suo genio, come Carmen del 1947, un piccolo gioiello che contribuisce a lanciare Zizi Jeanmaire, musa e compagna di una vita vita. Seguono centinaia di creazioni, il periodo americano dedicato a musical e cinema  (nei primi anni ...

Read More »

Balletto di Roma: danza contemporanea al Teatro Comunale di Vicenza

  Sta per concludersi la Stagione di Danza del Teatro Comunale di Vicenza giunta al suo penultimo appuntamento, questa volta dedicato alla danza contemporanea. La serata del 14 aprile sarà segnata dalle performance del Balletto di Roma, compagnia diretta dall’étoile Walter Zappolini, che si esibirà in La Morte e la Fanciulla e The Arena Love, con l’accompagnamento musicale dell’Orchestra del Teatro Olimpico di Vicenza, diretta dal maestro Pietro Mianiti. L’evento sarà introdotto da un breve spettacolo dei ballerini del Progetto Suppoter Danza, i quali proporranno le coreografie di Hapatus, di Jean Gabriel Maury e Ivan Montis: la fuga dalla realtà di due estranei in cui il pubblico verrà trasportato attraverso un turbinio di immagini, emozioni, movimenti enfatizzati da sonorità minimal techno. Quando, invece, l’orchestra inizierà a far risuonare nell’aria le prime note del Quartetto n. 14 per archi in re minore di Schubert, sarà la volta del Balletto di Roma con La Morte e la Fanciulla. Centrale e suadente in questa performance è il tema della Morte come fatale fascinazione dell’Amore che trova espressione nelle coreografie di Paolo Santilli, ex ballerino della stessa compagnia al suo primo lavoro coreografico, sull’elaborazione drammaturgica di Riccardo Reim. La rappresentazione è il risultato visivo ...

Read More »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi