Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Ticker (page 492)

Ticker

Le interviste esclusive agli artisti invitati al Festival “Pillole”

Si è svolto lo scorso settembre il Festival “Pillole – Somministrazioni di Danza d’Autore”, organizzato dall’Associazione PANDANZ e diretto da Virginia Spallarossa. Il Festival, in una settimana di incontri ed interessanti iniziative di spessore dedicate alla danza contemporanea, ha accolto come di consueto molti ospiti stranieri. Il giornaledelladanza ha seguito da vicino l’evento ed ha raccolto le interviste dei 5 artisti che si sono esibiti nella serata dedicata a “Performance – Short Format”: Andrea Dionisi, Daniele Ninarello, Andrea Rampazzo, Vladimir Rodriguez, Julian Sicard. 5 artisti, 5 lavori in scena allo Spazio MIL, contenitore performativo unico nel suo genere, uno spazio creato per l’Arte e con l’Arte. ANDREA DIONISI Ho iniziato il mio percorso con la break dance, per gioco, poi, per una serie di avvenimenti, sono finito nella danza contemporanea. Ho studiato al Balletto di Toscana per tre anni, poi ho avuto il mio primo contratto di lavori con “Artemis Danza” di Monica Casadei. Attualmente lavoro anche con Manfredi Perego in “Ideograms” e con MK. Ho accettato la sfida di creare questo mio primo lavoro, “Mescalito”, che ho realizzato prima come idea sia drammaturgicamente che dal punto di vista musicale. Le musiche infatti le ho composte io insieme a due ...

Read More »

Andrea Volpintesta, il tenebroso della danza italiana

Dal 1995 al 1997 è stato ballerino nella compagnia Aterballetto di Reggio Emilia sotto la direzione del maestreo Amedeo Amodio. Nel 1997 entra a far parte del Corpo di Ballo del Teatro alla Scala dove ricopre prevalentemente ruoli da solista e primo ballerino. Ha danzato ruoli di spicco del repertorio classico e moderno di celebri coreografi, tra i quali Nureyev, Mats Ek, MacMillan, Balanchine, Cranko, Preljocaj, Béjart, Forsythe, Bigonzetti, Cannito. Ha intepretato il Matto nel balletto La Strada di Mario Pistoni e quello dell’Oscurantismo nel balletto Excelsior di Ugo Dall’Ara oltre che il ruolo di Hilarion in Giselle, versione rivisitata da Silvye Guillem. Ha partecipato alle tournée de Les Histoire d’Amours in Giappone con l’étoile Sylvie Guillem danzando Solyonin in Winter Dreams di McMillan. Nel Gennaio 2007 è stato Des Grieux ne La Dama delle Camelie di John Neumeier in prima assoluta alla Scala con Alessandra Ferri e Roberto Bolle. Ha danzato nell’Aida di Franco Zeffirelli con le coreografie di Vladimir Vassiliev. È stato Don Josè nella Carmen di Luciano Cannito al fianco di Rossella Brescia. Nel 2010 in occasione del Galà per il 100° anno del Theatro Municipal di Rio de Janeiro viene nominato Primo Ballerino Ospite dopo aver ...

Read More »

Invito a crescere attraverso l’arte nel divertente “Tel quel!” di Thomas Lebrun

Il 31 ottobre e il 1 novembre 2015, il Teatro Testoni Ragazzi di Bologna ospita in prima nazionale Tel Quel!, coreografia del danzatore e coreografo francese Thomas Lebrun. Lebrun, già eccellente interprete per importanti coreografi come Bernard Glandier, Daniel Larrieu, Christine Bastin e altri, dal 2012 è direttore artistico del Centro Coreografico Nazionale di Tours. Con Tel Quel!, il coreografo si rivolge ad un pubblico giovane con i fine di avvicinarlo a forme d’arte meno pubblicizzate, più distanti dalla loro vita ogni giorno, proponendo i temi a lui più cari: la differenza, la tolleranza, i sogni e l’umorismo, dando vita a una composizione coreografica dinamica e divertente. Interpretato da quattro bravissimi danzatori Julie Bougard, Matthieu Patarozzi, Veronique Teindas e Yohann Têté, il lavoro mette al centro la relazione tra maschile e femminile, il corpo, la sua evoluzione e la sua percezione, parlandoci di un percorso di accettazione e di integrazione che i quattro performes traducono in danza, un invito alla tolleranza e alla libertà di scelta, a continuare a sognare, per crescere e modificarsi, ma senza rinunciare a ciò che si è. ORARI & INFO 31 ottobre 2015 – Ore 18.30. 1 novembre 2015 – Ore 16.30. Teatro Testoni Ragazzi ...

Read More »

L’anima femminista del “Barbablù” di Gruppo e-Motion

Domenica 18 ottobre alle ore 18 il Gruppo e-Motion presenta Barbablù (primo studio) presso il DiD Studio di Milano, sito all’interno della Fabbrica del Vapore. Fonte d’ispirazione, oltre alla celebre fiaba di Charles Perrault scritta nel XVII secolo, è il libro di Clarissa Pinkola Estés Donne che corrono coi lupi, elogio letterario e psicanalitico della figura della Donna Selvaggia. Francesca La Cava, coreografa del Gruppo e interprete in scena, vede in questa Donna non più una vittima bensì una rivendicatrice della propria identità, racchiusa nella sua primitiva forza creatrice. Per esaltare tecnicamente questa pulsione istintiva i danzatori usufruiscono di alcune pedane interattive che vanno a comporre Terpsiphonè, nome nato dalla crasi tra Tersicore (musa della danza) e Phonè (suono, inteso soprattutto nell’accezione di voce/corpo). L’ideazione e creazione del meccanismo sono affidate a Concetta Cucchiarelli – in collaborazione con Stefano Di Pietro – curatrice dell’intero assetto musicale in live electronics. La danza segue una partitura fedelissima al quotidiano: spostare, scavare, bussare, oscillare. La fiaba di Barbablù abbandona il suo Tempo originario per adattarsi al giorno d’oggi. Le sensazioni saranno di certo incomparabili. ORARI & INFO 18 ottobre 2015, ore 18:00 DiD Studio (c/o Fabbrica del Vapore) Via Giulio Procaccini, 4 – ...

Read More »

Sonics: parte il tour!

Partirà il 18 Ottobre dal Teatro Creberg di Bergamo il Tour 2015/2016 della compagnia, internazionale ma italianissima, dei SONICS che, per la prima volta, toccano il territorio bergamasco con Duum. L’ensemble, da poco rientrata dal Fringe Festival di Edimburgo, dove ha trionfato registrando oltre 4.000 presenze, in queste settimane è alle prese con la creazione e  l’allestimento di un nuovo spettacolo, che andrà in scena il 25, 26 e 27 Dicembre al Teatro Alfieri di Torino. Locanda Lumière – questo il titolo del nuovo lavoro dei Sonics – rappresenta una novità assoluta per il gruppo torinese. Per la prima volta infatti la compagnia si cimenterà in uno spettacolo unico nel suo genere, in cui la magia del teatro acrobatico e la leggerezza della commedia e del cabaret si fondono insieme per raccontare una storia emozionante e divertente, che ha tutto il sapore e la magia della fiaba natalizia. Eccezione fatta per Torino, i Sonics continueranno il tour nei Teatri italiani fino ad Aprile 2016 con gli spettacoli Duum e Meraviglia, tra nuovi palcoscenici e graditi ritorni. Il calendario della tournée, in fase di ultimazione, annovera già importanti conferme. Dopo Bergamo, Duum (sarà in scena a Faenza (Teatro Masini), Bologna (Teatro ...

Read More »

Ottobre è ancora tempo di festival: tempo di VIE Festival 2015

VIE Festival giunge alla sua undicesima edizione e conferma la sua vocazione per l’indagine e l’approfondimento della scena performativa contemporanea. Un festival dedicato a teatro e danza, promosso da un Teatro Nazionale, nel segno della ricerca, nella volontà di farsi luogo in cui pubblico, autori, operatori, si incontrino e confrontino. Organizzato da Emilia Romagna Teatro Fondazione, con il contributo di Fondazione Cassa di Risparmio di Modena e Regione Emilia-Romagna, il Festival propone tredici giorni, dal 13 al 25 ottobre, di spettacoli nelle città emiliane di Modena, Bologna, Carpi e Vignola. VIE 2015 si apre con Virgilio Sieni, che torna protagonista di un solo a quasi quindici anni dal debutto di Solo Goldberg. Isolotto è il titolo di questa nuova creazione che lo vede protagonista accanto al chitarrista Eivind Aarset che eseguirà dal vivo le musiche da lui composte per questo spettacolo (13 ottobre, ore 21.30 al Teatro Storchi di Modena), in cui nascono da un solo diverse danze che ripercorrono le fasi di crescita di un uomo. Sieni presenta anche un secondo debutto assoluto, Brevi danze giovanili (17 ottobre ore 19, 18 ottobre ore 20, Teatro Comunale di Modena), lavoro in cui il coreografo toscano prosegue il percorso iniziato due ...

Read More »

Analisi di tempo e movimento con “Aurora” di Alessandro Sciarroni

Il 24 e 25 ottobre 2015, all’interno di Torinodanza Festival 2015, il Teatro Fonderie Limone di Moncalieri ospita la prima italiana di Aurora, ideazione e regia di Alessandro Sciarroni, musiche originali di Pablo Esbert Lilienfeld. Artista italiano attivo nell’ambito delle arti performative, Sciarroni si fa notare sul piano internazionale per l’interessantissimo lavoro che svolge sullo sviluppo delle dinamiche di movimento e sull’esplorazione dell’intensità e dell’originalità del gesto. Con Aurora, opera nata da una riflessione sulle discipline sportive, il coreografo lavora con un gruppo di ipovedenti dando vita ad un gioco, utilizzando la disciplina del goalball, un tipo di pallamano pensata appunto per ipovedenti o non vedenti, che seguono le tracce sonore lasciate dalla palla, da cui deriva il ritmo dell’azione, che mostra la vera natura del movimento. Con questo lavoro, terzo capitolo di un progetto più ampio intitolato Will You Still Love Me Tomorrow?, Sciarroni crea come sempre qualcosa di assolutamente innovativo e coinvolgente, in cui sport, danza ed emozioni si mescolano inestricabilmente, portando sulla scena i concetti di resistenza, sforzo e concentrazione, dimostrando come il tempo non coincida con la durata, ma si contragga e dilati, in relazione alla percezione sensoriale soggettiva di performers e pubblico. ORARI & INFO ...

Read More »

Kledi Kadiu: dalla classica al tango con il linguaggio universale della danza

  Caro Kledi, da cosa è nato l’amore per la danza e come ti sei avvicinato a questa nobile arte?   Cominciai per gioco, circa all’età di sei anni, quando per la prima volta andai al Palazzo dei Pionieri, una struttura in cui tutti i ragazzi occupavano il loro tempo libero eseguendo attività come la danza, il canto e la recitazione a livello amatoriale. Poi quando mio padre vide che ero portato ed entusiasta, decidemmo di andare a sostenere l’audizione per l’Accademia di danza di Tirana.   Come descriveresti questa tua esperienza all’Accademia Nazionale?   Presso l’Accademia ho vissuto un’esperienza molto valida, quel tempo mi marcò molto. Ringrazio la mia generazione di maestri, allora appena giunti dall’ex Unione Sovietica, i quali seguirono la mia formazione e mi hanno permesso di essere oggi qui a parlare.   E nel Corpo di Ballo del Teatro dell’Opera sempre di Tirana che aria si respirava?   Si respirava un’aria piuttosto tranquilla, come in tutti gli enti lirici: i ballerini sapevano esattamente che ruolo dovevano interpretare e il repertorio era quello tradizionale oppure limitato a temi patriottici e predisposto a causa del regime, non avevamo quindi particolari stimoli o forti competizioni.   Prima di trasferirti ...

Read More »

Life in Progress…Sylvie Guillem al Teatro degli Arcimboldi di Milano

È di qualche giorno fa la conferma dell’attesa notizia di una data milanese di Life in Progress, il tour di addio alle scene di Sylvie Guillem; una data che è anche l’ultima italiana, dopo il debutto a Modena nel marzo 2015, e dopo la quale il tour si sposterà al New York City Center, in Austria a St Pölten e infine a Tokyo nel dicembre 2015. Sylvie Guillem non ha bisogno di presentazioni: danzatrice famosa in tutto il mondo grazie ad una lunga carriera come ballerina all’Opera di Parigi, al Royal Ballet e al Tokyo Ballet, è da tutti riconosciuta come una danzatrice dalle capacità tecniche–espressive uniche. Questo tour è anche più importante, perché coincide con un traguardo professionale (39 anni di attività), e con un traguardo personale: i suoi 50 anni, che ha deciso di festeggiare per l’intero anno col suo pubblico. Al Teatro degli Arcimboldi l’appuntamento con una delle più grandi e versatili interpreti della danza (classica e contemporanea) è per il prossimo 29 ottobre, quando presenterà un programma che porta le firme di grandi nomi della coreografia, ma soprattutto di maestri che hanno influenzato la sua carriera. In programma quindi il solo Bye, creato per lei da ...

Read More »

José Perez e Anbeta Toromani protagonisti di “Otello” al Teatro San Carlo di Napoli

Ritorna al Teatro di San Carlo di Napoli “Autunno Danza”, con 5 appuntamenti in meno di due settimane, da giovedì 8 a martedì 20 ottobre 2015, una rassegna che da sei anni il Massimo napoletano dedica all’arte coreutica. La kermesse si apre giovedì 8 ottobre (in replica venerdì 9) con Otello, il dramma della passione e della gelosia per eccellenza, ispirato all’omonima tragedia di William Shakespeare (1564 -1616), qui nella sensuale e travolgente versione coreografica di Fabrizio Monteverde, su musiche di Antonín Dvořák (1841 – 1904). I due protagonisti, Otello e Desdemona, sono interpretati da due amate stelle della danza, circondate dall’affetto di Napoli e divenute popolari anche grazie al pubblico del piccolo schermo: José Perez e Anbeta Toromani.  Il primo ballerino ospite, Alessandro Macario, vestirà invece i panni del perfido Iago. La vicenda del Moro di Venezia, uscita dalla penna di William Shakespeare, nel 1603 circa, acquista connotazioni cariche di intimismo e nuances esotiche, tramite gli accenti e la dinamica dell’ouverture concerto Othello Op. 93, B. 174, che Antonín Dvořák compose nel 1892 (parte della trilogia Natura, Vita e Amore), a distanza di pochi anni da quello verdiano del 1887. L’ouverture è seguita da altre musiche dell’autore boemo. Considerato un maestro del dance-drama ...

Read More »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi