Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Ticker (page 396)

Ticker

Tosca X – un nuovo sguardo sull’opera pucciniana al Verdi di Pisa

Va in scena il prossimo 14 gennaio alle 21 al Teatro Verdi di Pisa la creazione per 14 danzatori firmata Monica Casadei per Artemis Danza, ispirata alla Tosca di Puccini. Tosca X si inserisce nel solco della sua riuscita rivisitazione della Traviata presentata tre anni fa sempre al Verdi, e pone al centro dell’azione il conflitto drammatico tra Scarpia e Tosca, simbolicamente contrapposti nella scrittura coreografica, mentre la partitura originale è mantenuta, e riadattata attraverso l’inserimento di nuove sonorità e attraverso gli accordi di parole che vengono ripetuti più di frequente. Dominante la figura del barone Scarpia, avido di potere e di brama di possesso, così crudelmente giganteggiante da far pensare a molti che sia lui, piuttosto che Tosca, il vero protagonista dell’opera; all’inerme cantante, che con la sua lirica romanza “Vissi d’arte” piange la propria vulnerabilità, sono invece riservate dal compositore le melodie più struggenti. Proprio in questo contrasto di personalità si rintraccia l’intuizione artistica della Tosca coreografica, e si delinea il contrasto tra vittima e carnefice, che genera coreografie energiche e fulminee, contrapposte ad assoli rarefatti e delicati, puri e sensibili, con la disarmata Tosca a resistere nel mezzo. Con questa Tosca, che ha debuttato a Parma nell’aprile ...

Read More »

Torna a Milano la trascinante rivisitazione del musical rock cult per eccellenza

Sono aperte le prevendite dello spettacolo Rocky Horror Live prodotto da Live Theatre, rivisitazione in chiave moderna del The Rocky Horror Show di Richard O‘Brien, il musical rock cult per eccellenza, che a metà degli anni ‘70 stravolse e reinventò l’estetica horror, tra b-movie e il film d’autore. Il musical, fedele all’originale nello script, torna a Milano per un appuntamento unico, il 27 febbraio al Teatro LinearCiak. Il regista, Lorenzo Fusoni, riporta in scena il Rocky Horror Live con un cast rinnovato di undici attori, uno sfrenato corpo di ballo che fa da sfondo a quasi ogni scena, il tutto accompagnato da un’orchestra di otto elementi: suonato e cantato interamente dal vivo lo spettacolo mantiene i testi delle canzoni in lingua originale mentre i dialoghi sono stati tradotti in italiano, per incentivare al massimo “l’audience participation”. Lo score è dirompente e trascinante, un rock aggressivo capace di mescolare una lucida trasgressione alle arie classiche di Broadway. Quasi tutti i brani sono diventati dei classici: dall’openin’ Science Fiction, dall’irresistibile showstopper Time Warp all’assolo di Frank Sweet Transvestite, alla diabolica e scatenata Hot Patootie (che peraltro aprì a Meatloaf la strada verso un successo mondiale). ORARI & INFO Sabato 27 febbraio, ore ...

Read More »

La Batsheva Dance Company danza la semplicità delle emozioni

  Il 22 gennaio alle ore 21 il Teatro Comunale “Luciano Pavarotti” di Modena ospita in cartellone in esclusiva italiana lo spettacolo Tre della Batsheva Dance Company, la più famosa compagnia di danza contemporanea d’Israele diretta da Ohad Naharin. La Company prende il nome dalla sua fondatrice, la Baronessa Batsheva de Rothschild, che nel 1964 decise di costituire quella che – ben presto – sarebbe stata la compagine di repertorio israeliano più famosa e riconosciuta a livello mondiale. Nel medesimo anno la titolata ottenne la supervisione artistica da parte di Martha Graham, delle cui coreografie la Company è – a tutt’oggi – la prima autorizzata a portarle in scena. Il lavoro presentato al Comunale di Modena è l’insieme di tre coreografie, Bellus, Humus e Secus, strutturate secondo una partitura scenica e musicale assai differente l’una dall’altra: nel primo caso, sono le note di Johann Sebastian Bach a scivolare tra i movimenti dei danzatori; nel secondo, è la musica ambient dell’album Neroli del compositore britannico Brian Eno; infine, nel terzo, il mix sonoro è formato dalle musiche di Chari Chari (nome d’arte del dj e produttore giapponese Kaoru Inoue), del venezuelano Miguel Trost-Depedro (alias Kid606), del tedesco Markus Acher in arte ...

Read More »

Balletto Gengis Khan: la Mongolia danza a Genova!

La Compagnia Accademica di Danza Nazionale di Mongolia sbarca a Genova e porta tutte le magie del suo paese al Teatro Carlo Felice. La Mongolia è il Paese del cielo azzurro e pulito, di steppe infinite, di imponenti montagne, di fitte foreste, di fiumi e laghi limpidissimi, di morbide dune di sabbia. Il paesaggio, aspro e dolce al tempo stesso, il clima, rigidissimo nell’inverno e molto caldo nell’estate e la vocazione nomade delle popolazioni, con continui spostamenti cadenzati dal ritmo delle stagioni, hanno improntato di sé la danza e, più in generale, tutta la cultura musicale dei Mongoli. Il repertorio della Compagnia comprende danze assai particolari, suddivisibili in alcune grandi categorie: religioso-rituali, sia sciamaniche che buddiste, storico-militari e nazionali propriamente dette, che incarnano le peculiarità delle diverse etnie mongole. La danza è accompagnata da strumenti tradizionali e dal canto, formando insieme ad essi un’unica espressione artistica. I Mongoli hanno sostanzialmente tre forme di musica vocale: il canto “lungo” (a distesa), praticato sia da uomini che da donne, sempre in a solo, con o senza accompagnamento musicale, con vocalizzi e fioriture innumerevoli e passaggi dai suoni più profondi a quelli più acuti, che richiede per sua natura molto fiato ed è, ...

Read More »
PROSPETTIVE01 – Flash Mob Alice in Wonderland

PROSPETTIVE01 – “Voci di donne”: un racconto corale danzato

“Prospettive01” è una rubrica rivolta ad artisti e contesti che rappresentano un mondo di talenti in continua evoluzione. Ideata e curata da Lorena Coppola, la rubrica si propone di raccogliere una serie di interviste e di articoli mirati a dar voce e spazio a tutte le fasce creative del mondo coreutico che costituiscono giovani realtà in via di sviluppo ed espansione, progetti innovativi, o realtà già consolidate, di spiccato talento, meritevoli di attenzione. Un luogo di rivelazione e di incontro di nuove prospettive. È andato in scena lo scorso 5 gennaio, al Teatro Massimo di Benevento, Voci di donne, una nuova produzione firmata da Carmen Castiello per la Compagnia Balletto di Benevento, dedicata a cinque eccezionali figure femminili, Madre Teresa di Calcutta, Anna Frank, Audrey Hepburn, Evita Perón e Gelsomina del felliniano La strada. In scena Giselle Marucci, Odette Marucci, Lucrezia Delli Veneri, Ilaria Mandato, Francesco Panebianco, Sandro Mattera e il corpo di ballo della Compagnia, con musiche dal vivo eseguite dall’ “Ensemble “Novecento”, diretto da Debora Capitanio e testi di Mariella De Libero, per l’interpretazione di Anna Rita De Pascale. Nell’incontrare sul palco questi personaggi indimenticabili, “donne tessitrici di storie e di vita”, le cui vicende straordinarie e singolari ...

Read More »
Viaggio con la Danza

Alex e Magghy, la più acrobatica coppia di danza

  Alessandro De Pascalis e Margherita Depascale, nel ballo di coppia Alex e Magghy, terzo posto al campionato del mondo di Torino, il World Salsa Open, semifinale di caraibici a Portorico, un passato nel mondo del Circo con studi circensi intrapresi a Budapest, con il loro stile di danza acrobalance formano una delle coppie di danza più versatili d’Italia.     Come è incominciata la vostra storia di danzatori? Ci siamo conosciuti casualmente su un social network, come capita spesso in questi anni di internet. La foto del profilo di Magghy, inizialmente, mi aveva dato l’impressione che fosse una persona montata ma chattando mi sono ricreduto e ampliando la conoscenza abbiamo scoperto di aver avuto lo stesso percorso artistico, la stessa passione per la danza, scoprendo di aver partecipato a numerose competizioni di danza sportiva anche nella stessa categoria e classe pur non essendoci mai incrociati. Nei giorni successivi ci siamo scambiati il contatto telefonico e di lì a breve ci siamo fidanzati ed abbiamo iniziato la nostra carriera insieme nel mondo della danza. Parliamo subito del vostro stile, per così dire in assenza di gravità, di cosa si tratta? Il nostro show è un mix di prese acrobatiche, specificatamente ...

Read More »

E’ ufficiale. Mats Ek, addio alle scene e ritira tutte le sue coreografie!

Un momento forte per tutta la danza internazionale, noi del giornaledelladanza.com l’avevamo annunciato già dai primi giorni dell’anno,  la notizia è stata ricevuta tramite le pagine di uno dei giornali più autorevoli della Francia Le Figaro:  A settant’anni, dopo cinquanta di carriera, Mats Ek ha dato il suo addio alle scene. E’ successo a Parigi, il 6 gennaio, con tre dei suoi lavori (She was black, 1994;  Solo for 2, 1996; Hâche, 2015), con la moglie Ana Laguna ed i ballerini più amati. Ma la vera notizia che lascia di sasso il mondo della danza è un’altra: il coreografo svedese ha  deciso che le sue creazioni non potranno più essere riprodotte da altri dopo di lui. Si tratta di una decisione spiazzante, e il mondo del web impazza , “Non permettiamo a Mats Ek di ritirare le sue coreografie” è il nome della pagina Facebook appena  nata per far arrivare al maestro il  disappunto e il dispiacere derivato dalle sue disposizioni. “Di sicuro la libertà di scelta, soprattutto per un genio come lui, gli deve essere riconosciuta, ma credo umilmente che lui debba sentire e sapere che tutti uniti non siamo d’accordo con la sua scelta, perché lui ha fatto la storia della ...

Read More »

Il nuovo libro di Davide Sparti è “Sul tango. L’improvvisazione intima”

«[…] concentrarsi sul partner, piuttosto che sulle sequenze da imporre a chi deve seguire ed eseguire; non dirigere e provocare ma assecondare la logica interna della interazione. È la dinamica che si genera quando due corpi si muovono insieme a produrre quell’aura in cui si è depositata l’immagine del tango». (Quarta di copertina). Sul tango. L’improvvisazione intima è il nuovo libro di Davide Sparti recentemente pubblicato dalla casa editrice il Mulino. Si tratta di un libro interamente dedicato a quel ballo affascinate che Enrique Santos Discépolo, grande musicista, compositore e regista argentino definiva “un pensiero triste che si balla”. Definizione che sottolinea pienamente quei caratteri introspettivi e misteriosi del tango che vanno a sposarsi perfettamente con uno stato d’animo malinconico e con una tempra di tipo saturnino. Questo nuovo lavoro di Davide Sparti conferma il suo lungo sodalizio con la casa editrice il Mulino, con la quale negli anni precedenti aveva gia pubblicato: Suoni inauditi. L’improvvisazione nel jazz e nella vita quotidiana (2005); Il corpo sonoro. Oralità e scrittura nel jazz (2007) e L’identità incompiuta. Paradossi dell’improvvisazione musicale (2010). Professore di Epistemologia delle scienze sociali e di Teorie dell’identità nell’Università di Siena, Davide Sparti in questo suo nuovo studio ha ...

Read More »

La magia di Vienna a Milano con lo Strauss Festival e il Ballet Ensemble

A conclusione dei festeggiamenti natalizi e dell’arrivo del Nuovo Anno, anche Milano si è trasformata in una piccola Vienna con il concerto di Capodanno organizzato da Euroconcert. Come tradizione ormai da oltre sessant’anni nella città austriaca, è stata proposta presso il Teatro Dal Verme del capoluogo lombardo, per tutti gli appassionati del valzer viennese, una serata, nell’ambito della tournée europea della “Strauss Festival Orchestra” con la partecipazione straordinaria di un corpo di ballo appartenente allo “Strauss Festival Ballet Ensemble” il tutto in una magica serata da “Gran Galà”. La tournée ha toccato il nostro paese dopo ben 26 anni di successi e più di 5 milioni di spettatori. La “Strauss Festival Orchestra” è da sempre sinonimo di competenza, maestrìa e ambasciatrice musicale della leggendaria corte imperiale austriaca di Francesco Giuseppe. L’Orchestra, in virtù del suo consolidato e unanime successo, da 10 anni si esibisce anche nella famosa “Sala d’Oro del Musikverein” di Vienna, tempio per antonomasia del Concerto di Capodanno e autentica culla del valzer. Alle innegabili doti musicali e virtuose degli orchestrali si sono affiancati, nella serata milanese, l’incantevole e applaudita presenza della soprano solista Mariia Suzdaltceva (nata a Krasnodar in Russia, formatasi nello studio della direzione di coro ...

Read More »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi