Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Ticker (page 398)

Ticker

“Ballerina” di Roberto Baiocchi. Il nuovo manuale esaustivo sull’arte del balletto

«Ogni uomo dovrebbe danzare, per tutta la vita. Non essere ballerino, ma danzare.» Rudolf Nureyev Ballerina è il titolo semplice ed immediato del nuovo manuale sull’arte del balletto classico, pubblicato recentemente dalla nota casa editrice fiorentina Giunti e firmato dal ballerino internazionale, Professeur de Danse e coreografo Roberto Baiocchi, che già aveva esordito come autore pubblicando con la medesima casa editrice Il Grande Libro della Danza, Io Ballerina Speciale e Danza Classica. Alle prime pagine spicca, oltre alle tante fotografie sublimi che arricchiscono l’intero impianto testuale, la prefazione dell’immensa Carla Fracci che elargisce con grande senso di sensibilità artistica e di professionalità consigli preziosi ai giovani danzatori che hanno scelto di fare di quest’ arte affascinante la loro professione: «Per fare della danza una professione ci vuole molta tenacia, non bisogna mai perdersi d’animo ed esercitarsi assiduamente perché ognuna può aspirare a diventare Ballerina, anche se solo alcune arriveranno a essere “quella Ballerina”, la luce splendente al centro dello spettacolo». Si diceva all’inizio che Ballerina è forse il titolo più immediato e azzeccato che poteva essere dato a questo manuale che già dal nome, per poi essere confermato dall’autore nella bandella del volume, tradisce quale sia il suo destinatario privilegiato. L’autore ...

Read More »

“Operazione Vasco Danceopera”: un messaggio di vita agli adolescenti di oggi

Martedì 8 dicembre alle ore 17:30 presso il Teatro Libero Molinari Art Center di Roma va in scena lo spettacolo “Operazione Vasco” Danceopera, coreografato da Antonio Barone, curatore altresì dell’apparato registico insieme con Giacomo Molinari, direttore dell’omonimo Center. Fonte d’ispirazione – come d’altronde suggerisce il titolo – sono le musiche di Vasco Rossi, pietra miliare della canzone pop italiana: tra le note graffianti del cantautore emiliano, infatti, vengono custodite le storie di molte donne, come Gabri, Silvia, Laura, Giulia e la memorabile Sally, tutte immagini simboliche di una diversa sfaccettatura dell’universo femminile, nei suoi pro e contro. Il coreografo Barone prende in prestito la vicenda di ognuna di queste donne, ma solo come trampolino di lancio per tuffarsi in una cosiddetta “operazione”: utilizzarle solo come esempio per illustrare alcune tematiche critiche della società contemporanea, frequenti – si potrebbe dire – all’ordine del giorno, soprattutto nella fase cruciale della crescita: maternità, pedofilia, adolescenza, femminicidio. L’obiettivo della mission (non eccessivamente) impossible è quello di lanciare un messaggio di ammonizione e di denuncia proprio agli spettatori maggiormente tirati in causa nella performance, gli adolescenti, promuovendo lo spettacolo – come si evince dalle note di regia – nella durata complessiva del corrente anno scolastico ...

Read More »

I “Grandi pas de deux” a Torino con la Compagnia di balletto Cosi-Stefanescu

Il 28 e 29 novembre 2015, in occasione della 37ª edizione di Danza e Arti Integrate -Il Gesto e l’Anima, organizzata e promossa dalla Fondazione Teatro Nuovo di Torino, la Compagnia di balletto classico Cosi–Stefanescu regala una serata dedicata ai grandi pas de deux del balletto classico, su musiche di Petr Il’ič Čajkovskij, Fryderyk Chopin, Léo Delibes, Aloisius Ludwing Minkus, Franz Liszt, Ludwing Van Beethoven, Boris Asafiev, Riccardo Drigo, Aram Ilich Khachaturian, Alexander Glazunov. La compagnia propone estratti dai balletti più famosi del grande repertorio come Corsaro, Don Chisciotte, Coppelia, Fiamme di Parigi, Raymonda, Schiaccianoci nella loro versione originale o nel linguaggio coreografico di Marinel Stefanescu e Gabriel Popescu, e passi a due particolarmente intensi su Chiaro di Luna di Beethoven, Sogno d’amore di Liszt e Spartacus di Kaciaturian. Durante la serata, maître de ballet la meravigliosa Liliana Cosi, assisteremo ad una produzione varia e coinvolgente che rilancia il balletto classico come espressione artistica di disciplina e armonia, il cui protagonista assoluto sarà il linguaggio della danza, veicolo di cultura e di bellezza che si rivolge e conquista il pubblico di tutte le età. ORARI & INFO 28 novembre 2015 – Ore 20:45 29 novembre 2015 – Ore 16.00 Teatro ...

Read More »

Hungarian State Folk Ensemble, un viaggio “di carattere” tra presente e passato

  C’era molta attesa per lo spettacolo, andato in scena per tre serate consecutive (promosso dal Ministero delle Risorse Umane) in ordine cronologico al Teatro Coccia di Novara, al Teatro Sociale di Stradella e al Teatro Cagnoni di Vigevano: una triade di rara bellezza nel panorama dell’architettura teatrale di stampo italiano d’epoca ottocentesca. L’evento, costruito in due tempi, si è articolato in una rassegna delle danze del folklore ungherese, presentata dall’Hungarian State Folk Ensemble con le “ricercate” coreografie del direttore artistico Gábor Mihalyi; le travolgenti sonorità affidate ai direttori d’orchestra Ferenc Radics e Pál István e dall’attenta direzione musicale firmata László Kelemen. La serata dal titolo Rapsodia ungherese trae la sua genesi dalle danze nazionali, popolari e folkloristiche che da sempre sono da annoverare come tecnica essenziale e strutturale al nobile studio della danza classica tant’è che queste danze sono spesso presenti in molteplici balletti del grande repertorio. Mediante il ritorno alle radici, abbiamo potuto ammirare in scena, l’utilizzo della scarpa con il tacco, costumi e abiti riccamente decorati, ampie gonne colorate oltre a un’attenta cura dei dettagli da ritrovarsi, in primis nell’elemento dominante: gli stivali e a seguire nastri, tamburelli, cappelli al fine di sottolinearne la teatralità e l’espressività ...

Read More »

Mario Piazza:”l’arte deve portare avanti il suo messaggio!”

Una chiacchierata con il Maestro Mario Piazza che, al Giornale della Danza, racconta le ultime notizie sulle recenti creazioni. È tornato da poco tornato dalla Francia, Maestro. Ci può svelare cosa ha creato e con chi ha lavorato? Ho lavorato con il Ballets de France, compagnia per la quale ho creato “Life”, con musiche tzigane e klezmer. È una pièce che va in scena dal prossimo dicembre, in tour in Francia e poi in Europa. Dieci danzatori da tutte le parti del mondo, di tantissime nazionalità. Una compagnia giovane, con sede a Tolosa, diretta da Rémi Lartigue che mi ha invitato a lavorare per loro…di fatto, per questa ensemble, è il mio primo lavoro. Dato il periodo che sta vivendo la Francia, non c’è titolo migliore di Life, vita… Come tutti, anche loro sono rimasti molto toccati dai recenti eventi francesi. Il messaggio di questa coreografia è molto forte: si basa sul potere della vita e della sua energia. Basata su musica gitana, è una coreografia guidata dal linguaggio comune dell’umanità, legata alla libertà, al potere della vita. In questo momento, noi che facciamo danza, abbiamo un ruolo molto importante per veicolare dei messaggi: credo che questo momento ci consenta ...

Read More »

Gesti quotidiani, centri coreografici, nuovi progetti: intervista ad Ambra Senatore

Raggiungo Ambra Senatore al telefono, che tra una replica e l’altra, in mezzo a numerose riunioni creative, riesce a trovare il tempo di raccontarmi di sé, della compagnia e della nuova avventura che la aspetta in Francia con l’anno nuovo (insieme a una nuova avventura prima della fine dell’anno, cui fa cenno nelle righe che seguono…). Una coreografa che incanta sul palcoscenico mettendo in scena i piccoli gesti quotidiani, e una donna che contagia con il suo entusiasmo mentre racconta il suo lavoro, che abbiamo cercato di condensare in questa intervista… Com’è arrivata alla danza contemporanea? Studio danza da quando avevo cinque anni: ho iniziato con la danza moderna, cui si sono molto presto aggiunti il classico e il modern jazz. All’università ho poi incontrato dei docenti che mi hanno fatto studiare dal punto di vista storico e teorico la danza contemporanea e in Erasmus a Parigi l’ho conosciuta meglio: usavo il mio budget di studentessa per vedere più spettacoli possibile, e mi si è aperto un mondo. Non facevo corsi di danza a Parigi, ma facevo delle audizioni, che per me erano delle lezioni gratis, durante le quali però mi hanno selezionata! Perciò senza davvero deciderlo o prevederlo ho ...

Read More »

Dirty Dancing il musical al Gran Teatro di Roma

Dopo lo strepitoso successo di Milano, dove è stata presentata addirittura una seconda edizione, ogni sera sold out, per il pubblico internazionale dell’Expo, e dopo la suggestiva rapprentazione all’Arena di Verona, arriva finalmente a Roma Dirty Dancing, il musical più amato, che sarà per la prima volta nella capitale, al Gran Teatro Saxa Rubra. Dal 13 al 18 novembre le anteprime, una sorta di prove aperte, il 19 una speciale serata di gala, e dal 20 le repliche fino al 10 gennaio. I protagonisti sono Gabrio Gentilini e Sara Santostasi, romana, entrambi già forti di lunghe esperienze in televisione, teatro e cinema, e i calorosi applausi di ogni sera dimostrano quanto il pubblico li apprezzi e li ami nei ruoli di Johnny e Baby. E nel ruolo di Penny, la co-protagonista maestra di ballo nel villaggio vacanze, che ha un ruolo fondamentale nella storia dei “balli proibiti”, debutta in questa nuova edizione Lorella Boccia, direttamente da Amici e Colorado. La regia è firmata da Federico Bellone (A qualcuno piace caldo, Flashdance, Newsies), le coreografie sono di Gillian Bruce (Frankenstein Junior, Grease, A qualcuno piace caldo), e le imponenti scenografie sono di Roberto Comotti, professore emerito dell’Accademia delle Belle Arti di ...

Read More »

Omaggio alla forza delle donne con “Barbablù” del Grupp e-Motion

Il 28 novembre 2015, alla Lavanderia a Vapore di Collegno (TO) andrà in scena Barbablù della compagnia e-Motion, regia e coreografia di Francesca La Cava, in collaborazione con i danzatori Corinna Anastasio, Luisa Memmola, Sara Catellani e Manolo Perazzi, su musica originale e live electronics di Concetta Cucchiarelli e Stefano Di Pietro (Metapherein collective). Il Gruppo e-Motion, in residenza al Gran Teatro Parco delle Arti de L’Aquila, finanziato dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, dalla Regione Abruzzo e dal Comune dell’Aquila, ha partecipato ai più importanti Festival e stagioni teatrali nazionali e internazionali, ricevendo importanti riconoscimenti. Barbablù prende spunto dalla nota fiaba noir di Charles Perrault, già oggetto di interesse per registi, musicisti e coreografi, e rende omaggio non solo all’astuzia che supera la ferocia e alla lotta femminile contro i rigidi precetti maschili, ma anche alla forza, al coraggio, alla curiosità e alla natura combattiva della donna, rifiutati per troppo tempo dalla cultura occidentale. Il lavoro si dota di un supporto multimediale che gioca sul rapporto acustico del suono prodotto dal movimento, dando allo spettacolo un effetto coinvolgente e insolito grazie all’uso di pedane interattive (di recente molto utilizzate nella drammaturgia e nelle arti ...

Read More »

Il ritorno di un grande italiano Francesco Ventriglia con il Royal New Zealand Ballet

Secondo appuntamento per la Stagione di Danza del Teatro Comunale di Vicenza, Vicenza Danza, rassegna che celebra quest’anno il prestigioso traguardo dei vent’anni di vita e che ha dimostrato nel tempo grande vitalità, connotando la nostra Città come palcoscenico di eccellenza della danza nazionale ed internazionale. Progettata con la missione di portare a Vicenza le migliori espressioni del genere coreutico e nata grazie al sostegno delle istituzioni, a partire dal Comune di Vicenza, oltre che di mecenati illuminati e di ampie visioni culturali, come il marchese Giuseppe Roi, Vicenza Danza si è sempre distinta per la qualità degli spettacoli proposti e per i grandi nomi presentati nei suoi cartelloni, da Matthew Bourne a Angelin Preljočaj, dal Bejart Ballet Lausanne alla Compagnia di Antonio Gades, da Alessandra Ferri, a Mara Galeazzi, a Silvia Azzoni, solo per citarne alcuni. Il cartellone di Vicenza Danza XX edizione propone dunque nei prossimi giorni una doppia data per un titolo indimenticabile del grande repertorio, una “Giselle” classica, presentata dal Royal New Zealand Ballet, balletto lontanissimo nello spazio ma diretto da un talento made in Italy come Francesco Ventriglia; lo spettacolo è in programma sabato 28 novembre 2015 alle 20.45 e domenica 29 novembre 2015 alle ...

Read More »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi