Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Ticker (page 434)

Ticker

L’ombra nascosta nella luce: l’esplosiva “Sun” di Hofesh Shechter

L’11 aprile 2015 al Teatro Comunale di Vicenza, Hofesh Shechter Dance Company, presenta Sun il nuovo appassionante spettacolo, per le coreografie e le musiche di Hofesh Shechter, giovane danzatore e coreografo anglo-israeliano che negli ultimi dieci anni si è imposto a livello internazionale, grazie a uno stile innovativo e dai grandi contenuti sociali e artistici. La danza presentata dalla compagnia londinese si caratterizza per le rievocazioni di danze popolari mediorientali mixate con influenze nordeuropee, il tutto reinterpretato in chiave contemporanea, attraverso intense coreografie ed energetiche musiche originali, spesso composte dal coreografo stesso o ispirate ad un repertorio che va dalla classica al rock. Attraverso il movimento, Shechter si propone di comprendere e rappresentare gli aspetti psicologici nascosti e oscuri dell’uomo e il suo agire sociale, come ha fatto in In my Room e in Political Mother, opere presentate a RomaEuropa Festival e dedicate al rapporto tra l’individuo e la comunità la prima e alle dinamiche di gruppo la seconda. Con Sun a tenere la scena è il potere, con le sue logiche crudeli e violente, ma anche grottesche che regolano il mondo, qui rappresentate con movimenti primordiali e un lavoro di body percussion quasi ipnotico, figure storte con le braccia ...

Read More »

Sergei Polunin alla Scala in sostituzione di David Hallberg

Gallery la notizia attraverso le immagini Dopo il successo della tournée a Parigi, torna al Teatro alla Scala di Milano, dal 2 al 17 aprile 2015, Giselle, il balletto romantico per eccellenza, che continua ad attrarre il pubblico italiano e internazionale: non è un caso che con questa indimenticabile coreografia di Coralli-Perrot nella ripresa di Yvette Chauviré, il Corpo di Ballo scaligero abbia ottenuto grandi riscontri anche nel corso delle tournée in Oman, Brasile, Hong Kong e che sia stata salutata con ottime recensioni nel mese di febbraio a Parigi, tredici anni dopo la precedente trasferta. Oltre a  Roberto Bolle e Svetlana Zakharova, la serata più attesa (10 e 11 aprile)  sarà quella della coppia Natalia Osipova, ospite abitué della Scala, accompagnata dal danzatore ucraino Sergei Polunin, stella del Royal Ballet  per la prima volta in Italia, in sostituzione di David Hallber, stella dell’American Ballet Theatre, che per motivi di salute non potrà prendere parte alla pièce. Nel mondo della danza tutti lo conoscono come “bad boy”, probabilmente a causa dei numerosi tatuaggi che ha su tutto il corpo. Sergei Polunin, venticinquenne di origini ucraine, dopo un passato al  Royal Ballet, è attualmente il primo ballerino allo Stanislavsky Music Theatre di Mosca. Sergei ...

Read More »

“Balerhaus”: il ballo diventa caso di studio al Teatro della Contraddizione

In scena il 21 marzo e di nuovo il 18 aprile la nuova performance della Compagnia Sanpapié, che torna al Teatro della Contraddizione di Milano dopo l’apprezzato spettacolo Due+Due=5, dedicato, in occasione della giornata internazionale delle Donne, a Isadora Duncan, Mary Wigman, Martha Graham, Pina Bausch e Luciana Melis. In Balerhaus invece la compagnia della coreografa e ballerina Lara Guidetti propone un happening che rievoca e studia il mondo popolare della “balera”, riproponendola come luogo di aggregazione, e studiandola come elemento di incontro non solo tra persone, ma soprattutto tra passato e presente. Le danze tradizionali e la danza contemporanea si fondono dunque, in una performance che coinvolge anche il pubblico, e ritmata dagli interventi artistici della stessa compagnia, con lo scopo di guidare gli spettatori in un percorso di gioco con la musica, ma soprattutto di scoperta della danza contemporanea in prima persona, riallacciando i legami con una tradizione che ha segnato usi e costumi di generazioni (anche prima delle balere, con i balli in generale, luogo di svago certo, ma soprattutto di incontro). Insieme agli artisti ospiti (i cui nomi sono ancora una sorpresa…), l’orchestra “Balerhaus”; una sorpresa musicale tipica di questa compagnia eterogenea nata nel 2007, dall’incontro ...

Read More »

Dentro la Danza: LEADER – FIGLI – POSTINA – IL PASSO FALSO!!!

La rubrica del giornaledelladanza.com, Dentro la Danza, è un mix di notizie a volte importanti altre piccanti, divertenti, raccontate con ironia e leggerezza per svelare cosa avviene dietro le quinte del mondo della danza e del balletto. Anche i nostri lettori possono diventare protagonisti delle news del giornale scrivendoci all’indirizzo mailto:redazione@giornaledelladanza.com specificando nell’oggetto Dentro la Danza e raccontandoci in anteprima le indiscrezioni di cui sono a conoscenza.    LEADER                              Sono stati pubblicati i risultati della classifica per il titolo di Young Global Leader 2015, stilata dalla World Economic Forum. La lista racchiude i nomi dei personaggi che saranno i più influenti del pianeta, i più innovativi leader della prossima generazione. In passato ha fatto parte di questa classifica anche Roberto Bolle-rino, étoile del Teatro alla Scala e principal dell’ABT, di certo un bel danzatore ma in quanto a leader solleviamo qualche dubbio: basti pensare al dietrofront che dovette fare dopo le superficiali dichiarazioni sui senzatetto che dormivano nei pressi del Teatro San Carlo a Napoli. Un vero leader non indietreggia mai!!!               FIGLI  Si è proprio sentita chiamata in causa la ballerina Heather Parisi, che direttamente dall’altra parte del mondo è entrata a gamba tesa in merito alle ...

Read More »

Inno alla vita, alla memoria e all’amore delle donne Nella toccante Trilogia di “C’era una volta”

Il 1 aprile 2015 il Teatro Comunale di Vicenza ospiterà Once Upon a Time – Trilogy, interessante ed emozionante progetto ideato dalle coreografe Francesca Foscarini e Sara Wiktorowicz, in co-produzione con Fondazione Fabbrica Europa, Giardino Chiuso/Orizzonti Verticali, Kilowatt Festival, Fondazione Teatro Comunale di Vicenza e in collaborazione con Arteven e VAN Associazione Culturale. Il sodalizio artistico tra l’americana Wiktorowicz e la bassanese Foscarini, danzatrici free lance e coreografe indipendenti, nasce nel 2005 quando le due artiste si incontrano in occasione di OperaEstate Festival, manifestazione di spettacolo dal vivo che si svolge annualmente nella città di Bassano del Grappa, all’interno di un workshop guidato da Wiktorowicz. Once Upon a Time – Trilogy è creazione interdisciplinare, una ricerca in cui danza, video, musica e luci, in continuo dialogo tra loro portano sulla scena le esperienze di donne di differenti generazioni, che esprimono attraverso il corpo, ricordi, desideri, esperienze e relazioni. Il punto di partenza è la figura della nonna, che racchiude l’intero ciclo di vita di una donna, che è stata bambina, ragazza, madre e infine appunto nonna. Una donna completa, che guarda con nostalgia al suo passato per la consapevolezza di non poter più rivivere quella parte della sua vita, ma ...

Read More »

GD AWARDS 2015: la quinta edizione del primo concorso on-line ideato dal giornaledelladanza.com

Manca pochissimo all’inizio delle votazioni della quinta edizione del GD AWARDS, il primo concorso interattivo ideato dal giornaledelladanza.com, in cui i lettori sono chiamati a scegliere i protagonisti preferiti della danza della stagione appena trascorsa tra tre candidati, suddivisi in varie categorie. I candidati sono prescelti dalla giuria del GD AWARDS 2015, presieduta da Sara Zuccari e formata da: Sara Zuccari (Presidente di giuria) Alberto Testa (Presidente onorario) Lorena Coppola Alessandro Di Giacomo Leonilde Zuccari Valentina Clemente Quest’anno l’elenco delle categorie include: categoria miglior interprete, categoria coreografo, categoria compagnia di danza italiana, categoria compagnia di danza straniera, categoria giovani talenti, categoria diffusione della danza, categoria fotografo di danza, categoria personaggio dell’anno. I candidati di quest’anno, suddivisi per le categorie sopra elencate, sono: CATEGORIA MIGLIOR INTERPRETE Olga Esina Sergei Polunin Friedemann Vogel CATEGORIA COREOGRAFO Trisha Brown Akram Khan Wayne McGregor CATEGORIA COMPAGNIA DI DANZA ITALIANA Compagnia di Danza Virgilio Sieni MM Contemporary Dance Company Compagnia Opus Ballet CATEGORIA COMPAGNIA DI DANZA STRANIERA Ballet Nacional de Cuba Mark Morris Dance Group Momix CATEGORIA GIOVANI TALENTI Nicoletta Manni (Teatro alla Scala di Milano) Daniil Simkin (ABT) Valentino Zucchetti (Royal Opera House) CATEGORIA DIFFUSIONE DELLA DANZA Amanda Bennet (Prix de Lausanne) Daniele Cipriani (Daniele Cipriani Entertainment) Luca De Fusco (Napoli Teatro Festival) CATEGORIA FOTOGRAFO DI DANZA Pierluigi ...

Read More »

Lindsay Kemp: il carisma e la grazia di un maestro

Dopo il grande successo riscosso al Teatro Brancaccio di Roma Lindsay Kemp  prosegue il suo tour, prossima tappa il 25 marzo al Teatro Politeama di Genova. Negli anni ‘70 e ‘80, Lindsay Kemp e la Lindsay Kemp Company hanno suscitato scalpore, meraviglia e scandalo in ogni parte del mondo… lasciando comunque una profonda influenza sul modo di fare teatro ovunque. Sempre giocando con un incrocio di stili, mescolando teatro musicale, mimo e danza, tradizione e sperimento, la magia degli spettacoli di Kemp ruotava intorno al Suo personalissimo carisma come interprete… non importava se in ruoli di donna, uomo, elfo, marionetta o altro. Trascendeva sempre ogni genere e ogni categoria. Non ha mai smesso di fare proprio questo, spontaneamente, nelle sue regie e nelle sue performance. E oggi, superati abbondantemente i settanta anni, continua la sua danza senza tempo e senza età… e può farlo, perché ha sempre danzato seguendo molte ispirazioni ma soprattutto la propria libertà creativa. “Kemp Dances” è una serie di “invenzioni e reincarnazioni”… cioè, nuove creazioni frammiste ad alcuni dei suoi ‘pezzi classici’ ricreati oggi. Un mosaico spettacolare ed emozionante di personaggi e racconti fantastici, realizzato in scena insieme a quattro collaboratori nuovi o di lunga data, ...

Read More »

E tempo di coreografe per l’English National Ballet. Parola di Una sempre Più moderna Tamara Rojo

L’English National Ballet ha annunciato in questi giorni la stagione 2015/2016, una stagione che vede il ritorno di alcuni grandi classici e di successi di questa in corso, ma che soprattutto porta la firma di una Tamara Rojo sempre più sicura di sé, (e come non esserlo, dopo aver dimostrato a quanti le sconsigliavano di accettare l’incarico per la cattiva situazione economica della compagnia?) e decisa nel combinare la tradizione ad alti livelli con l’innovazione, soprattutto nella convinzione che anche da una compagnia storica, benché senza un proprio teatro stabile, possa partire il cambiamento. Per questo, nella prossima stagione la direttrice è intenzionata a dimostrare di essersi meritati il premio come miglior compagnia ai National Dance Awards di quest’anno, ed ha deciso di dare spazio alle coreografe, che, come riportato in un recente articolo del Guardian, latitano sulle scene britanniche (a meno che non siano grandi nomi, però ormai di repertorio). Così il prossimo aprile 2016 vedremo in scena al Sadler’s Wells lo spettacolo misto She said, che unisce ben tre prime mondiali delle coreografe Aszure Barton, Annabelle Lopez Ochoa e Yabin Wang. La Rojo si è detta “elettrizzata” per il fatto che “queste tre coreografe di incredibile talento, che ...

Read More »

La Mvula Sungani Company porta il rock al Teatro Olimpico di Roma

Un sodalizio artistico di grande impatto, quello tra la danza della Mvula Sungani Company e la musica rock, andrà in scena nei giorni 1 e 2 aprile al Teatro Olimpico di Roma trovando la sua più completa espressione nello spettacolo Il vestito di Marlene. È una pièce che nasce dall’incontro tra la ben nota compagnia di danza e la band Marlene Kuntz, che suoneranno dal vivo, dall’unione tra la phisical dance ed il rock, in una realizzazione coreografia su soggetto di Tom Cardinali. Il Vestito di Marlene, è tanto la veste di seta che accondiscende le flessuosità di un corpo femminile quanto la pelle che le costringe, le vessa o in estrema sintesi i lividi, lascito di un rapporto possessivo a farle da vestigia. Dalle muse delle notti insonni dei poeti alle prostitute complesse, spigolose, profonde di Egon Schiele. Da Marlene a Marlene senza che Marlene sia mai la stessa.  Due anime, la danza e la musica, che si alternano nel ruolo di modella e sarto, di musa e cantore, alcove di un’anima comune. Un “Flash nevrotico” o una quiete ammaliante, confortante. Un passaggio/transito degli stati d’animo vittime del concetto tempo/umori. Un ritratto di donna che si esaurisce in un ...

Read More »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi